Si può essere mamma e numero 1 del tennis?

Si può essere mamma e numero 1 del tennis?

Essere di nuovo n°1 del ranking Wta è probabilmente quello che spera Vika Azarenka, neo mamma e in procinto di rientrare a Stanford dopo la sua maternità. Ma probabilmente è anche quello che pensa anche Serena Williams che come un fulmine a ciel sereno ha dato ieri la notizia su Snapchat di essere di 20 settimane. E poi ci sono Flavia e Fabio… avere un figlio per una donna è una realtà inconciliabile col tennis?

4 commenti

La notizia dell’ultima ora viene dall’ex n°1 del mondo Serena Williams. L’americana infatti in procinto di riprendersi la sua posizione nel ranking di n°1 Serena ha postato su Snapchat  una foto in cui sembra decisamente in dolce attesa  e una scritta “20 weeks” Il post, più tardi cancellato, ha scatenato nei fans molta curiosità. In realtà la notizia oggi sembra confermata proprio dalla Williams. Anche Daniela Hantuchova ha parlato di figli in una recente intervista al Pacific San Diego, “Sarebbe bello- dice-  creare una famiglia, non c’è dubbio, ma in questo momento la mia priorità è il tennis “

TENNIS E MAMMA REALTA’ INCONCILIABILI? – Nella realtà del tennis femminile diventare mamma è una scelta difficile da prendere. Come succede in molte professioni spesso la donna deve scegliere fra famiglia e carriera. Nello sport poi in particolare, vista anche la fisicità stessa del tennis che è inconciliabile con la gravidanza  prima, e con l’essere mamma poi. In un mondo in cui Federer ha quattro figli, Murray, Djokovic , Tsonga sono papà felici, continuare ad essere tennista di successo e mamma finora è successo solo a Kim Clijsters e a Linsay Davenport.

CLIJSTERS E DAVENPORT – La Clijsters addirittura dopo essere diventata mamma ha addirittura vinto tre Slam. La Davenport invece nel 2007  ha vinto il primo torneo al suo rientro al tennis dopo 51 settimane di assenza “Per anni mi ero detta – affermava la Davenport -che quando avrei avuto dei figli sarei rimasta a casa e avrei dedicato la mia vita a loro. Ma quando è nato Jagger, sentivo che volevo una nuova sfida. I primi tempi mi sentivo un po’ in colpa se giocavo per un paio d’ore ma poi ho capito che forse era meglio per tutti e due. Quando finisco di giocare o di allenarmi, la mia attenzione è tutta per lui e questo credo mi aiuti a giocare anche meglio”

UN FIGLIO DOPO I 30 – Sempre la Davenport che afferma di non aver mai pensato a ritirarsi neanche durante la gravidanza afferma “Penso che nel tennis inizi a giocare talmente presto che al momento di avere un figlio sei pronta a ritirarti in ogni caso”

serena williams

E questo è il caso di Flavia Pennetta che al culmine della sua carriera tennistica, dopo aver vinto gli US Open,  ha annunciato al mondo il suo ritiro dal tennis. La motivazione  è capita è stata chiara più tardi, quando si è sposata col suo “Fogna”, con il quale hanno annunciato l’intenzione di mettere su famiglia al più presto. E così è stato. Attualmente la Pennetta è al nono mese di gravidanza per la sua gioia e quella di Fabio che ha già paventato che se Flavia dovesse partorire non parteciperà agli Internazionali di Roma.

DOPO UN FIGLIO ALLENAMENTI MIGLIORI – “Non c’è alcuna ragione fisica per cui le giocatrici non debbano tornare dopo aver avuto dei bambini- diceva nel 2008 uno dei medici dell’Australian Open, Anik Shawdon – molte atlete si riconoscono più forti anche mentalmente. La disciplina che devi seguire, soprattutto se scegli di allattare al seno, aiuta di sicuro anche nella disciplina dell’allenamento. La disciplina che devi seguire, soprattutto se scegli di allattare al seno, aiuta di sicuro anche nella disciplina dell’allenamento”Casey Dellacqua, diventata mamma del piccolo Blake afferma “Mio figlio Blake mi ha cambiato la vita. Da quando l’ho avuto le mie priorità sono cambiate, non sono stata  più così concentrata su me stessa, e ho iniziato anche a giocare meglio”

 VIKA AZARENKA PRONTA AL RIENTRO –  un’altra tennista della storia a rientrare dopo essere diventata mamma è bell’e pronta. Si tratta dell’ex n°1 del mondo e due volte campionessa Slam Victoria Azarenka, che per mesi ci ha postato foto del suo piccolo Leo e di lei con occhi sognanti e che adesso sembra quasi pronta a riprendere la sua vita da tennista, ora mamma-tennista. Victoria Azarenka ha da poco comunicato che rientrerà nel circuito al torneo Wta di Stanford, in programma dal 31 luglio al 6 agosto sul cemento all’aperto, prima vera tappa nella marcia di avvicinamento agli US Open. Le intenzioni sono delle migliori  “Non voglio tornare e limitarmi a giocare, il mio obiettivo è tornare ad essere la migliore” – le parole della Azarenka – “Adesso voglio rendere il mio gioco più forte e solido. In particolare, voglio essere ancora più forte sul piano atletico”

UN’EMOZIONE IRRINUNCIABILE – E comunque se il tennis è passione e malattia diventare mamma per una donna è sempre un’emozione indescrivibile e irrinunciabile. Per citare proprio Azarenka “Mio figlio è stato “la mia lotta più grande e la mia vittoria più bella”

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Rosario Giacco - 2 mesi fa

    Non vorrei essere petulante,ma Kim Clijsters ha vinto ben 3 slam da mamma 2 US Open 2009/2010 e l’AO 2011. Vi consiglio di informarvi un po’ meglio prima di scrivere 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Desirée Frattini - 2 mesi fa

      Io da mamma ho vinto il torneo interno del Cus…dici che più o meno è come un grande slam?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Rosario Giacco - 2 mesi fa

      Ringell Desy ! 😉

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Enrico Carrossino - 2 mesi fa

    la cljisters c’è riuscita

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy