A Montreal, sarà sfida Halep-Kerber, per un posto in finale

A Montreal, sarà sfida Halep-Kerber, per un posto in finale

La rumena si impone in rimonta su Svetlana Kuznetsova, mentre la Kerber regola con un doppio 6-2 la baby Kasatkina.

1 Commento

Potrebbe essere considerata una sorta di finale anticipata, la sfida di domani fra Simona Halep,ed Angelique Kerber, che si troveranno di fronte, dopo aver superato i rispettivi impegni nei quarti di finale, contro le due russe, Svetlana Kuznetsova e Daria Kasatkina.

Un match a due facce quello che ha visto imporsi la tennista rumena, che nel primo era parsa in balia di una Kuznetsova più ispirata, e padrona degli scambi, che non ha lasciato scampo ad una frastornata Halep.

Dal secondo parziale però, è iniziato un nuovo match, e la Halep che fino a quel momento sembrava destinata al ruolo di vittima sacrificale, si è improvvisamente trasformata, diventando la padrona assoluta degli scambi, aumentando il ritmo, riuscendo a muovere maggiormente la russa, sottoponendo ad un vero e proprio bombardamento. La reazione della ex numero due del mondo si concretizza in un doppio e rapido 6-1, che rilancia le sue ambizioni di vittoria, nonostante il prossimo scoglio sia più che arduo da superare, e un primo set vissuto da spettatrice come è accaduto oggi, potrebbe essere più problematico da recuperare.

Neo secondo incontro, Angelique Kerber non brilla, ma riesce comunque a qualificarsi per le semifinali, superando con un perentorio 6-2 6-2 una irriconoscibile Daria Kasatkina, lontana parente della giocatrice ammirata nei turni precedenti. La giovane russa commette un errore dopo l’ altro, e incappa in una giornata disastrosa al servizio; nel primo set i due game vinti dalla Kasatkina sono frutto di due break, che sommati ai quattro ottenuti dalla tedesca, porta a sei il totale, sugli otto game disputati. Nel secondo set l’ andamento non cambia, e neppure il punteggio finale, con la notizia più clamorosa che arriva dal turno di servizio difeso dalla Kasatkina, per la prima volta dall’ inizio dell’ incontro. Il resto è una formalità per la Kerber, alla quale basta allungare gli scambi, ed attendere l’ errore della russa, che puntualmente arriva.

Continua così la corsa della trionfatrice degli Australian Open, che vede materializzarsi la possibilità di avvicinare ulteriormente la prima posizione del ranking.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Francesco Bressan - 1 anno fa

    Si prospetta una semi da più di 3 ore di gioco

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy