Marion Bartoli esclude un ritorno al tennis

Marion Bartoli esclude un ritorno al tennis

La giocatrice francese e campionessa di Wimbledon 2013, Marion Bartoli, ha smentito su Eurosport le voci riguardo ad un suo possibile ritorno ai campi da tennis.

La tennista francese Marion Bartoli, lontana dai campi da tennis da più di quattro anni a causa di una malattia, ha negato attraverso Eurosport un ritorno sul circuito, rispondendo così all’indiscrezione lanciata dalla testata francese RCM Sport che rivelava che Bartoli fosse pronta per tornare a competere sui campi da tennis e avesse intensificato sensibilmente gli allenamenti, forte anche del sostegno della Federazione Francese.

Questa voce è stata negata qualche ora più tardi dalla stessa Bartoli, che, raggiunta da una telefonata di Eurosport, ha affermato: “Non capisco perché in molti stiano insistendo su questo punto ma la risposta è no, non tornerò alle gare. Mi sono consultata con un medico messo a disposizione dalla Federazione. Sto viaggiando molto di questi tempi e voglio avere la certezza che il mio stato di salute sia buono dopo quello che ho passato, e di non correre rischi quando prendo un aereo e mi muovo da uno Stato all’altro. Sono stata a Parigi per la Settimana della Moda e ho colto l’occasione per vedere i medici e sottopormi ad alcuni esami prima di riprendere i miei progetti (collabora frequentemente con Eurosport e disegna abiti per Fila) con calma e serenità”.

La francese ha detto molto chiaramente che per la vita che sta facendo è impossibile tornare nel circuito: “Non avrei davvero il tempo adesso. Sono felice di occuparmi dei miei nuovi progetti e voglio solo essere certa, per quanto possibile, di non ammalarmi più. Tutto qui. Quando mi avvicino a un campo da tennis o a una struttura d’allenamento tutti iniziano ad architettare le congetture più strane, ma non c’è niente di vero”.

Infine Bartoli ha ammesso di sentire la mancanza del tennis, soprattutto quando lo commenta su Eurosport: “Quando commento i grandi eventi per Eurosport sento un brivido, mano a mano che ci si avvicina ai momenti decisivi. Resto una persona molto competitiva e non posso negare che certe atmosfere mi manchino. Sono felice di aver vinto un torneo del Grande Slam e di aver scritto un grande capitolo della mia storia, ma ora sono pronta a inaugurarne un altro”.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Nicola Devotoh - 2 settimane fa

    La maggior parte dei rientri nel tennis sono sempre grotteschi, vedi la Vaidisova, la Bovina,la Schnyder e la Zvonareva, non ultima la Date che si è ritirata.. Bisogna fare come la Hingis :un campione o campionessa che ha voglia di giocare deve tornare esclusivamente nel doppio più che altro per sé stessi, evitando figure indegne lesive al ricordo che hanno ancora vivo gli appassionati di determinati campioni del passato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Monica Tola - 2 settimane fa

    il mondo ha scampato un’altra disgrazia 😀

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Chiara Demichelis - 2 settimane fa

    meno male

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy