Wta Bucarest e Gstaad: fuori tutte le italiane

Wta Bucarest e Gstaad: fuori tutte le italiane

Giornata nera per il tennis femminile italiano. Fuori tutte le azzurre impegnate tra i tornei di Bucarest e Gstaad. In Romania, Jasmine Paolini rimedia 4 giochi, e un bagel nel secondo set, da Laura Siegemund. In Svizzera, Francesca Schiavone si arrende a Samantha Stosur, mentre Martina Trevisan cede in due set a Viktoria Kuzmova.

di Monica Tola

Bilancio negativo per il tennis femminile azzurro. In tre erano impegnate al primo turno tra i tornei International di Bucarest e Gstaad e in tre sono state eliminate. A Bucarest netta sconfitta di Jasmine Paolini per mano di Laura Siegemund. A Gstaad, Francesca Schiavone si arrende a Sam Stosur, mentre Martina Trevisan cede a Viktoria Kuzmova.

WTA BUCAREST

FUORI JASMINE PAOLINI – Un’ottima Laura Siegemund, liquida in due set Jasmine Paolini. Tornare dopo un grave infortunio non è mai semplice. La tennista tedesca lo sta sperimentando sulla propria pelle con prestazioni altalenanti, una forma e attitudine ai match ancora da perfezionare. Precipitata al numero 264 Wta, Laura Siegemund anche oggi ha fatto fatica a entrare mentalmente nella partita. Ma appena ha preso confidenza con le misure dei colpi, per Jasmine Paolini non c’è stato scampo. Laura Siegemund ha perso i primi due turni di servizio dell’incontro, nel secondo e quarto game, poi ha ingranato. Jasmine Paolini è stata destabilizzata dalle variazioni di velocità, rotazione, altezza che fanno parte del repertorio di una giocatrice imprevedibile come Laura Siegemund. Poco ha potuto l’azzurra, quando si è vista l’avversaria a rete. La Siegemund non dà punti di riferimento e difficilmente è leggibile nelle intenzioni. Vale per le smorzate, quanto per gli attacchi in controtempo. La teutonica, dopo aver messo le mani sul primo set, ha giocato con tranquillità e ha dominato, alternando tocco e vincenti in velocità. Dall’altra parte del campo a Jasmine Paolini accadeva l’esatto contrario: più Laura Siegemund entrava in fiducia, più la tennista italiana si scoraggiava. Il secondo parziale è volato in un attimo all’insegna del dominio totale della tedesca. Impietoso bagel e torneo finito per l’atleta italiana.

LE ALTRE PARTITE – Prova opaca di Anastasija Sevastova, numero 1 del seeding. La lettone è riuscita a spuntarla su Dalila Jakupovic al tie-break del terzo set. La numero 22 del mondo ha vinto in rimonta, ma nel terzo parziale si è trovata a un passo dal baratro: sotto 3-0 con doppio break per la slovena. Anastasija Sevastova ha recuperato punto dopo punto, e nella combattutissima terza frazione ha dominato il jeu décisif. Eliminata Irina-Camelia Begu, testa di serie numero 3. La tennista rumena è stata sconfitta nettamente dalla tunisina Ons Jabeur che ha concesso tre giochi. Nessun problema per Mihaela Buzarnescu (testa di serie numero 2), Petra Martic (4) e Sorana Cirstea (5). Si qualifica per il secondo turno Vera Zvonareva. La ex numero 2 del mondo ha dominato il derby russo che l’ha opposta a Ekaternina Alexandrova.

Risultati – Primo Turno:

[1] A. Sevastova b D. Jakupovic 4-6 6-2 7-6

[5] S. Cirstea b [Q] C. Buyukakckay 6-3 6-3

O. Jabeur b [3] I. Begu 6-2 6-1

V. Zvonareva b E. Alexandrova 6-1 6-2

[Q] I. Bara b V. Tomova 6-4 7-5

L. Siegemund b J. Paolini 6-4 6-0

[4] P. Martic b [Q] R. Sramkova 6-2 6-4

[2] M. Buzarnescu b D. Kovinic 6-2 6-4

[Q] C. Liu b [WC] A. Rosca 4-6 6-3 6-4

WTA GSTAAD

ELIMINATE SCHIAVONE E TREVISAN – Francesca Schiavone raccoglie appena 5 giochi nel quattordicesimo scontro diretto con Samantha Stosur. Ogni paragone con la finale del Roland Garros 2010 che ha visto di fronte le due atlete e regalato all’Italia il primo, storico, titolo Slam nel tennis femminile, sarebbe del tutto fuori luogo. La Schiavone e Sam Stosur esprimono ovviamente un gioco molto meno efficace rispetto a quello di otto anni fa. La tennista di Brisbane, in questa stagione, ha certamente più ritmo partita rispetto all’azzurra e, nonostante un match tutt’altro che bello e spettacolare, ha vinto nettamente. Partita mai in discussione e costantemente controllata dall’australiana. Francesca Schiavone ha retto fino al 3-3 del primo set. Fino a quel momento, la ex numero 4 del mondo aveva ceduto appena due punti in battuta e tenuto Samantha Stosur inchiodata sul lato del rovescio. La svolta nel settimo game. La Stosur si è guadagnata i varchi per comandare le operazioni con il dritto e l’odierna Francesca Schiavone, apparsa anche scarica e poco reattiva, poco o nulla ha potuto quando l’avversaria ha accelerato. Samantha Stosur ha infilato 6 giochi consecutivi e, punteggio alla mano, in un attimo si è involata sul 6-3, 3-0. Il resto è stato ordinaria amministrazione e l’australiana ha messo la parola fine al set e all’incontro con un perentorio 6-2. Esce di scena anche Martina Trevisan che, superate le qualificazioni, ha avuto un primo turno sulla carta molto difficile. Il sorteggio ha difatti riservato alla tennista azzurra la testa di serie numero 3 del torneo e numero 54 Wta, Viktoria Kuzmova. Primo set dominato dalla slovacca, che ha gestito senza problemi il 4-0 iniziale e chiuso con un netto 6-2. Per Martina Trevisan parecchi problemi al servizio, in particolare con la seconda facilmente aggredibile dall’avversaria. Non a caso, Viktoria Kuzmova ha approfittato delle difficoltà di Martina Trevisan in battuta per rimettere in piedi il secondo parziale che aveva visto l’italiana avanti 2-0 e poi 4-2. Martina Trevisan ha difatti incassato 4 break (ai quali si aggiungono i due turni di servizio ceduti nella prima frazione) e spianato la strada alla rimonta della Kuzmova fino al definitivo 7-5.

LE ALTRE PARTITE – Passa agevolmente Alizé Cornet, testa di serie numero 1, che ha concesso le briciole a Silvia Soler-Espinosa. Prosegue l’ottimo momento di Evgeniya Rodina, l’atleta russa che a Wimbledon aveva eliminato Madison Keys, prima di cedere a Serena Williams. La Rodina si è imposta in rimonta su Carina Witthoeft, numero 4 del seeding. La tennista russa ha avuto la meglio al tie-break del terzo set e dopo aver salvato tre match point. Al secondo turno anche l’intramontabile Patty Schnyder, che si è imposta su Kathinka Von Deichmann. Viktorija Golubic vendica la sconfitta rimediata lo scorso anno da Antonia Lottner proprio al primo turno. Quella della stagione 2017 fu una uscita prematura dal torneo che costò molto cara alla venticinquenne di Zurigo: Viki Golubic era detentrice del titolo. Prestazione più che convincente quella mostrata oggi dalla tennista svizzera, che si è imposta con un secco 6-3, 6-2. Viktorija Golubic affronterà al secondo turno Eugenie Bouchard. La canadese ha sconfitto in rimonta Timea Bacsinszky. Non ci sarà dunque il derby svizzero. La tennista elvetica sul 6-4, 5-4 ha servito per il match. Un calo di tensione è stato fatale alla semifinalista del Roland Garros 2017 e la Bouchard è rientrata in partita. La tennista canadese si è aggiudicata il secondo set al tie-break. Nel terzo parziale è calato il rendimento di Timea Bacsinszky, che si è trovata sotto 1-4 con doppio break. La svizzera ne ha recuperato uno e ha avuto anche l’opportunità per pareggiare i conti, ma Eugenie Bouchard è stata brava a non scomporsi. Prova positiva per entrambe. La Bouchard ha giocato bene, la Bacsinszky è in ripresa e ha retto atleticamente le quasi tre ore di gioco.

Risultati – Primo Turno:

[1] A. Cornet b [Q] S. Soler-Espinosa 6-2 6-2

[3] V. Kuzmova b [Q] M. Trevisan 6-2 7-5

E. Kostova b A. Kalinskaya 6-4 0-6 6-2

E. Rodina b [4] C. Whittoeft 6-7 (3) 6-4 7-6 (11)

[WC] P. Schnyder b [Q] K. Von Deichmann 4-6 6-2 6-3

[5] S. Stosur b [WC] F. Schiavone 6-3 6-2

[8] V. Golubic b A. Lottner 6-3 6-2

[Q] C. Perrin b S. Zheng 6-1 4-6 7-5

E. Bouchard b T. Bacsinszky 4-6 7-6 (1) 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy