Finisce il sodalizio fra Keys e Davenport

Finisce il sodalizio fra Keys e Davenport

Notizia di oggi, 10 dicembre, la separazione di Madison Keys dall’ex n°1 e tre volte vincitrice Slam Lindsay Davenport. Con la Davenport Madison Keys ha raggiunto numerosi successi, dalla semifinale agli Australian Open all’ingresso in top 20. Al suo posto ci sarà Jesse Levine con cui aveva già collaborato a Charleston.

Ultimamente abbiamo assistito a un’ondata di distacchi fra coach e giocatori e di nuove partnerships nel giro di poche settimane.

Madison Keys è l’ultima della numerosa lista, che oggi 10 dicembre ha annunciato di aver abbandonato l’ex n1 del mondo e sua allenatrice, Lindsay Davenport. E’ confermato anche il subentro al suo posto di Jesse Levine, canadese professionista di ventotto anni, ex top 100, che le aveva già fatto da sparring partner durante la settimana di Charleston.

Sotto la guida della Davenport la Keys aveva riscosso molti successi, aveva infatti raggiunto le semifinali agli Australian Open perdendo nientedimeno che da Serena Williams, risultato grazie a cui era anche entrata in top twenty per la prima volta nella sua carriera. Ha anche raggiunto la finale a Charleston perdendo il match dopo una lunga battaglia contro Angelique Kerber. La Keys ha chiuso infine la stagione qualificandosi alle WTA Elite Trophy a Zuhai.

davenport1

Ci si chiede il motivo di questa separazione così redditizia anche se in effetti era un po’ una annunciata. Infatti la tre volte campionessa Slam aveva accettato di collaborare con la statunitense solo per un tempo limitato. Inizialmente si era parlato addirittura di tre mesi, poi si era parlato di fine 2014, poi forse dopo i successi della Keys la data è stata rimandata. La Davenport d’altro canto ha solo parole carine per la ventenne americana “Madison sta alzando sempre di più il livello di gioco e quando sarà pronta si farà notare sul campo ai grandi palcoscenici”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy