Australian Open, primo turno: buona la prima per Camila Giorgi, si salva Venus. Fuori Victoria Azarenka

Australian Open, primo turno: buona la prima per Camila Giorgi, si salva Venus. Fuori Victoria Azarenka

La 29enne bielorussa, campionessa a Melbourne nel 2012 e nel 2013, viene eliminata in tre set da una strepitosa Laura Siegemund. Bene la maggiore delle Williams, che dopo essere stata sotto 6-7 3-5 ha rimontato da campionessa contro la rumena Buzarnescu, rea di aver concesso troppe chance. Facile Giorgi contro la Jakupovic. Out Gavrilova e Kasatkina, sconfitta da una Bacsinskzy finalmente tornata in forma ottimale. Bene Hsieh e Suarez Navarro.

di Michele Alinovi, @MicheleAlinovi1

A Melbourne Camila Giorgi, unica italiana presente nel tabellone principale, non delude all’esordio: l’azzurra, n. 28 del mondo, ha concesso appena 3 game nel primo set contro la modesta 27enne slovena Dalila Jakupovic, n. 83 del mondo. Solida, costante e aggressiva, ha travolto l’avversaria in appena 53 minuti di partita, con un buon rendimento al servizio (73% di punti vinti con la seconda battuta). Poco da dire sul match, dunque, e ora lo sguardo è già puntato al secondo turno, dove la nostra affronterà la qualificata polacca Iga Swiatek (n. 177 del mondo), che oggi ha sconfitto un po’ a sorpresa la rumena Bogdan. Un match abbastanza agevole, almeno sulla carta, in attesa di una probabile, ostica sfida contro Karolina Pliskova, che ora attende l’americana Madison Brengle. (Qui la cronaca degli incontri notturni).

FUORI VIKA – La vera sorpresa del giorno è però l’eliminazione della bielorussa Victoria Azarenka, ex n. 1 e vincitrice degli Australian Open 2012 e 2013, fermata dalla tedesca Laura Siegemund 6(5)-7 6-4 6-2 in 2 ore e 44 minuti. La tennista di Minsk, scivolata alla 53sima posizione mondiale, è ovviamente lontana anni luce dalla sua forma migliore, eppure dopo il primo set lottato e vinto sembrava aver superato la fase critica del match. La tedesca però è stadta brava a reagire nel secondo (break decisivo sul 5 a 4) e poi approfittare di ogni singolo punto contro una “Vika” sempre più fallosa e stanca, che ha piano piano ceduto la partita. Questa sconfitta nello Slam “di casa” è certamente un duro colpo per la campionessa bielorussa, che tra problemi fisici e soprattutto famigliari (la lotta contro l’ex compagno per l’affidamento del figlio) da anni non riesce a tornare fra le vere protagoniste del circuito. La sorte pareva essere già decisa anche per Venus Williams, scivolata alla posizione n. 36, contro la rumena Mihaela Buzarnescu, 30 anni e n. 26. La tennista di Bucarest ha giocato un match molto lucido nel primo set, vinto al tie-break, e per buona parte del secondo, dove è arrivata 5 a 3, con la possibilità di servire per il match. Qui però ha avuto la colpa di non essere abbastanza “cattiva” contro Venus, che dal canto suo, con cuore e carattere, ha contro-brekkato grazie anche a tre risposte imprendibili, per poi incamerare il parziale 7-3 al tie-break. Nel terzo set la 7 volte vincitrice Slam è stata molto più lucida e non ha avuto problemi a chiudere contro la rumena, probabilmente sfiduciata per l’occasione perduta.

GLI ALTRI MATCH – Saluta il torneo anche la tennista di casa Daria Gavrilova, sconfitta in due set dalla 21enne slovena Tamara Zidanšek. Avanzano sempre in due Madison Brengle (contro Misaki Doi), Su-Wei Hsieh (che lascia appena tre game alla svizzera Voegele) e Carla Suarez Navarro, contro la francese Burel. Vittoria in tre set invece per la 21enne russa Natal’ja Vichljanceva, contro Varvara Lepchenko, e per la 18enne canadese Bianca Andreescu, partita dalle qualificazioni (che qualche settimana fa ad Auckland si era spinta fino in finale battendo Venus Williams e Caroline Wozniacki), che ha battuto la 16enne statunitense Whitney Osuigwe. Sorprende, infine, la nettissima sconfitta di una pessima Daria Kasatikina, n. 10 del mondo, battuta 6-3 6-0 dalla elvetica Timea Bacsinszky, n. 145 del mondo ma con un passato da top-ten, che dopo i quarti raggiunti pochi giorni fa a Sydney, conferma di essere tornata competitiva e molto pericolosa per le big.

Australian Open (Slam, cemento, $59.687.000) – Tabellone – Primo turno:

17] M. Keys b. [WC] D. Aiava 6-2 6-2
[7] Ka. Pliskova b. [Q] K. Muchova 6-3 6-2
J. Konta b. A. Tomljanovic 7-6(4) 2-6 7-6(7)
[12] E. Mertens b. A.K. Schmiedlova 6-2 7-5
[21] Q. Wang b. F. Ferro 6-4 6-3
A. Potapova b. P. Parmentier 6-4 7-6(5)
A. Krunic b. Z. Diyas 3-6 7-5 6-1
[13] A. Sevastova b. M. Barthel 6-3 6-1
M. Brengle b. [Q] M. Doi 6-4 6-0
[Q] B. Andreescu b. [WC] W. Osuigwe 7-6(1) 6-7(0) 6-3
T. Bacsinszky b. [10] D. Kasatkina 6-3 6-0
T. Zidansek b. D. Gavrilova 7-5 6-3
E. Bouchard b. [WC] S. Peng 6-2 6-1
[18] G. Muguruza b. S. Zheng 6-2 6-3
[Q] N. Vikhlyantseva b. [Q] V. Lepchenko 6-7(2) 6-2 6-4
[16] S. Williams b. T. Maria 6-0 6-2
[28] S.W. Hsieh b. S. Voegele 6-2 6-1
[23] C. Suárez Navarro b. [WC] C. Burel 7-5 6-2
[27] C. Giorgi b. D. Jakupovic 6-3 6-0
L. Siegemund b. V. Azarenka 6-7(5) 6-2 6-4
V. Williams b. [25] M. Buzarnescu 6-7(3) 7-6(3) 6-2
V. Kuzmova b. K. Kozlova 4-6 6-4 6-2
A. Cornet b. L. Arruabarrena 6-2 6-2
Kr. Pliskova b. A. Blinkova 7-6(2) 2-6 6-2
[6] E. Svitolina b. [Q] V. Golubic 6-1 6-2
D. Yastremska b. S. Stosur 7-5 6-2
M. Gasparyan b. [Q] L. Zhu 4-6 6-2 6-2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy