Us Open, italiani: Fabio Fognini al terzo turno, ora c’è Rafa Nadal. Ok Roberta Vinci

Us Open, italiani: Fabio Fognini al terzo turno, ora c’è Rafa Nadal. Ok Roberta Vinci

Ottima giornata per i colori azzurri agli Us Open: Fabio Fognini e Roberta Vinci ottengono buone vittorie e accedono al terzo turno.

Ottima giornata agli Us Open per i colori azzurri: Fabio Fognini e Roberta Vinci ottengono buone vittorie e accedono al terzo turno. Il tennista di Sanremo ha superato l’uruguaiano Pablo Cuevas con un netto 6-3 6-4 6-4, al prossimo turno affronterà il vincente tra Rafael Nadal e Diego Schwartzman, in campo tra poco; la tennista tarantina invece ha perso il primo set ma ha recuperato alla grande contro la tennista ceca Denisa Allertova, con il punteggio di 2-6 6-3 6-1 e al prossimo turno affronterà la vincentre tra la teen-ager Océane Dodin e Mariana Duque-Marino.
Fabio Fognini c’è. Dopo la vittoria sofferta al primo turno contro lo statunitense Steve Johnson, non molti si sarebbero potuti aspettare un successo così schiacciante contro Pablo Cuevas, giocatore in prevalenza terraiolo, certo, ma con un recente passato da n. 21 del mondo e in grado, spesso, di dare fastidio a diversi top-player.

Lo score, nettissimo, è di 6-3 6-4 6-4 in un’ora e 48 minuti: attento e concentrato nei turni di servizio (il ligure ha offerto due sole palle break, di cui una sfruttata, solo nel primo e ultimo game del match), devastante e vario in risposta, ha dominato il gioco sin dall’inizio rompendo la difesa dell’uruguaiano e conquistando senza patemi la vittoria finale.

Poco da dire sul corso del match: il primo set è a dir poco dominato. Dopo il break all’esordio e il punteggio di 3 a 1 in favore dell’uruguaiano, Fabio conquista 20 dei 25 punti complessivi e chiudendo per 6-3. Il n. 32 del mondo continua con lo stesso vigore nel secondo parziale, strappando il break a metà set, salendo 5 a 3 per poi chiudere con un comodo 6-4, perdendo solo tre punti al turno di servizio. Tutto liscio anche nel terzo parziale, dove il ligure riesce a salire 5 a 4 e l’occasione di chiudere l’incontro; qui il braccio un po’ trema e Fognini si trova sotto 0-40, ma riesce a riportarsi in parità e chiudere alla terza palla match.

Abbiamo rivisto, finalmente, un Fabio Fognini di classe, che dovrà dare il meglio di sé per battere quello che, con tutta probabilità, sarà il suo prossimo avversario al terzo turno: Rafael Nadal (a breve impegnato contro l’argentino Diego Schwartzman). Gli scontri diretti recitano 5 a 2 in favore del maiorchino, ma Fabio ha vinto i due dei tre match che i due hanno disputato quest’anno, tutti sulla terra rossa: Fabio ha vinto a Rio de Janeiro e Barcellona, mentre Rafa si è vendicato nell’Atp 500 di Amburgo.

Prosegue la sua corsa anche Roberta Vinci (qui quartofinalista nel 2012 e 2013), che ha sconfitto in rimonta di un set la tennista ceca Denisa Allertova, 22 anni e n. 77 del ranking, esecutrice al primo turno dell’iberica Carla Suarez Navarro. Nel primo set Roberta parte un po’ in sordina, inconsistente al servizio e molto fallosa, lasciandosi sorprendere dal tennis aggressivo e potente dell’avversaria, che si aggiudica il parziale con un convincente 6-2, grazie anche a un ottimo rendimento al servizio. Alla ripresa una Roberta Vinci completamente rinvigorita riesce a ribaltare il match con un gioco solido e insidioso che riesce a scardinare l’attacco di una Allertova sempre più in confusione e incline agli errori. Il match fila per la tarantina, che si aggiudica i restanti due set per 6-1 6-3. Al prossimo turno, l’azzurra ha un’ottima occasione per proseguire la sua corsa: affronterà infatti la vincente tra la 18enne francese Océane Dodin, che ha sconfitto a sorpresa Jelena Jankovic e la colombiana Mariana Duque-Marino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy