Incredibile Monica Puig: batte Kerber e vince la medaglia d’oro!

Incredibile Monica Puig: batte Kerber e vince la medaglia d’oro!

Splendida vittoria della 22enne di Porto Rico, n. 34 del mondo, che batte anche la n. 2 del mondo Angelique Kerber, e regala la prima medaglia d’ oro della storia al suo Paese.

3 commenti

Incredibile. Questo è forse il termine più adatto per descrivere l’impresa di Monica Puig. Fino a una settimana fa la tennista portoricana, quasi 23 anni e n. 34 del mondo, era una tennista giovane e abbastanza promettente, ma senza ancora nessun acuto particolare nella sua breve carriera, un solo titolo vinto a Strasburgo due anni fa. Ora la tennista nata a San Juan, una delle più grandi sorprese in assoluto di queste Olimpiadi di Rio de Janeiro, può tornarsene a casa con una medaglia d’oro, la prima in generale conquistata dal suo Paese. Dopo aver stracciato Anastasia Pavlyuchenkova e Garbine Muguruza e dopo aver trionfato nella battaglia contro la ceca Petra Kvitova in semifinale, la giovane Puig non si fa prendere dalla tensione e completa il capolavoro battendo la tedesca Angelique Kerber, n. 2 del ranking, vincitrice agli Australian Open e finalista a Wimbledon, con il punteggio di 6-4 4-6 6-1.

Il match segue un copione ben preciso, con la sorprendente Monica alla ricerca costante del colpo risolutore, e la teutonica più paziente e sulla difensiva. Il primo set è all’ insegna dell’ equilibrio, e dopo un break e contro break in apertura, le due contendenti proseguono appaiate, riuscendo a mantenere i rispettivi turni di servizio, fino al 5-4 in favore della Puig, quando la Kerber incappa in un game infelice, che consegna alla Puig il primo parziale.

Dopo essere rientrata negli spogliatoi, la tedesca rientra determinata e decisa, riuscendo subito a strappare il servizio alla Puig, e a procurarsi un’ altra palla break che però viene prontamente annullata dalla portoricana, la quale riesce a mantenersi in scia, e a piazzare il contro break nell’ ottavo game. L’ aggressività della numero 34 del mondo, si rivela croce e delizia, come confermato anche dalle statistiche ( 54 vincenti, 33 gratuiti), e dopo aver completato la rimonta, la giovane Monica subisce un nuovo e immediato break, che manda la Kerber a servire per il set: dopo essersi portata subito sul 40-0, la tedesca fatica a chiudere, grazie anche ad una Puig mai doma, che annulla quattro set point, ma che alla quinta occasione è costretta a soccombere.

Dopo aver impattato il conto dei set, la tedesca rientra nuovamente negli spogliatoi, ma al suo rientro trova una Puig per nulla innervosita, ma più determinata che mai, che ricomincia immediatamente a spingere su ogni palla, riuscendo a strappare per due volte il servizio alla Kerber, e ad allungare sul punteggio di 5-0. Dopo aver annullato un match point, la numero due del mondo riesce a portarsi sul 5-1, e nel game successivo dimostra di non essersi ancora definitivamente arresa, portandosi subito in vantaggio 0-40, ma la Puig caparbiamente riesce ad annullare tutte le palle break ( saranno sei alla fine del game), e a conquistare il titolo olimpico al quarto match point.

Monica Puig entra così nella storia del suo paese, che mai aveva conquistato una medaglia d’oro alle Olimpiadi; il piccolo stato americano era apparso poche volte nel medagliere, conquistando due medaglie d’ argento, e sei di bronzo, fallendo sempre l’ appuntamento con il metallo più pregiato, ed ora vive la sua prima volta.

Delusione per la Kerber, che vede sfumare una grande occasione, ma che si conferma ad alti livelli, candidandosi ad un ruolo da protagonista, per il dopo Serena

 

 

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ambra Balsamo - 5 mesi fa

    Ha vinto d’autorità,da autentica N.1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Cristian Carboni - 5 mesi fa

    Bravissima!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tennis Ball Saver - 5 mesi fa

    Let’s go for it

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy