Tsitsipas: “Spero di diventare un’ispirazione per i più giovani”

Tsitsipas: “Spero di diventare un’ispirazione per i più giovani”

Il tennista greco dopo la finale raggiunta a Barcellona ha rilasciato un’intervista al quotidiano Mundo Deportivo, dove si è raccontato, analizzando il torneo appena trascorso e del suo 2018, molto positivo fin qui.

di Lino Di Bonito

Stefanos Tsitsipas è decisamente uno dei nextgen più in forma di questo inizio di stagione, dopo aver raggiunto i quarti di finale nel 500 di Dubai, il tennista greco a poi raggiunto la finale, la prima in carriera, sul rosso di Barcellona, dove ad eliminarlo è stato il numero 1 al mondo Rafael Nadal, protagonista indiscussa della terra rossa.

SU NADAL – Dopo aver perso in finale contro Rafael Nadal, raccogliendo solo 3 game, ha rilasciato un’intervista al quotidiano Mundo Deportivo, parlando più approfonditamente del suo rivale e dei suoi record sul rosso: “Sta vincendo contro tutti, lo fa bene e conosce la terra come nessuno Non è facile affrontare questi colpi liftati ed aggressivi che ha Nadal Io quando ho giocato contro di lui a Barcellona non l’ho visto come un rivale, ma come una leggenda dello sport. Lo stimo tantissimo, quando si gioca contro di lui bisogna dimenticare alcune cose, spero di giocarmela meglio la prossima volta.”

SU BARCELLONA – Prima di raggiungere il maiorchino in finale ne ha fatta di strada, eliminando anche giocatori di un certo calibro come Dominic Thiem e Pablo Carreno Busta: “E’ stata una settimana fantastica per me, mi sono innamorato della città, dove mi sono sentito a mio agio fin da subito. Il torneo è stato stupendo, grazie a questa finale ho raggiunto una maggior sicurezza nel mio tennis, scalando anche molte posizioni in classifica. Giocare questo tipo di tornei è importante, poiché ti confronti con i migliori.”

SUGLI OBIETTIVI – Nel corso dell’intervista ha risposto ad alcune domande anche riguardo il suo futuro, gli obiettivi per la fine della stagione ed il numero uno:“Sono ancora lontano per poter lottare per le grandi posizioni del tennis mondiale, mi piacerebbe raggiungere il numero uno al mondo ma non è il mio unico obiettivo, magari in futuro ne potremmo parlare meglio. E’ importante vincere titoli dello Slam, aiuta a farti conoscere, nel mio paese il tennis non è uno sport molto popolare ed il mio obiettivo principale è quello di diventare un’ispirazione per i giovani della Grecia.”

SUL 2018 – Conclude il tutto con una riflessione su quello che sarà il 2018: “L’obiettivo di questa stagione è finire nella top 50, vincere un titolo ATP e raggiungere almeno il secondo turno in un torneo dello Slam. La vittoria contro Thiem ha Barcellona dà molta fiducia e fa capire che con il duro lavoro sto migliorando giorno per giorno, in questo sport se si è in fiducia si può tutto. L’erba è la mia superficie preferita, anche se è sulla terra rossa che ho raggiunto fino ad ora i miei migliori risultati. La chiave del tutto è pensare sempre positivo qualunque sia l’avversario che ti ritrovi dall’altra parte della rete.” Vedremo il tennista greco all’opera al Mutua Madrid Open dove gli organizzatori gli hanno concesso una WildCard per il tabellone principale, occasione importante per l’ellenico per mettersi ulteriormente in mostra al grande pubblico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy