Wta Charleston: il titolo è di Kiki Bertens

Wta Charleston: il titolo è di Kiki Bertens

Quinto titolo in carriera (su sei finali disputate) per Kiki Bertens, che ha battuto Julia Goerges in una finale senza storia. Per Kiki Bertens è la prima affermazione in un torneo Premier. La tennista olandese domani sarà numero 21 del mondo. Risale anche Julia Goerges che si porta in undicesima posizione.

di Monica Tola

Quinto titolo in carriera (su sei finali disputate) per Kiki Bertens, il primo in un torneo Premier. A Charleston, la Bertens succede nell’albo d’oro a Daria Kasatkina. Nettissima vittoria della tennista olandese su Julia Goerges, che ha raccolto appena tre giochi. L’incognita del match era la stanchezza fisica e mentale delle due tenniste, dato che la finale si è disputata dopo circa due ore dagli incontri di semifinale sospesi ieri a causa della pioggia e recuperati oggi. A pagare maggiormente le conseguenze è stata Julia Goerges, mai entrata in partita e che oggi aveva disputato il secondo incontro e dunque ha avuto meno tempo per riposare. Più fresca fisicamente e molto lucida tatticamente, Kiki Bertens, nonostante le quasi tre ore impiegate per avere la meglio su Madison Keys. La tennista olandese domani sarà numero 21 del mondo. Risale anche Julia Goerges, che si porta in undicesima posizione.

PRIMO SET – Primo set dominato da Kiki Bertens. Un rapido 6-2 per l’olandese che è stata più solida rispetto a Julia Goerges. La tennista tedesca ha sbagliato tantissimo (18 i gratuiti commessi complessivamente nella prima frazione) e con tutti i colpi. Di dritto, con il rovescio, quanto con le volée e le palle corte, tutt’altro che precise. Il servizio, poi, colpo indispensabile per Julia Goerges è stato il grande assente: 8 prime su 15 in campo e appena l’11% dei punti messi a segno con la seconda. Un turno di servizio tenuto su quattro. Poco reattiva in uscita, la tedesca si è fatta spesso sorprendere dalle risposte di Kiki Bertens. L’olandese non ha fatto cose trascendentali. Ha giocato certamente in maniera più ordinata. E anche con la stessa chiave tattica utilizzata nel match vinto contro Madison Keys: l’olandese ha cercato spesso il rovescio dell’avversaria per evitare le cannonate di dritto. Ma la Goerges vista nel primo parziale, oltre ad essere stata in palese confusione tattica, con il dritto ha perso spesso le misure del campo.

SECONDO SET – Kiki Bertens ha proseguito nel proprio dominio incontrastato. Julia Goerges, dal canto suo, ha dato seguito alla saga degli orrori. Mentre la tennista olandese è andata avanti mantenendo un lucido piano di gioco, variando i colpi e accelerando al momento giusto, la Goerges non è stata in grado di opporre resistenza e men che meno di impostare e comandare il gioco. Disastro anche al servizio: poco sopra il 30% dei punti centrati con la prima e sotto il 20% di realizzazione con la seconda, Julia Goerges si è trovata ben presto sotto 5-0. La tedesca ha evitato il bagel, quando sull’1-5 ha salvato due match point, ma nulla ha potuto quando Kiki Bertens è andata in battuta per il torneo.

Risultato:

[12] K. Bertens b [5] J. Goerges 6-2 6-1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy