Wawrinka prepara il ritorno, Norman: “È stata una stagione difficile”

Wawrinka prepara il ritorno, Norman: “È stata una stagione difficile”

Nel 2019 lo svizzero proverà a mettersi definitivamente alle spalle gli infortuni che l’hanno frenato per tutta la stagione, per ritornare a competere con i migliori del circuito.

di Pierluigi Serra, @pierluigi_serra

Il 2018 di Stan Wawrinka è stato un anno piuttosto travagliato, scandito da infortuni più o meno gravi e prestazioni altalenanti. Lo svizzero, tornato a competere dopo il lungo infortunio (con conseguente operazione) al ginocchio, ha fatto fatica a trovare la forma migliore nella prima parte di stagione, avvicinandosi ad un discreto livello di tennis solo dopo Wimbledon, torneo nel quale è riuscito a battere, da sfavorito, Grigor Dimitrov.

Dopo la sconfitta al primo turno del Master 1000 di Shanghai contro il croato Borna Coric, Stan, complice anche uno stiramento alla spalla, ha deciso di saltare il consueto appuntamento con il torneo di Basilea e di concentrarsi totalmente sulla prossima stagione. L’obiettivo dell’elvetico, nonostante le mille difficoltà e un’età ormai abbastanza avanzata (33), è tornare a confrontarsi alla pari con i migliori del circuito, per riprendersi una posizione in classifica adeguata al suo livello e al suo prestigio.

Di questi progetti futuri e degli ostacoli che attendono Wawrinka, ha parlato il coach dello svizzero, Magnus Norman, intervistato, nella sua accademia, dal giornalista Jonas Andersen: “È stata una stagione difficile. Siamo tornati a lavorare insieme ad aprile e l’infortunio al ginocchio era stato molto duro, rivederlo in campo a gennaio è stato veramente incredibile. Il team ha capito fin dal primo momento che ci sarebbe stato molto lavoro da fare, e tuttora ce n’è, ma è stato estremamente motivato per tutto l’anno”.

“Si è allenato duramente dal punto di vista fisico, ma ancora di più da quello mentale”, ha continuato Norman. “Ci siamo consultati con il team e con i medici. Abbiamo deciso di non rischiare nulla alla fine della stagione; il nostro vero obiettivo per l’ultima parte dell’anno era di arrivarci con una mentalità positiva e in perfetta salute”.

Come confermato dal coach svedese, Wawrinka è perfettamente consapevole delle numerose difficoltà e dei pesanti sacrifici che lo attendono, ma è comunque fiducioso di poter tornare a competere ai massimi livelli: “Penso che se Stan sente di poterlo fare, può farlo davvero. Vedo che è molto motivato e lui sente di poter proporre ancora un buon tennis. Ovviamente sa di non essere ancora al top nella maggior parte degli aspetti del suo gioco e della sua forma fisica. È molto determinato in vista del prossimo anno, sta già parlando della preseason. Vuole prepararsi al meglio per il 2019, l’intero team attende con impazienza il prossimo anno”.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Danila Lunghi - 4 mesi fa

    Forza Stan

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Felix Fox - 4 mesi fa

    Forza Stan ti aspettiamo!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giselda Meneghetti - 4 mesi fa

    Auguri Stan

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy