Wawrinka: “Federer ha il talento per tornare numero 1” Haas: “La visione da giocatore aiuta ad essere direttore di Indian Wells”

Wawrinka: “Federer ha il talento per tornare numero 1” Haas: “La visione da giocatore aiuta ad essere direttore di Indian Wells”

Stan “the Man” vede il ritorno del King al top della classifica non come un’utopia, anzi crede che sarebbe “un momento emozionante per gli appassionati di tennis”, mentre il veterano tedesco, al primo anno da direttore di Indian Wells, parla delle sue aspirazioni da giocatore nel 2017.

1 Commento

Stan Wawrinka raggiunge Miami desideroso di vendetta dopo aver perso la finale a Indian Wells. Nonostante questa sconfitta, il giocatore di Losanna vede le cose dal lato positivo. “Credo che nel complesso è stato un grande torneo per me. Alla fine ho giocato ad alto livello,” inizia Stan, che ha sottolineato il grande inizio di anno del suo amico Roger Federer. “È il sempre speciale per giocare contro di lui, soprattutto in una grande finale”.

Il numero 3 al mondo spiega come pensa Roger sia cambiato nell’ultimo periodo: “Forse ora gioca ancora più vicino alla linea di fondo campo, ha meno fretta ed è molto aggressivo. Ti mette costantemente sotto pressione. Stanislas vede il suo ritorno sulla vetta della classifica mondiale una possibilità non remota: “Ovviamente, ha il talento e il livello per essere di nuovo il numero 1. Sarà interessante anche vedere come si comportano gli altri”.

Tommy Haas Tennis ATP Turnier BMW Open in MŸnchen Copyright by : sampics Photographie Bierbaumstrasse 6 81243 MŸnchen TEL.: ++49/89/82908620 , FAX : ++49/89/82908621 , E-mail : sampics@t-online.de Bankverbindung : Hypovereinsbank MŸnchen Konto : 1640175229 , BLZ 70020270 weitere Motive finden sie unter : www.augenklick.de
Per Tommy Haas quello del 2017 sarà un periodo di transizione, da giocatore a direttore, come lo è già da questa stagione al torneo di Indian Wells, uno dei più importanti al mondo e ritenuto “il quinto Slam”. La sua capacità di saper gestire teams e tutto il suo carisma, hanno guadagnato la fiducia di Larry Ellison, proprietario del torneo e cofondatore della Oracle.

“E’ molto buono avere il punto di vista di un giocatore per portare avanti un torneo. Questa esperienza ad Indian Wells è molto eccitante per me, permettendomi di entrare in contatto con tifosi, sponsor, media e giocatori”.

“Voglio a dire addio al tennis a modo mio. Sono disposto a fare uno sforzo per mia figlia Valentina, la quale vedendomi gareggiare ad alti livelli capirà ciò che è stata la mia carriera”, sostiene il giocatore nativo ad Amburgo.

“Sono felice di essere un giocatore di tennis e amo vedere che le persone che si intrattengono con questo sport. Cercherò di rimanere nella migliore condizione possibile quest’anno per giocare ad alta intensità e salutare questo sport con la testa alta” , riferisce l’ex numero 2 al mondo e vincitore di 15 titoli nel corso della sua carriera, in particolare l’ATP Masters Series a Stoccarda nel 2010.

Ha perso contro Jiri Vesely al primo turno dei Masters 1000 di Miami Aperto in una partita molto aperta, probabilmente non potuta vincere perchè la tenuta fisica è più necessaria a volte di una forma mentis adeguata al tennis. Tommy per il momento non si ferma e scatta un selfie con un’iguana entrato in campo, segno della sua grande emotività.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Daniela Casaglia - 5 mesi fa

    Non e’ necessario tornare il n. 1 E’ importante vedere il suo tennis Stratosferico, e finche’ gioca cosi, signori miei, non c’e’ Trippa x Gatti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy