Caroline Wozniacki raggiunge la seconda finale agli Us Open, Peng si ritira per i crampi

Caroline Wozniacki raggiunge la seconda finale agli Us Open, Peng si ritira per i crampi

Siamo nel secondo set, Caroline Wozniacki conduce nel punteggio 4-3 ,quando Shuai Peng si accartoccia su se stessa in preda ai crampi, a nulla è servito l’immediato intervento dello staff sanitario, la cinese è costretta al ritiro.

Siamo nel secondo set: Caroline Wozniacki conduce nel punteggio 4-3 ed è 30-40 dopo aver vinto il primo al tie-break, quando Shuai Peng si accartoccia su se stessa in preda ai crampi.  A nulla serve l’immediato intervento dello staff sanitario: la cinese è costretta al ritiro.
Questo il triste epilogo di una bella ed estenuante semifinale disputata su ritmi davvero estremi da entrambe le giocatrici.
Il caldo umido ha finito col condizionare, e tanto, un match tiratissimo sin dalle battute iniziali.
Peng e Wozniacki sono giunte a giocarsi un posto in finale in questa edizione dello Slam in modo davvero brillante; tanto emozionata appariva oggi la cinese quanto conscia dell’occasione da cogliere al volo era, dal canto suo, la danese.

Il primo parziale vede le due tenniste impegnate in scambi spesso superiori ai venti colpi con Wozniacki tendente a variare di più rotazione e direzione e la Peng sempre pronta a rispondere con colpi potenti e profondissimi, specie col rovescio bimane.
Caroline capisce che, per avere ragione di un’avversaria ostica e capace di dettare lo scambio, deve muoverla in modo esasperato. Il set  scivola così sui binari di un perfetto equilibrio, ma gli scambi sono sempre molto faticosi. Il tie break, naturale approdo della prima partita,  è però appannaggio della danese; la giocatrice di Odense rivela in questo frangente la sua caratura  superiore e una maggiore personalità confezionando un paio di back che mettono la Peng in grande difficoltà e decidono di fatto le sorti del set.

Il secondo parziale inizia con una mini-fuga della cinese che strappa il servizio e si porta sul 2-0, ma è prontamente riacciuffata sul pari .  Di nuovo si viaggia in equilibrio fino al settimo game, quando Wozniacki brekka di nuovo l’avversaria portandosi sul 4-3.
Nel game successivo, con la danese al  servizio ed una palla break a disposizione di Peng, ecco che si consuma il dramma sportivo che decreta la fine del match.
E l’ultima immagine che ci porteremo di questa combattuta semifinale è quella di Shuai Peng su una sedia a rotelle, in lacrime, che mestamente abbandona  l’Arthur Ashe.

C.Wozniacki b. S. Peng  7-6 (1)  4-3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy