Bouchard: prima perde le partite, poi anche gli sponsor

Bouchard: prima perde le partite, poi anche gli sponsor

Non è certamente un periodo felice della carriera tennistica della canadese: pochi successi, molte sconfitte premature, il processo USTA. Come se non bastasse, corrono voci che la bella Eugenie stia perdendo molti degli sponsor che era riuscita a guadagnare puntando sul vincente connubio talento/bellezza. Recente è poi la notizia della rottura del rapporto professionale col suo agente.

di Davide Lahmid

I problemi per Eugenie Bouchard sembrano non voler finire mai: se le sconfitte premature e le figure barbine sui campi sembrano oramai essere purtroppo all’ordine del giorno, recentemente la bella Eugenie ha dovuto fare i conti con una serie di complicazioni di certo inaspettate; sebbene la vita extratennistica quotidiana della canadese non sembra riflettere la penuria di risultati (qualcuno ha detto Sport Illustrated?), come testimoniano i sempre aggiornatissimi profili social di Eugenie, la sua vita on court è a dir poco travagliata. Dopo la arcinota vicenda USTA, che ha causato non pochi problemi alla canadese, Eugenie dovrà affrontare una nuova complicazione: la rottura del rapporto professionale con John Tobias, agente preposto alla gestione delle numerose sponsorizzazioni ottenute in questi anni dalla Bouchard. Il rapporto con John Tobias, già da tempo incrinatosi in seguito alla rescissione dei contratti decisa da alcuni dei maggiori sponsor a cui la tennista canadese era legata (Colgate, Aviva ed Usana in primis), sarebbe giunto al punto di rottura in seguito alla decisione di Eugenie di stipulare nuovi contratti di sponsorizzazione senza passare dall’agente, decisione che non avrebbe fatto piacere a John Tobias. Eugenie Bouchard si trova quindi attualmente senza agente. Se consideriamo poi il mancato rinnovo del contratto con Babolat, e la difficile situazione con Nike, la quale, come riporta il New York Times, avrebbe smesso di corrispondere la quota stabilita dal contratto, dal momento che quest’ultimo contiene una clausola legata ai risultati sportivi, capiamo facilmente come Eugenie possa avere più di un grattacapo.

In una recente intervista la canadese ha in realtà dichiarato che tale vicenda non rientra certo fra le sue principali preoccupazioni, così come non rientra fra le sue priorità quella di trovare un nuovo agente, e non stentiamo a crederle; “Attualmente non ho trovato nessuno che possa ricoprire il suo ruolo (quello di John Tobias, ndr). Ho avuto svariati problemi e ho molte preoccupazioni per la testa, e questa sicuramente non è fra di esse. Tuttavia, presto organizzerò un incontro col mio team, trascorrerò del tempo con loro e proverò a risolvere questo ulteriore problema” ha dichiarato la canadese.

Confidiamo nel fatto che fra le priorità di Eugenie vi sia il recupero della forma fisica e del livello di gioco che ha ampiamente dimostrato di poter raggiungere, e la attendiamo in trepidante attesa alla prova sul campo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy