Murray: “Nel 2017 per Konta arriverà il primo Slam”

Murray: “Nel 2017 per Konta arriverà il primo Slam”

Andy Murray si è sbilanciato facendo elogi sulla sua connazionale. Johanna Konta infatti con la vittoria a Miami è diventata n°7 del mondo e il suo gioco spregiudicato ed eccitante, secondo il n°1 del mondo, probabilmente la porterà a vincere uno Slam, magari Wimbledon

Johanna Konta è in questo momento una delle giocatrici più in forma del circuito. Dopo il recente successo a Miami è salita al numero 7 nel ranking WTA.

GLI ELOGI DI MURRAY – Forse è per questo che Murray ha fatto delle dichiarazioni in cui si dice convinto che una vittoria  Slam quest’anno sarebbe assolutamente nelle sue corde e anzi molto probabile. Il fatto che Serena Williams sia assente per maternità poi, rende l’impresa molto più “fattibile” per il tennis femminile, e Konta potrebbe farne tesoro al French Open e a Wimbledon. I campi in erba di Wimbledon sarebbero perfetti per il suo gioco e Murray è convinto che Konta sia la favorita, seguita da Karolina Pliskova e Caroline Wozniaki.

KONTA UN’ANTAGONISTA PER MURRAY? – “Non capisco perché non dovrei” ha risposto Murray quando gli hanno chiesto se vedesse Konta come una sua rivale nel tennis britannico “In questo momento i giochi del femminile sono molto aperti, con Serena in maternità diventa tutto molto meno scontato e più eccitante per le top players. Non ci sono sicurezze su chi prevarrà in sua assenza ma Jo ovviamente ha assolutamente delle chance. La terra rossa forse non è la sua superficie preferita, ma sul duro e sull’erba può assolutamente competere nei tornei maggiori e salire ai vertici nel ranking. Saranno dei bei mesi per lei quelli a venire!”

DEBOLEZZA LE LACRIME IN FED CUP? – Alcuni però hanno visto come un segno di debolezza la reazione di Johanna agli insulti subiti in Fed Cup da Ilie Nastase. Il capitano di Fed Cup rumeno ha infatti letteralmente coperto di insulti la giocatrice britannica. La partita tra Cirstea e Konta è stata interrotta due volte, la prima dopo che dall’angolo rumenosi si siano sentiti chiaramente insulti contro Johanna Konta, tanto da far intervenire l’arbitro. La Konta ha reagito scoppiando in lacrime, probabilmente per gli insulti e per la tensione di giocare con tutto il pubblico contro.

Credo comunque che l’educazione e l’essere donna, e quindi vulnerabile, non debbano essere considerate debolezze, considerando che le offese sono offese e non devono essere passate come normalità. Johanna Konta ha già fatto vedere il suo valore in campo, e questo l’ha portata ad essere la numero sette del mondo. Il resto per quest’anno sarà da vedere e, come dice Murray “sarà eccitante”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy