A Shenzen il rientro di Eugenie

A Shenzen il rientro di Eugenie

Per la gioia di tutti i teen agers Eugenie Bouchard è ufficialmente rientrata dall’infortunio successo agli US Open l’anno scorso e che l’ha tenuta lontano dai campi per più di quattro mesi. La Bouchard dice di essere monitorata nei suoi primi match e che non vuole forzare la mano. Per ora però ha già vinto il suo primo match senza problemi

Dopo la caduta dello scorso anno avvenuta negli spogliatoi degli US Open, a causa della quale aveva dovuto abbandonare la competizione, e per il quale ha ancora in corso un contenzioso con l’USTA, l’ex n5 del mondo dice che giocherà con le dovute precauzioni per il suo rientro, visto che per più di un mese e mezzo la finalista Wimbledon non ha potuto compiere nessun tipo di esercizio.
La canadese è rientrata martedì scorso dopo quattro mesi al Shenzen Open, in Cina, e sconfiggendo Donna Vekic “I protocolli medici e il mio team mi hanno consigliato una ripresa graduale senza strappi nell’attività agonistica” dice la ventunenne canadese in un’intervista telefonica con l’ESPN “Sembra che al momento non ci siano più sintomi ma sarò costantemente monitorata e poi vedrò come mi sento dopo i match. Sto prendendola con calma ma sono comunque felice di essere ancora in campo e questo è ciò che importa.
La Bouchard che è n. 49 del ranking e rischia di uscire dalla top 50, ha avuto molto tempo per riflettere su quello che è stato l’anno più duro della sua carriera.

Eugenie-Bouchard-

Genie spera di tornare presto al suo livello del 2014, quando ha raggiunto la finale a Wimbledon.”Penso che ci siano sempre alti e bassi nel tennis, come nella vita, ed io non sono troppo dispiaciuta per ciò che è accaduto quest’anno, perché so che posso essere una grande giocatrice, il mio obiettivo è riuscire a riconquistare il mio livello. Per ora non bado al ranking, sono già contenta di riuscire a giocare e a fare il mio lavoro, che poi è ciò che amo.
Quando potrò allenarmi più intensamente e lavorare al meglio tutto tornerà al suo posto”.

La Bouchard è apparsa solo in un torneo nella scorsa stagione dopo lo US Open, quando si ritirò contro la tedesca Andrea Petkovic a Pechino a causa di debolezza e vertigini.
“Ora mi sento bene. Dopo il lungo periodo di infortunio sono rientrata vincendo Martedì un match in tre set e questo è ottimo. Sono solo un po’ dolorante , ma non sento alcun dolore dovuto all’infortunio, quindi questa è una doppia vittoria per me, sono molto felice”.

Ci sono stati anche dei cambiamenti nel team della canadese, infatti ha confermato la collaborazione con Thomas Hogstedt, ex coach di Maria Sharapova, Caroline Wozniaki e Li Na “Penso che Thomas sia un grande coach, ha uno storico invidiabile ed ha allenato molte campionesse. Mi trovo bene con lui, e lui crede molto nel mio gioco e nei risultati che ne verranno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy