Flavia, questa volta una caduta di stile

Flavia, questa volta una caduta di stile

Dopo il trionfo di Flavia Pennetta ad Indian Wells si è parlato (purtroppo)  molto anche del gossip tra lei e Fabio Fognini, finito nei tg nazionli e sportivi. Mal costume italiano senz’alto, ma questa volta  le responsabilità sono anche della Pennetta stessa.

di Lorenza Paolucci

BNP Paribas Open - Day 14
Quando dovetti scrivere della vittoria di Flavia Pennetta ad Indian Wells, evitai caldamente di parlare del gossip del momento su di una presunta love story tra la nostra n.2 e Fabio Fognini. Questo perchè credo l’impresa di Flavia ad Indian Wells meriti altri palcoscenici e riflettori.
La mia intenzione è di non farlo nemmeno ora, se ne è parlato tanto e troppo, ne hanno parlato i tg sportivi e nazionali. Per carità non che un po’ di leggerezza faccia male, non che sia sbagliato conoscere un’atleta anche oltre il campo da gioco, ma qui si parla di un “vociferare” dove non c’è nulla di sicuro e ufficiale e tutti ne parlano tranne i diretti interessati. Poi si sa il gossip aiuta e non poco gli sport minori ma l’esagerazione stanca sempre e rischia invece di offuscare i meriti sportivi. Per fortuna non è stato il caso di Flavia Pennetta, ai quali i media hanno dato il giusto risalto, dedicandole perfino i titoli nelle edizioni principali.
Il polverone però su questa storia, vera o presunta che sia, si è alzato e non poco, ma c’è da dire che questa volta le responsabilità sono anche della stessa Pennetta, la cui classe extrasportiva che l’ha sempre contraddistinta e che da sempre le viene riconosciuta, questa volta è venuta a mancare. Pubblicare sul proprio profilo Twitter una foto con un collega, che diverse voci danno come presunto fidanzato, non è certo un modo per restare ai margini di uno scomodo pettegolezzo, anzi tutt’altro.
Se poi fosse stato un escamotage per uscire allo scoperto ed ammettere  successivamente la storia, (sempre se la storia sia vera), sarebbe stato di gran lunga più logico e lecito.
Invece Flavia ha smentito, anche se senza troppa convinzione, il coinvolgimento sentimentale con Fognini e questo non sorprende dato che l’azzurra difficilmente è uscita allo scoperto con qualche fidanzato negli ultimi anni.
La tennista di fatti è sempre stata molto riservata sulle sue relazioni ed è difficile che, se la relazione sia reale, possa arrivare ad un ammissione ora che i riflettori sono potentemente accessi sulla presunta liason.
Flavia spesso è stata tirata in ballo dalla cronaca rosa ma ne è sempre rimasta defilata,  più volte ha detto che non le piace parlare del suo privato e che le copertine le vuole conquistare solo per le imprese sportive.
Per questo il tweet incriminato ha sorpreso un po’ tutti,  Flavia prima ad ora mai aveva usato i social per “aggiornarci” sulla sua vita sentimentale, e farlo in un momento così delicato è stata di certo un’imprudenza.
Insomma se la storia fosse vera, Flavia avrebbe lanciato il sasso e ritirato la mano, o per gioco o per pentimento. Se invece la storia fosse una bufala, avrebbe alimentato e gonfiato un gossip fasullo, inutilmente, dato che di pubblicità certo non ha bisogno, e di pubblicità lei non ne ha mai cercata.  Con il rischio tra l’altro di togliere attenzione all’impresa di Indian Wells, una sorta di zappata sui piedi.
Lei da che sia un personaggio di una certa notorietà ha sempre dimostrato molto equilibrio nei confronti dell’extratennistico, magari si è esposta quel poco che basta per rendersi interessante ma non ha mai ceduto a quell’esagerazione che può infastidire. Anzi Flavia è sempre particolarmente abile nel dribblare pettegolezzi e paparazzi, e mai è incappata in polemiche o parole fuori luogo.
E’ anche questo uno dei motivi che la rendono amata dal grande pubblico. Forse il suo solito giocare a nascondino con la propria vita sentimentale e non solo questa volta le è sfuggito di mano, magari è stata solo la sbronza per la vittoria di Indian Wells.
Fatto sta che questa volta anche lei è scivolata nel patetico “social-gossip”, un comportamento banale da chi banale non lo è mai stata.
A noi però ciò che più interessa sono i risultati sul campo, ma siamo sicuri che passata questa tempesta mediatica Flavia saprà rientrare nei ranghi della discrezione che ha sempre avuto.
Lei è sempre stata d’esempio dentro e soprattutto fuori dal rettangolo di gioco, questo scivolone glielo possiamo perdonare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy