Circuito WTA, i punti più belli del 2018

Circuito WTA, i punti più belli del 2018

I punti più belli del 2018, che questo articolo vede riassunti in 10 momenti irripetibili, hanno per protagoniste Simona Halep, Angelique Kerber, Caroline Wozniacki, Ons Jabeur, Alizé Cornet, Maria Sharapova, Caroline Garcia, Daria Gavrilova e Dominika Cibulkova.

di Giuliana Cau

Come d’abitudine, la off season offre sempre spunti di riflessione e rielaborazione di quanto accaduto durante la lunga stagione tennistica. Le donne, come nel loro DNA, si rivelano protagoniste a tutti gli effetti e, in base ai suggerimenti del portale puntodebreak.com, andiamo a rivivere i dieci punti più spettacolari che le nostre ragazze hanno messo a segno in questi spumeggianti 11 mesi.

[1. ANGELIQUE KERBER– semifinale Australian Open 2018]

Un grandissimo torneo, quello disputato dalla tedesca, che a Melbourne ha perso di un soffio da Simona Halep e proprio in Australia ha piantato le radici per arrivare, alcuni mesi dopo, a vincere Wimbledon. Uno scambio bellissimo tra le due tenniste, che al termine vedrà Kerber inchinarsi e baciare il campo, dopo averlo vinto.

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nicola Vaselli - 4 mesi fa

    Va be’ dai, non resisto e commento tutti i punti. 1) KERBER: scambio per consunzione terminato da classica kerberiana genuflessione. 2) JABEUR: demivolée di rovescio cieca e spalle alla rete…roba che l’avesse fatta Roger ci avrebbero aperto tutti i TG svizzeri di quel giorno. 3) WOZNIACKI: stringi tu che stringo anch’io…finché l’inevitabile contropiede chiude il discorso. 4) CORNET: si inizia con una spadellata della Mertens e si finisce con un gancio, volée di qua, volée di là di Alizé in stile portiere para tutto. 5) SHARAPOVA: un’inedita Masha si esibisce in due tagli di rovescio intervallati da un chop (!) di dritto. Fantascienza. 6) HALEP: difesa difesa difesa ad oltranza…e volée d’opposizione stoppata, invalicabile. 7) GAVRILOVA: Niculescu si produce in tre chop e un liftone ma la Daria si indispettisce e la infilza con un lob. 8) GARCIA: attacco pentito rimediato con un drop colpito indietreggiando, in lieve controtempo e in direzione anomala (lo posso dire ? fortunella). 9) CIBULKOVA: si allunga più volte… per quanto è corta per poi tirare un passante tracciante vincente “incrociante” (Giuliana Cau: Cipollina è proprio un soprannome azzeccato). 10) HALEP: colpo sotto le gambe che destabilizza la Bertens a cui la rumena è però costretta per aver malamente schiacciato a terra una mediocre volée. Orbene,il mio voto va alla….Jabeur (di cui ignorava l’esistenza, scusate).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniela Narducci - 4 mesi fa

      Nicola Vaselli davvero la Jabeur mi ha ricordato Roger con quel colpo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Jabeur tutta la vita ☺

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Nicola Vaselli - 4 mesi fa

      Giuliana Cau Ah si ? E comunque sia W i soprannomi e chi li conia !!! 😉 Non bisogna mai farne a meno !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniela Narducci - 4 mesi fa

    Straordinario rivedere tanti di questi punti. Soprattutto quello della Jabeur… Mamma mia <3 <3 <3 Da sublimazione vera e propria. Poi l'ultimo della Halep con quel tweener deliziosissimo quanto raro da vedere fra le donne, è la ciliegina sulla torta. Grandioso anche il punto della Cornet. <3 Davvero mi sono rifatta gli occhi a rivedere questi video. Grazie Giuliana :)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Grazie a te Daniela. Tra l’altro abbiamo gli stessi gusti 😉 :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Monica Tola - 4 mesi fa

    Sono andata dritta a cercare quello della Garcia. Tra l’altro ha fatto quel capolavoro dopo una esitazione che poteva costarle il punto. Era avanti ed è tornata indietro. Vedere quei colpi dalla francese fa arrabbiare perché li possiede ma troppo spesso si perde a fare a pallate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Punto bellissimo, ma dopo un’ora e mezza di impegno mi devi leggere anche gli altri, ahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Monica Tola - 4 mesi fa

      Certo. Era per mettere in priorità Caro tanta croce e meno delizia, ultimamente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Giuliana Cau - 4 mesi fa

      Monica ho seguito la classifica consigliata 😉 e credo si sia basata su 2 fattori: lunghezza dello scambio e il tipo di chiusura. Quello di Halep-Bertens è in ultima posizione (forse) perché di fatto si conclude con un errore, pur essendo uno spettacolo. Quello di Garcia è bello, ma avviene dopo pochi scambi. Jabeur di fatto compie qualcosa di inumano, mentre Kerber (io personalmente) l’avrei messa dopo Sharapova, così come Wozniacki.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Daniela Vasile - 4 mesi fa

    Grande Simo!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Maria Covaci - 4 mesi fa

    BravaaaaaaSimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy