Clamoroso Maria Sharapova: “Positiva ad un controllo antidoping”

Clamoroso Maria Sharapova: “Positiva ad un controllo antidoping”

L’annuncio tanto temuto da tutti gli appassionati arriva da Los Angeles: Maria Sharapova é stata trovata positiva ad un test antidoping durante gli Australian Open.

Una Maria Sharapova visibilmente scossa e dulusa ha incontrato i giornalisti in un hotel in quel di Los Angeles. La siberiana, ha ammesso di essere stata trovata positiva ad un test antidoping durante gli Australian Open. “Sono risultata positiva al Meldonium, sostanza consentita fino agli inizi di gennaio. Peró poi le regole sono cambiate”. 

“Ho preso questo medicinale dal 2006. Ero spesso malata e soffrivo di una carenza di magnesio a causa di un principio di diabete di natura ereditaria. Questo farmaco mi era stato prescritto insieme ad altri dal mio medico personale”.

received_10209047335971035

“Ho sbagliato, so di aver deluso tutti i miei fans e sono davvero dispiaciuta per questo errore. Non voglio terminare la mia carriera in questa maniera. Spero di avere un’altra possibilitá”. Le ipotesi avanzate dal mondo del tennis ( ritiro, gravidanza, lungo stop) si sono rivelate infondate ma certamente nessuno si sarebbe atteso un epilogo del genere. Maria alla domanda se tornerá nel circuito risponde: “dipende dalla squalifica”. 

Masha lo scorso 22 dicembre aveva ricevuto una mail dalla WADA contenente i cambiamenti effettuati. La russa peró ha ammesso di non aver guardato tale lista. “Non lessi la mail, colpa mia”. 

Una leggerezza che pagherá a caro prezzo. Il rischio é infatti una condanna di 2 anni che tuttavia potrebbe essere ridotta vista l’ammissione delle proprie responsabilitá. Un farmaco che in Russia sta mettendo k.o diversi atleti.

 

12 commenti

12 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuseppe Pulici - 1 anno fa

    Beh… proprio una cosetta da niente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Grazia Cascio - 1 anno fa

    Ho pensato fosse incinta forse era meglio sono delusa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Roberto Corbetta - 1 anno fa

    Non ci credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Parisi Paolo - 1 anno fa

    Sinceramente mi sembra tutto un esagerazione rischia da 3 a 6 mesi non mi sembra tutta sta tragedia. Non riesco a capire come si possa parlare di disattenzioni o sfighe varie su una medicina che diventa proibita dal 1 gennaio, penso che una top ten che partecipa ad uno slam abbia un team con tanto di staff medico per pensare a questo. Fossi in lei sfrutterei questo periodo per capire se è ancora competitiva. Visto anche che del personaggio ormai non se ne parlava più così avrà una bella flebo di popolarità, immaginate al suo rientro come ne parleranno tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Adele Suatoni - 1 anno fa

    ma sapete leggere? dovete informarvi meglio. le notizie dovete metterle per estese, sciacalli maledetti !
    per una sfortunata disattenzione !
    alè Maria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giuseppe Seppone - 1 anno fa

    Anche tu Maria

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Martina Di Lorenzo - 1 anno fa

    Filomena Tripodi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Antonella Degl'Innocenti - 1 anno fa

    Ma Bravaaaaa!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Marco Elijekah Halliwell - 1 anno fa

    Ma guarda te che sfiga!!!
    Il meldonium (assunto per chi si ammala,ricordo che ha giocato 3 tornei in tutto per i continui problemi fisici) è entrato nella lista delle sostanze dopanti da Gennaio di quest’anno…
    Grave errore un cambiamento del genere!
    Altri che si dopano volontariamente riescono sempre ad inventarne una con sostanze molto più pesanti…NEMESI!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Ramona Perricone - 1 anno fa

    Daniele Tutrone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele Tutrone - 1 anno fa

      Senza parole

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Marco Petrone - 1 anno fa

    Giuseppe Martelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy