Serena Williams e la foto pubblicata per errore

Serena Williams e la foto pubblicata per errore

In un’intervista rilasciata alla giornalista americana Gayle King, la numero uno del ranking mondiale ha rivelato alcuni retroscena riguardo la pubblicazione della foto che ha reso nota la sua gravidanza. Inoltre, ha parlato di come intenderà affrontare il suo futuro tennistico a fronte di questa novità.

La foto incriminata –  A quanto pare Serena Williams ha pubblicato per errore la foto in cui mostrava di essere incinta: “Ero in vacanza, mi rilassavo e stavo controllando il mio profilo social dove inserisco un’immagine a settimana. Stavo semplicemente  salvando una foto, ma sapete cosa può succedere quando si spinge il tasto sbagliato? Il mio telefono ha iniziato a squillare ininterrottamente. Così mi sono resa conto di quel che avevo appena fatto e sono rimasta esterrefatta”. In pochi minuti quell’immagine ha fatto il giro del modo. Un ciclone mediatico ha travolto la campionessa statunitense, turbando la sua serenità interiore e costringendola a rimuovere immediatamente la foto. La Williams ha rivelato di aver scoperto di essere incinta non molto tempo prima che iniziassero gli Australian Open e di aver temuto di non poterli disputare: “Ero molto nervosa e non ero sicura se avessi potuto giocare. So che può essere molto pericoloso nelle prime 12 settimane – A Melbourne si è trovata a dover gareggiare proprio in quel lasso di tempo – Sapevo che era importante rimanere concentrata. Ho dovuto prendere tutta quell’energia ed accantanarla temporaneamente. Mi sono sentita come se non potessi concedermi del tempo per altre emozioni che non fossero riconducibili alla competizione. E in ogni torneo a cui partecipo si aspettano che io vinca. A tal punto che la grande notizia è quando non vinco”. serena williams

Il futuro di Serena La tennista nata nel Michigan ha affermato che la finale giocata a Melbourne non sarà l’ultima della sua carriera. Alcuni osservatori hanno pensato che l’incombente maternità e i suoi 35 anni, potessero indurla a lasciare il tennis nel prossimo futuro. Ma sembra che non abbia alcuna intenzione di intraprendere questo percorso di allontanamento dai campi da gioco, “ Voglio assolutamente ritornare nel circuito, la mia storia non è ancora finita e non ho ancora fatto tutto quel che devo. Prendo ispirazione da mia sorella Venus, che ha un anno più di me. Se lei sta ancora giocando ad alti livelli, allora so che posso farlo anche io. Questa è solo una parte della mia vita. Mio figlio sarà sulle tribune, sperando che faccia il tifo per me”. E’ noto che Serena Williams sia un’atleta fuori dal comune. La sua identità si è formata all’interno delle competizioni sportive a grandi livelli. Nonostante si trovi di fronte ad un cambiamento del proprio fisico e della propria vita in generale, non sembra distogliersi più di tanto da quello che è il suo percorso da atleta. Lo si percepisce chiaramente nel momento in cui ha parlato del rapporto con il suo compagno Alexis Ohanian: “Non ho mai sentito l’obbligo di dovermi sposare. Amo la mia vita, la mia libertà, la mia carriera e non volevo che nulla interferisse con questo. Quando mi ha fatto la proposta di matrimonio mi sono arrabbiata perché mi trovavo nel bel mezzo di un allenamento e ho pensato che il mio obiettivo principale fosse vincere gli Australian Open. Volevo fortemente superare il record di Steffi Graf”.

Serena Williams, ventitré volte campionessa in tornei del Grande Slam.
Serena Williams

La vittoria e la sconfitta –  La Williams ha poi rilasciato delle interessanti dichiarazioni su cosa significhino per lei la vittoria e la sconfitta: “ Vincere per me significa ricevere una carica incredibile. Dopo che l’hai vissuta, vuoi sempre ripetere quella sensazione. Quando ho vinto il primo titolo avevo solo 17 anni, ma non mi sono mai dimenticata di quell’emozione. E ogni volta voglio raggiungere di  nuovo lo stato d’animo di quel primo successo”. –  Anche la sconfitta è un evento fondamentale – “Odio perdere, ma l’aver perso mi ha portato ad essere quello che sono oggi. Certe sconfitte sono state estremamente dolorose ma non le eliminerei. Ogni volta che perdo passa poi tanto tempo prima che perda di nuovo, perché imparo molto da quel fatto. Ecco perché consiglio a tutti quelli che mi ascoltano di imparare dalle sconfitte, non solo nello sport, ma anche negli affari e nello studio. Non vivete nel passato, ma nel presente”.

La polemica con Nastase – La Williams ha replicato anche a Nastase, il quale aveva commentato ironicamente l’imminente maternità della tennista, “mi dispiace che viviamo in una società  in cui le persone come Ilie Nastase possono fare commenti così razzisti verso di me ed il mio bambino, oltre che dichiarazioni sessiste contro delle mie coetanee (si riferisce a quanto avvenuto in Fed Cup tra Romana e Gran Bretagna). Questo non mi impedirà di mettere amore e positività in tutto ciò che faccio. Continuerò a prendere posizione e a lottare per ciò che è giusto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy