Maria Sharapova: “Ho pensato al ritiro”

Maria Sharapova: “Ho pensato al ritiro”

Nel corso di un evento dedicato alla sua azienda di caramelle, la tennista russa ha rivelato tutte le difficoltà che ha affrontato nel 2016.

«Ho pensato spesso al ritiro». Questa affermazione di Maria Sharapova, pronunciata durante un evento per la sua azienda di caramelle, non lascia spazio ad interpretazioni. Il 2016 è stato un anno duro per la russa: innanzitutto la squalifica per doping, qualche problema fisico e l’assenza forzata alle Olimpiadi di Rio.

CONDIZIONE FISICA – «Ho avuto dolore al polso, perciò ho consultato costantemente i dottori anche se non potevo giocare. È stata dura per me psicologicamente e sono arrivata a un momento nel quale ho cominciato a farmi domande su quanto il mio corpo potesse continuare in quel modo». Dubbi che potranno essere fugati soltanto al momento del rientro in campo, previsto nel torneo di Stoccarda.

OLIMPIADI – La 29enne russa, inoltre, ha espresso tutto il suo rammarico per non aver potuto disputare i i Giochi Olimpici. «È stato molto difficile per me vedere tutti giocare le Olimpiadi mentre io non potevo. Non ho dato così tanta importanza ai Grand Slam e ad altri tornei». Una dichiarazione che a prima vista potrebbe sembrare sconveniente, ma in realtà è più che comprensibile dato che la competizione a cinque cerchi si disputa ogni quattro anni. Quindi il vero obiettivo diventa Tokyo 2020? «Non ho programmi così lontani nel tempo e al momento non ci penso. Ora sono concentrata sul mio rientro».

POST CARRIERA – «Quando smetterò di giocare non diventerò coach. Sicuramente avrò tanto tempo libero, ma lo dedicherò alla mia azienda che in questi anni è cresciuta tantissimo» ha sentenziato Masha.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy