A Bucarest, Sara Errani in rimonta centra la finale. Affronterà la Schmiedlova

A Bucarest, Sara Errani in rimonta centra la finale. Affronterà la Schmiedlova

Sul Centrale di Bucarest Sara Errani rimonta un set alla padrona di casa Monica Niculescu e conquista la finale. Affronterà la giovane Anna Karolina Schmiedlova.
Sulla terra di Båstad, l’ultimo atto sarà tra la detentrice del trofeo, Mona Barthel, e l’idolo di casa, Johanna Larsson.

Sara Errani Sara Errani

Sara Errani non inizia la sfida con il piede giusto e perde a 0 il primo turno di servizio in favore della padrona di casa. L’emiliana rischia di andare sotto di due break, ma riesce ad annullare una palla break e, nel sesto gioco, a recuperare il break subìto per riportarsi in parità. Sara Errani, nel finale, ritorna a soffrire e perde per altre due volte sul proprio turno di battuta consentendo alla Niculescu di aggiudicarsi il primo set per 7-5.
Dall’inizio del secondo parziale non c’è più partita: Sarita è grintosa e più efficace dell’avversaria e dopo aver agevolmente vinto il secondo set per 6-1, si ripete nel terzo atto, vincendo per 6-2 e bloccando il cronometro sulle due ore e ventuno minuti, conquistando così la diciottesima finale Wta.

Anna Karolina Schmiedlova Anna Karolina Schmiedlova

L’avversaria di domani sarà la ventenne Anna Karolina Schmiedlova, slovacca in grande ascesa, che piega in due set Polona Hercog, tennista di passaporto sloveno.
La Schmiedlova accede alla terza finale in carriera, tutte conquistate quest’anno. Il bilancio è di una vittoria – a Katowice contro la nostra Camila Giorgi – ed una sconfitta – a Rio de Janeiro il 22 febbraio proprio contro Sara Errani. Questo precedente, che rappresenta anche l’unico faccia a faccia tra le due tenniste, darà un motivo in più alla bionda di Kosice per cercare la vittoria e la rivincita contro la bolognese, numero uno del seeding.

Mona Barthel Mona Barthel

A Båstad la finale sarà tra la campionessa in carica e la beniamina di casa.
Mona Barthel elimina Lara Arruabarrena e conquista la chance di confermarsi campionessa di Båstad per il secondo anno di fila.
La tedesca riesce ad approfittare dei turni di servizio deficitari dell’avversaria – che perde sulla propria battuta sei giochi, equamente distribuiti sui due set – e si candida a favorita per la vittoria finale. Affronterà la tennista di casa Johanna Larsson contro cui ha vinto tutti i tre precedenti incontri non lasciando nemmeno un set alla 26enne svedese.

Johanna Larsson Johanna Larsson

La Larsson si regala la finale battendo in due set la ventenne kazaka Putintseva, non perdendo mai la battuta e facendo registrare un ottimo 87% di punti vinti sulla prima di servizio.
La numero sette del tabellone conquista così la sua terza finale a Båstad, con la speranza di poter finalmente alzare al cielo la coppa dopo le due sconfitte all’ultimo atto nel 2011 e 2013, rispettivamente contro Polona Hercog e Serena Williams.

Bucarest Open – Semifinali
S. Errani b. M. Niculescu 5-7 6-1 6-2
A. K. Schmiedlova b. P. Hercog 6-4 6-3

Collector Swedish Open Båstad – Semifinali
M. Barthel b. L. Arruabarrena 6-3 6-2
J. Larsson b. Y. Putintseva 6-4 6-2

Antonio Pagliuso
@AntoPagliu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy