Roberta Vinci: “Difficile il passaggio da terra rossa a erba”

Roberta Vinci: “Difficile il passaggio da terra rossa a erba”

La tennista tarantina si dice pronta ad affrontare il torneo di Eastbourne e Wimbledon. Spiega inoltre il suo momento no, pronta a riscattare le sue ultime prestazioni

Roberta Vinci si è detta pronta alla nuova avventura sull’erba inglese. Impegnata nel torneo di Eastbourne, dove sta giocando in queste ore contro Ekaterina Makarova, la tennista tarantina pensa di essersi rimessa in sesto dopo l’opaco inizio di stagione. La detentrice degli US Open, infatti, non ha proprio ben figurato al Roland Garros, uscendo di scena prematuramente.

Dopo la sconfitta, però, l’azzurra ha staccato la spina per qualche settimana, per ricaricare le pile: “Sono contenta di tornare a giocare su erba anche se il tempo non è così clemente. Dopo il torneo di Parigi mi sono riposata molto, ero stanca. Non ho giocato a tennis, bensì a beach tennis e paddle.

Roberta Vinci si ferma a parlare anche in merito al passaggio dalla terra rossa all’erba, non certo facile: E’ sempre difficile, in Italia non gioco mai sull’erba, sono arrivata qui 2-3 giorni prima del torneo per allenarmi, per cercare di allenarmi, ma il tempo non è stato dei migliori. E’ difficile ma questa è una buona preparazione per il prossimo Wimbledon.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy