Sara Errani, il polpaccio fa ancora male, niente San Pietroburgo

Sara Errani, il polpaccio fa ancora male, niente San Pietroburgo

Con un post su Facebook, la romagnola ha annunciato la sua assenza nel torneo che si disputa in Russia, affermando di sentire ancora dolore al polpaccio.

Commenta per primo!

Negli ultimi anni i social network sono diventati un mezzo di comunicazione molto veloce ed efficiente, e spesso molte persone, anche di una certa fama, vedi Ivanovic, fanno gli annunci più importanti proprio sui social. Ovviamente, rispetto alla serba, lo spessore della notizia è nettamente diverso, però, anche Sara Errani ha voluto utilizzare i social per comunicare con i suoi fan.

La tennista di Bologna, attraverso un post su Facebook, ha annunciato la sua assenza nel torneo di San Pietroburgo, che si disputerà la settimana prossima, ma che negli ultimi anni non ha attraversato un ottimo periodo dato che, solo l’anno scorso è diventato un Wta Premier. La causa che ha spinto la romagnola a non disputare il torneo russo è la stessa che le ha impedito di continuare il suo match agli Australian Open contro la Makarova, ovvero quel maledetto polpaccio che continua a fare male, non permettendo a Sarita di raggiungere il top della forma. L’azzurra, inoltre, ha evidenziato la sua grande voglia di tornare sui campi da tennis, nonostante ci sia il bisogno di attendere che i problemi fisici passino.

LA STAGIONE DI SARA- Le domande sul futuro della Errani sono tante, ma attualmente, per avere una risposta, bisognerà quanto meno aspettare l’evoluzione dei problemi fisici; nonostante ciò si può provare ad azzardare un’ipotesi per la stagione che verrà. Come detto in precedenza, la romagnola salterà il torneo di San Pietroburgo, ma successivamente non prenderà parte neanche al Wta Premier di Doha, arrivando quindi a Dubai, dove è previsto il suo ritorno in campo, senza preparazione, il che renderà piuttosto difficile difendere la vittoria dell’anno scorso, quando, in finale, battè la Strycova. La stagione, comunque, non sembra avere buoni presagi infatti, se dovessero andare male i tornei di Dubai ed Acapulco, la Errani scenderebbe in maniera clamorosa in classifica rischiando seriamente di dover giocare le qualificazioni ad Indian Wells e Miami, due tornei dove l’anno scorso Sarita faceva parte delle prime 32 teste di serie, le quali ricevono un bye al primo turno. L’obiettivo dell’azzurra dovrà essere quello di guadagnare più posizioni possibili in vista della stagione sulla terra rossa, dove potrà approfittare del suo gioco molto adatto alla superficie, magari raggiungendo qualche risultato importante. Successivamente, per quanto riguarda la stagione sull’erba e poi sul cemento, anche in questo caso sarà molto importante avere una buona classifica poichè la bolognese ha guadagnato veramente pochi punti nella seconda parte della stagione passata, e quindi potrà approfittarne. Riassumendo, la prima cosa alla quale l’azzurra dovrà pensare è senza dubbio ritrovare la forma fisica migliore, ma successivamente, la Errani potrebbe prefiggersi l’obiettivo di trovarsi nelle prime 50 giocatrici al mondo entro la fine della stagione, un traguardo sicuramente non facile da raggiungere, ma neanche impossibile, soprattutto se Sarita riuscisse a non perdere troppi punti tra i tornei di Dubai e Charleston, dove difende rispettivamente vittoria finale e semifinale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy