Ohanian: “Serena ha rischiato di morire”

Ohanian: “Serena ha rischiato di morire”

Alexis Ohanian, marito di Serena Williams parla in un’intervista al “Times” con ammirazione dell’ex n°1 del mondo. Quello che ammira di più di sua moglie, oltre all’amore che li unisce, è l’ abnegazione al lavoro della campionessa Slam, l’etica del lavoro e la competitività. “Entrambi vogliamo essere i migliori”

di Anna Lamarina, @annalamarina

Nel corso di un’ intervista rilasciata al Times prima dell’inizio di Wimbledon, Alexis Ohanian, marito di Serena Williams e cofondatore di “Reddit” sito Internet di social news e intrattenimento, dove gli utenti registrati possono pubblicare contenuti sotto forma di post- ha parlato della sua bellissima storia con  la regina del tennis e della loro bimba Olympia, nata il 14 settembre 2017

UN AMORE…BIANCO! – Molte volte Serena ha ripetuto che non si sarebbe mai aspettata di sposarsi con uomo bianco. Ohanian e l’ex n°1 del mondo si sono incontrati per caso a Roma nel 2015, Serena non sapeva neanche che cosa fosse Reddit e Alexis non sapeva assolutamente niente né di tennis né di Serena. Erano entrambi seduti a bordo della piscina di un lussuoso hotel di Roma. Un anno e mezzo dopo nello stesso posto Alexis l’ha chiesta in sposa.

GLI STESSI VALORI – “In molti aspetti siamo diversi, il che è utile perché impariamo l’uno dall’altro ha confessato Ohanian- esiste però un insieme di valori che condividiamo entrambi: etica del lavoro e competitività. Pensavo di essere la persona che lavora più duramente sul pianeta, nel settore che richiede il maggiore sforzo, ma osservare mia moglie è un’esperienza umiliante – vedere quali sono le condizioni di pressione a cui si deve far fronte per giocare ai suoi livelli. Si tratta di un’etica del lavoro ad un altro livello”

HA RISCHIATO DI MORIRE – Ohanian, che ha accompagnato recentemente Serena sul Red Carpet alla presentazione del suo documentario “Being Serena” ha poi parlato delle gravi complicazioni che Serena ha dovuto affrontare dopo il parto È quasi morta ed è stata davvero male per un paio di mesi”  L’ex numero 1 del tennis aveva avuto infatti un cesareo d’urgenza a cui era seguita un’embolia polmonare. Nella settimana dopo il parto Serena aveva poi subito ben due interventi chirurgici, infatti a causa della tosse provocata dall’embolo, la cicatrice del cesareo si era riaperta e quando finalmente aveva potuto tornare a casa aveva  trascorso le prime sei settimane di maternità a letto. “Sopportare tutto questo e tornare a competere a quel livello a meno di un anno di distanza è fenomenale” afferma Ohanian.

 VOGLIAMO ESSERE I MIGLIORI – “Che cosa accomuna me e Serena? Quel livello di rispetto, comprensione e valori condivisi ci aiuta moltissimo, perché entrambi vogliamo essere i migliori in ciò che facciamo”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabrizio Bassani - 5 mesi fa

    Che pagliacciata.etica del lavoro???si come no.un atleta che si presenta in condizioni pietose con 50 chili di troppo…..

    Ha rischiato di morire…..dopo la barzelletta della sorella che a 40 anni gioca con la sindrome del vattelapesca….eccone in altra delle pagliacce williams.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy