Us Open: Wawrinka soffre ma supera un ottimo Chung. Sock costretto al ritiro, Young completa un’altra rimonta. Vesely sorprende Karlovic

Us Open: Wawrinka soffre ma supera un ottimo Chung. Sock costretto al ritiro, Young completa un’altra rimonta. Vesely sorprende Karlovic

Quarta giornata agli Us Open. Wawrinka soffre ma vince in tre set contro il giovane Chung, mentre Jack Sock sviene in campo ed è costretto al ritiro. Avanzano anche Bellucci e Troicki

Il numero 5 del mondo Stanislas Wawrinka supera dopo un match decisamente lottato il giovanissimo Heyon Chung, grazie a tre tie-break La promessa coreana ha impegnato non poco il suo avversario, giocando un grande tennis ma stupendo tutti in particolare per il suo atteggiamente di lottatore. Dramma invece per Jack Sock, che in vantaggio di due set accusa un malore, dovuto probabilmente al caldo, ed è costretto a ritirarsi contro Bemelmans. Approdano al terzo turno Bellucci, che ha sconfitto Nishioka, e Troicki, che ha avuto la meglio su Ram.

Era alla vigilia uno dei match più interessanti di giornata, quello tra il campione del Roland Garros Stan Wawrinka, e il giovane coreano Heyon Chung. E i due non hanno deluso le aspettative, dando vita ad un match decisamente combattuto, nonostante il bugiardo punteggio di tre set a zero. L’elvetico non ha espresso il suo miglior livello, commettendo numerosi errori e apparendo quasi svogliato, mentre Chung ha giocato un gran tennis, lottando fino all’ultimo punto ma arrendendosi alla fine alla superiorità del suo avversario, che si è tenuto a galla sopratutto col servizio, da grande campione.

L’inizio di partita non è dei migliori per il coreano, che vede lo svizzero volare rapidamente sul 3-0. E’ evidente però la brutta giornata di ‘Stanimal’, che con numerosi gratuiti fa rientrare il suo avversario, che ne approfitta e aggancia Wawrinka sul 3 pari. Chung mette in mostra ottimi colpi, e in particolare un buon rovescio, con cui prende molti rischi e realizza molti vincenti. Il primo parziale arriva così al tie-break, che vede lo svizzero imporsi con il netto punteggio. A fare la differenza è stata la battuta di Stan, che nonostante abbia sofferto di più durante il set al servizio, conquista il parziale propio grazie a questo colpo.

Il coreano però non si demoralizza, e già ad inizio di seconda frazione si guadagna un break fondamentale, e si porta in vantaggio per 3 a 0. Ma la reazione di Stan The Man non si fa attenere, che con sprazzi del suo tennis migliore si riprende lo svantaggio e raggiunge Chung. Ancora una volta quindi il set approda al tie-break, in cui Wawrinka ottiene subito un mini-break e fa suo anche il secondo set.

Nel terzo parziale, l’elvetico sale decisamente di livello, e inizia a martellare sempre di più col servizio. Al contrario il numero 69 del mondo si trova più volte in difficoltà, ma continua a lottare. Nel decimo gioco, il numero 5 si porta fino a match point, ma con grande carattere Chung si salva. Per l’ennesima volta, la conclusione più giusta non può che essere il tie-break che, a diffenrenza dei primi due, è molto equilibrato. Chung riesce a recuperare un mini-break, e si guadagna addirittura un set point, che però viene annullato da Wawrinka con un dritto impressionante. Alla fine, è lo svizzero a trionfare, per 8 a 6, ma il coreano esce decisamente a testa alta.

 

Finisce con un dramma l’incontro del beniamino di casa Jack Sock. L’americano, opposto al belga Bemelmans, ha subito un malore dovuto probabilmente al caldo e all’umidità. Un primo calo, Sock lo aveva accusato già a fine tero set, ma aveva deciso ugualmente di continuare. Nel quarto game del quarto parziale, però, lo statunitense è praticamente svenuto in campo, lasciando di conseguenza strada libera al suo avversario, che vola così al terzo turno.

Nel primo set, Sock parte in svantaggio di un break, ma si riprende subito e successivamente conquista un secondo break, che gli permette di prendersi il parziale. Copione simile nella seconda frazione, in cui l’amerciano strappa due volte il servizio al suo avversario, che recupera un solo break e cede infine pe 6-4. Dal terzo set, però, Sock comincia ad accusare il caldo di New York, e nella quarta frazione è costretto ad alzare bandiera bianca, ed esce dal campo sorretto dai medici.

image

Sfuma invece la sfida tra bombardieri: tradisce le aspettative Ivo Karlovic, che si è arreso al quinto set a Jiri Vesely. Il ceco è riuscito icredibilmente a strappare due tie-break al bombardiere croato, ed ha recuperato un set di svantaggio. Nel quinto set, ha avuto parecchie chance per strappare la battuta al suo avversario, che è stato bravo a salvarsi. Nel tie-break finale, però, Vesely è riuscio a fare la differenza. Il primo set è molto lottato, e si conclude al tie break, che vede il giovane ceco dominare per 7 punti a 3. La reazione di Karlovic però non si fa attendere, e il croato, grazie ad un break per set, conquista i due parziali successivi con un doppio 6-3.

Quando l’inerzia sembra dalla sua parte, Karlovic subisce un leggero calo, e Vesely ne approfitta rifilando al rivale un netto 6-2, e portando la disputa al quinto. Sul 5 pari del set decisivo, il ceco spreca diverse palle break fondamentali, ma riesce a rimanre concentrato e a chiudere l’incontro al tie-break decisivo, in cui si impone per 7 a 4. Non tradisce le attese invece John Isner, che come da pronostico liquida in tre set l’ormai ‘ex giocatore’ Mikhail Youzhny. 6-3 6-4 6-4 il punteggio finale in favore dell’americano, che nel prossimo turno troverà dunque Vesely, con una ghiotta chance di approdare agli ottavi di finale, dove troverebbe probabilmente Roger Federer.

image

Seconda rimonta consecutiva per Donald Young, anche se questa volta decisamente meno complicata di quella contro Gilles Simon. L’ex promessa del tennis a stelle e strisce ha infatti recuperato un set di svantaggio al naturalizzato britannico Bedene. Dopo aver ceduto il primo parziale per 6-3, lo statunitense ha reagito e ha conquistato le successive tre frazioni, er 6-4 6-4 6-2. Il serbo Viktor Troicki si è imposto in quattro set sul campione di Newport Rajev Ram. Dopo un primo parziale combattutissimo, vinto al tie-break per 12 a 10, Troicki conquista più agevolmente il secondo set, per 6-4. Ram prova a riprendersi, e riesce anche a strappare un 6-4 al suo avversario, ma alla fine deve arrendersi alla superiorità del rivale, che chiude la disputa.

image

Denis Istomin si aggiunge alla lunga lista dei giocatori cotretti al ritiro. L’uzbeko, opposto al giovane Thiem, ha deciso di terminare il match in svantaggio di due set ed un game, sul punteggio di 4-6 4-6 0-1. Avanza dunque l’austriaco. VInce facilmente anche Kevin Anderson. Il bombardiere sudafricano regola senza problemi Krajicek, per 6-3 6-4 6-2. Infine, da sottolineare i successi di Guillermo Garcia-Lopez, su Nicolas Mahut e di Thomaz Bellucci, che si è imposto sul giapponese Nishioka, dominato in particolare nel primo parziale, perso per 6-0 in 20 minuti.

I risultati:
[5] S. Wawrinka b. H. Chung 7-6(2) 7-6(4) 7-6(6)
[13] J. Isner b. M. Youzhny 6-3 6-4 6-4
R. Bemelmans b. [28] J. Sock  4-6 4-6 6-3 2-1 rit.
D. Young b. A. Bedene  3-6 6-4 6-4 6-2
[30] T. Bellucci b. [Q] Y. Nishioka 6-0 6-3 6-4
[22] V. Troicki b. R. Ram 7-6(10) 6-4 3-6 6-3
[15] K. Anderson vs [WC] A. Krajicek 6-3 6-4 6-2
[31] G. Garcia-Lopez vs N. Mahut 6-4 6-2 6-7 (4) 6-1
J. Vesely b. [21] I. Karlovic 7-6 (3) 3-6 3-6 6-2 7-6 (4)
[20] D. Thiem vs D. Istomin 6-4 6-4 1-0 rit.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy