Maria Sharapova ancora regina di Roma

Maria Sharapova ancora regina di Roma

Subito dopo il terzo trionfo della russa a Roma, ecco un resoconto del match

Si è appena conclusa la finale femminile degli Interanzionali BNL d’Italia 2015, che vedeva opposte Maria Sharapova e Carla Suarez Navarro.

E’ la bella siberiana Maria Sharapova a vincere il titolo dell’edizione 2015 degli Internazionali Bnl d’Italia. La tennista russa, che da domani tornerà n. 2 del mondo riscavalcando Simona Halep, ha battuto la spagnola Carla Suarez Navarro al termine di un match lottatissimo e conclusosi con il punteggio di 4-6 7-5 6-1.
Per Masha questo è il 35esimo titolo in carriera, il terzo conquistato a Roma, dopo la vittoria nel 2011 e nel 2012, quando ha battuto in finale rispettivamente Sam Stosur e Na Li. Quello di Roma è il secondo torneo che Masha conquista per la terza volta, insieme al Premier di Stoccarda.
Grazie a questo successo, con 11 tornei conquistati su terra rossa, eguaglia il record di tornei vinti su questa superficie appartenuto a Serena Williams.

Il percorso delle due tenniste nel torneo è stato molto diverso: la russa ha saltato il primo turno grazie al bye, al secondo turno a usufruito del ritiro di Jarmila Gajdosova sul punteggio di 62 31. Il match successivo è contro Bojana Jovanoski, che viene liquidata con un duplice 63. Il match che poteva complicarsi era quello dei quarti di finale, che la vedevano opposta a una rediviva Victoria Azarenka: la bielorussa, però, non entra mai veramente in partita, e l’incontro si con un 63 62 che non merita molte spiegazioni. La semifinale sembrava vinta in partenza, visto che l’avversaria era Diana Gavrilova; invece, la connazionale della Sharaova offre una buona resistenza, cedendo solo per 75 63.

pezzo sharapova roma 3

La spagnola, invece, ha avuto un percorso più accidentato: nel match di primo turno ha battuto solo per 63 al terzo Mona Barthel, visto che non ha usufruito del bye. L’incontro successivo è molto semplice, e la vede imporsi per 61 61 su Heather Watson. Al terzo turno trova una Bouchard che sembra aver ritrovato la forma, ma la canadese non riesce a fermare la cavalcata della spagnola, che s’impone per 67 75 76. Nei quarti abbatte Petra Kvitova per 63 62, e in semifinale lotta duramente contro Simona Halep, per poi spuntarla per 75 al terzo set.

pezzo roma femminile

Il primo set della finale è favorevole alla spagnola, che sfrutta l’indecente percentuale di punti vinti con la seconda (solo il 20%) della sua avversaria per fare il break nel quinto gioco e portarsi 3-2 e servizio. La Suarez non sfrutta due set point in risposta sul 5-3, ma chiude il set nel game successivo per 64.

Nel secondo set sembra che sia la russa a partire meglio, portandosi sul 3-1 in suo favore. Ma il vantaggio dura poco, visto che la spagnola non molla e riesce a portarsi sul 3-3. Dopo il momentaneo blackout, Sharapova ritorna a lottare e si porta in vantaggio     5-3: in questo nono game, la Suarez Navarro si porta 0-40, ma la spagnola subisce la rimonta della siberiana, che si procura set point; dopo averlo annullato, la Suarez Navarro strappa il servizio alla sua avversaria, e si porta 5-5. L’apparente equilibrio viene subito spezzato, perchè Sharapova infila otto punti di fila e porta la sfida al terzo set dopo aver vinto il secondo 75.

Il terzo set vede solo una giocatrice in campo: Maria Sharapova. La russa si porta immediatamente avanti di un break, e sul punteggio di 4-1 riesce a strappare nuovamente il servizio all’avversaria, per poi chiudere in scioltezza per 61 l’ultimo parziale.

M. Sharapova b. C. Suarez Navarro 4-6 7-5 6-1.

pezzo sharapova roma 4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy