Wta Acapulco: Trionfo per Sloane Stephens in una finale al cardiopalma contro la Cibulkova

Wta Acapulco: Trionfo per Sloane Stephens in una finale al cardiopalma contro la Cibulkova

Sloane Stephens conquista Acapulco. Non solo nell’immaginazione come Andrea Roncato e Gigi Sammarchi nella commedia del 1982 ‘Acapulco, prima spiaggia… a sinistra’; la ventiduenne statunitense, si impone al tiebreak del terzo set, dopo una tiratissima finale durata tre ore e cinque minuti, su Dominika Cibulkova mettendo le mani sull’Abierto Mexicano Telcel, torneo International da 250,000$.

1 Commento

Una vera maratona è quella che deve affrontare Sloane Stephens per piegare Dominika Cibulkova e conquistare il titolo sul cemento di Acapulco. Parte male l’incontro per la ventiseienne slovacca; con un servizio deficitario (saranno ben sei i doppi falli commessi nella prima frazione da Dominika), tra il quarto e il settimo game, si succedono quattro break che portano la Stephens a guidare per 4-3. La tennista di colore, alla sua terza finale in carriera, perde un solo punto nei seguenti due turni di servizio e riesce a conquistare il primo parziale con lo score di 6-4.
Il secondo segmento parte con un nuovo break da parte dell’atleta nata in Florida quasi ventitré anni fa; Sloane Stephens, infatti, sale sul 3-1 e tutto fa pensare a una fine ormai prossima dell’incontro. Da qui, invece, gira il match: Dominika Cibulkova riesce a strappare a 0 il servizio alla sfidante nel sesto gioco, e, alzando il livello delle sue prime, nel successivo cancella due chance per il controbreak portandosi per la prima volta in avanti con il punteggio. La slovacca, trionfatrice qui due stagioni fa, breakka nuovamente l’avversaria nel decimo game, restituendo alla Stephens il 6-4 inflittole nel primo set.

Cib7

Si va alla terza e decisiva frazione. La paura di perdere domina i primi giochi che si concludono senza opportunità break. Il primo break arriva nel quinto game e lo mette a segno la statunitense; la tennista di Bratislava, però, non ci sta e nel gioco successivo riesce a livellare immediatamente la situazione. Il gioco scorre su un filo di lana: la Stephens, numero due del seeding, nel settimo gioco si porta sul 40-0 sul servizio altrui, ma Dominika Cibulkova è bravissima a risorgere e a mantenere la battuta; lo stesso fa la 22enne americana, che nel lunghissimo game seguente annulla tre chance per il 5-3 della slovacca che avrebbe potuto decidere la sfida.
La finale giunge così, giustamente, al tiebreak. La tennista americana sale prima sul 5-2 e poi sul 6-3 ottenendo tre chance di fila per conquistare il titolo. Il terzo championship point è quello buono: un errore di diritto di Dominika Cibulkova permette a Sloane Stephens di gioire per il suo terzo titolo in carriera, il secondo dell’anno dopo quello di Auckland – il primo fu lo scorso anno a Washington DC. La Cibulkova, alla dodicesima finale in carriera, manca così il bis ad Acapulco dopo il successo del 2014, ma sale alcune posizione nel ranking Wta arrivando a ridosso del cinquantesimo gradino.

Abierto Mexicano Telcel – Finale
[2] S. Stephens b. D. Cibulkova 6-4 4-6 7-6(5)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maria Diomede - 11 mesi fa

    Brava l’americana. Deve essere solo piu’ costante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy