Caso Williams: sessismo? I numeri dicono altro

Caso Williams: sessismo? I numeri dicono altro

Continua a far parlare la vicenda Williams contro l’arbitro. I numeri smentiscono le accuse di sessismo di Serena: gli uomini ricevono più sanzioni delle donne.

di Andrea Lombardo

A distanza di una settimana esatta, la vicenda Williams vs Ramos continua a suscitare scalpore. La sceneggiata che abbiamo visto durante la finale femminile degli US Open sarà sicuramente uno dei momenti che passerà alla storia, soprattutto per le pesanti accuse di Serena Williams all’arbitro: “se fossi stato un uomo non mi avresti chiamato il coaching”. Un semplice coaching (confermato anche dallo stesso Mouratoglou) è bastato per far innervosire la Williams, che si è sentita presa di mira dall’arbitro solo perché donna. Warning per coaching, racquet abuse e verbal abuse: nonostante la Williams sostenga che gli arbitri siano spesso sessisti e penalizzino le donne, i dati dicono esattamente l’opposto. 

Il New York Times ha elaborato tutti i dati dei tornei dello slam degli ultimi anni, quindi dal 1998 fino al 2018. Se si escludono i coaching, chiamati più spesso alle donne che gli uomini, sono proprio i maschi a ricevere una quantità molto più elevata di sanzioni.
Per quanto riguarda i racket abuse, gli uomini hanno ricevuto 646 warning contro i 99 delle donne. Una differenza di ben 547 chiamate. Anche nell’audible oscenity e condotta antisportiva gli uomini sono di gran lunga avanti rispetto alle donne.
Nei coaching gli uomini hanno ricevuto 87 warning contro i 152 delle donne. Stando a questi dati, le parole di Serena Williams non valgono assolutamente nulla. 1517 contro 535, quasi il triplo dei warning a favore dei giocatori ATP.

tennis

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massimo Mangiarotti - 2 mesi fa

    Grandissima tennista. Ma pessima persona da ” lei non sa chi sono io “!
    .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pino Silvestre - 2 mesi fa

    Serena mettiti a dieta anzi che accampare scuse. Sembri majin bu cicciona

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Elena Lupascu - 2 mesi fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Branka Gencic - 2 mesi fa

    Penso che era nervosa perché sapeva chi era l’allenatore
    di giovane Naomi … la gelosia ha fatto tutto questo! / questo penso io …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Roberto Fumagalli - 2 mesi fa

    abbiamo capito che mrs. Williams non sa perdere … punto e basta !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Patrizia Zotti - 2 mesi fa

      Fai vomitare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giuseppe Ricci - 2 mesi fa

    Ma basta! Questa ha avuto una crisi isterica e ancora se ne parla!!! Andiamo avanti e speriamo che si faccia curare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Rosario Occhipinti - 2 mesi fa

    È ufficiale… Mi sono rotto i coglioni di sta storia…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy