Vera Zvonareva annuncia il ritiro: il suo futuro tra maternità e televisione

Vera Zvonareva annuncia il ritiro: il suo futuro tra maternità e televisione

La bella tennista russa annuncia il suo ritiro definitivo dalle scene del tennis giocato. Nei suoi piani futuri c’è la voglia di fare la mamma e l’opinonista TV, sempre in ambito tennistico

3 commenti

Un altro pezzo di storia del circuito WTA se ne va. Dopo Flavia Pennetta lo scorso anno, arriva l’addio al tennis di Vera Zvonareva, già numero due del mondo e plurifinalista Slam. La tennista russa aveva fatto intendere che il suo tempo all’interno del circuito stava per scadere, visto che l’ultima apparizione su un campo risale all’aprile 2015, quando fu estromessa da Karin Knapp nel primo turno di Katowice. Tramite un post su Istagram la bella tennista russa ha annunciato quale sarà il proprio futuro.

LE PAROLE – «Negli ultimi due anni non ho pubblicato molto post a causa dei tanti infortuni e dell’impossibilità di gareggiare. Ma nella vità che anche altro oltre lo sport, per quanto io ami il tennis. Il 2016 è stato un anno molto speciale per me. Sono diventata moglie e madre, e avere una famiglia fa stare bene. In ogni caso lo sport occuperà una parte molto importante nella mia vita. Ed è per questo che ci vediamo su Eurosport, con cui proverò ad essere una commentatrice per gli US Open».

CARRIERA IN BREVE – Proprio a Flushing Meadows, dove la russa era arrivata a un passo dal titolo nel 2010, fermata solo da un’agguerrita Kim Clijsters. Trionfo arrivato, però, nella specialità di doppio, dove, in coppia con Natalie Dechy, ha sconfitto in finale Dinara Safina e la slovena Katarina Srebotnik. Il suo successo più grande è arrivato a Pechino, dove è riuscita nella conquista della medaglia di bronzo. Dopo di che, alcuni infortuni l’hanno frenata nella rincorsa al numero uno e alla conquista di uno Slam in singolare. Due lauree per Zvonareva e ora un futuro come mamma e addetta ai lavori nel mondo del tennis.

 

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Roberto Pezone - 11 mesi fa

    Enrico Carrossino mi ha tolto le parole da bocca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giulio Abbate - 11 mesi fa

    Sarà almeno 4 anni che non giocava più…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Enrico Carrossino - 11 mesi fa

    Perché, giocava ancora?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy