Circuito Wta, s’-Hertogenbosch e Nottingham: in Olanda finale tra Vandeweghe e Mladenovic; Pliskova-Riske all’Aegon Open

Circuito Wta, s’-Hertogenbosch e Nottingham: in Olanda finale tra Vandeweghe e Mladenovic; Pliskova-Riske all’Aegon Open

La Vandeweghe, vincitrice del 2014, dopo il successo con la statunitense Brengle per 6-4, 6-2, si candida per il bis. Nella seconda sfida, la numero 32 del ranking Mladenovic, ha eliminato Belinda Bencic con il punteggio finale di 2-6, 6-3, 6-4. Nella città inglese Pliskova e Riske raggiungono l’ultimo atto.

La prima semifinale del Ricoh Open ha messo di fronte Madison Brengle e Coco Vandeweghe. Si è imposta la statunitense, 43esima giocatrice del ranking, per 6-4, 6-2. Nell’altro incontro, Kristina Mladenovic ha battuto in rimonta Belinda Bencic (2-6, 6-3, 6-4). Giornata fitta di match all’Aegon Open, dove si sono giocati i quarti e le semifinali.

Cronache

Brengle vs. Vandeweghe

Primo Set – Il match si apre nel segno dell’equilibrio, dato che le due giocatrice si prendono pochi rischi quando sono in ricezione. La trama della sfida, come spesso accade, muta nel settimo gioco. Alla prima palla break concessa dalla Brengle, la 24enne di New York spinge su una morbida seconda con un ottimo rovescio. Per la Brengle non c’è scampo. Quest’ultima prova a reagire nel momento più difficile, quando si trova sotto 4-5; però due chance per il controbreak non le sono sufficienti. E allora dopo 40 minuti di gioco, la campionessa del 2014 chiude 6-4.

Secondo set – Dopo la pausa, la numero 68 del mondo non ha ancora superato lo shock della prima frazione. Infatti, nel primo turno di battuta rischia per ben quattro volte di trovarsi sotto di un break anche nel secondo parziale. La Vandeweghe non deve far altro che aspettare il momento migliore per darle il colpo di grazia. Il quale viene inferto grazie ad un attacco in contro tempo, sigillato dallo smash finale che le regala il 2-1. Di fatto la partita si conclude pochi istanti dopo, quando la Brengle è costretta a cedere il sevizio per la seconda volta.

Bencic vs. Mladenovic 

Primo set – Il parziale di apertura della seconda partita in programma è dominato dalla svizzera. Quest’ultima breakka la rivale in occasione del terzo gioco, quando alla quarta palla break, una palla corta delle francese si infrange sulla rete. La numero 8 del ranking incrementa il proprio vantaggio nel settimo game, grazie ad un doppio fallo della rivale. Sul 5-2 e servizio Bencic, per l’elvetica chiudere la prima frazione è un gioco da ragazzi.

Secondo set – Quando le giocatrici rientrano in campo, la trama della sfida assume un’altra piega, dato che la Mladenovic riesce a incrementare sensibilmente i punti ottenuti con la seconda di servizio. Nonostante ciò, la 19enne svizzera colleziona numerose chance per rubare la battuta alla dirimpettaia, tuttavia non riesce a scardinare la difesa della 23enne transalpina. Tutto lascia presagire al tiebreak, invece tutto cambia nell’ottavo gioco. Dove la Bencic scivola sullo 0-40, così alla prima occasione disponibile la Mladenovic, con un dritto in cross, piazza il punto che vale il 5-3.

Terzo set – L’andamento dell’ultima frazione è molto simile, per non dire analogo, a quello del set precedente. Infatti, già nel secondo gioco, la Mladenovic si salva in due occasioni. Poi entrambe le partecipanti, seppur a fatica conquistano i loro turni di battuta. La svolta che consegna l’incontro alla numero 32 del ranking giunge nel nono game. Qui, grazie a due nastri consecutivi, la francese porta a casa i due primi punti. Serve a poco il 15 successivo della Bencic, dato che, in seguito quest’ultima concede due palle break consecutive. Mladenovic colpisce alla prima. Quando serve per il match, dapprima rischia fornendo l’opportunità di contro break, poi invece a causa di un dritto in corsa sbagliato dalla Bencic accede in finale.

Aegon Open Nottingham 

Nella città inglese, quest’oggi a causa del maltempo dei giorni scorsi, si sono disputate ben sei partite. Nella parte alta del tabellone, la numero 1 del seeding, Karolina Pliskova ha eliminato con un doppio 7-6 l’australiana Ashleigh Barty. Monica Puig, numero 49 Wta, ha vinto con Tamira Paszek (6-4, 6-3). Invece nella parte bassa, la 25enne Alison Riske ha avuto la meglio con Anett Kontaveit  (6-3, 6-3). La cinese Saisai Zheng ha portato a casa l’incontro con la britannica Tara Moore (6-2, 6-4). In seguito sono andate in scena la due semifinali: la prima ha visto contrapposte la Pliskova e la Puig. Match a senso unico, dato che la ceca si imposta con un doppio 6-2. Nella seconda, Alison Riske si è sbarazzata di Saisai Zheng con il punteggio finale di 6-1, 7-5.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy