Wta Charleston: Julia Goerges elimina la detentrice del titolo, Daria Kasatkina. Madison Keys rischia ma supera Bernarda Pera

Wta Charleston: Julia Goerges elimina la detentrice del titolo, Daria Kasatkina. Madison Keys rischia ma supera Bernarda Pera

Semifinale tra Julia Goerges e Anastasija Sevastova. La tedesca ha eliminato Daria Kasatkina, detentrice del titolo. La lettone ha annientato Kristyna Pliskova. Madison Keys in tre set su Bernarda Pera. Affronterà Kiki Bertens, che ha avuto la meglio su Alizé Cornet.

di Monica Tola

JULIA GOERGES IN DUE SET SU DARIA KASATKINA – Julia Goerges in versione ingiocabile, detronizza in due set la campionessa dell’edizione 2017 Daria Kasatkina. Giusto qualche dato per dare l’idea di quanto oggi la tennista tedesca abbia ritrovato lo stato di grazia di fine scorsa stagione: 9 aces, l’84% dei punti messi in cassaforte con la prima di servizio e il 50% (9 su 18) con la seconda. Devastante anche in risposta, Julia Goerges non ha dato respiro alla tennista di Togliatti e men che meno Daria Kasatkina ha avuto il tempo per organizzare le sue trame di gioco. La teutonica ha concesso una sola palla break, ed è valsa il momentaneo 2-1 e servizio nel primo set per la russa. Momentaneo, appunto, perché il break di vantaggio di Daria Kasatkina è svanito dopo il cambio campo. Controbreak immediato e da quel momento la tedesca non ha più sbagliato. Julia Goerges ha colpito cinicamente, quando avanti 5-4 è andata in risposta per rimanere nel parziale. Altro break e 6-4. Seconda frazione in fotocopia rispetto alla prima, con Julia Goerges saldamente al comando delle operazioni, bravissima a gestire i propri turni in battuta e a cercare il break da amministrare per chiudere senza particolari patemi d’animo. Break che è arrivato nel sesto gioco. 4-2 e servizio per Julia Goerges, che ha gestito il vantaggio e si è assicurata la semifinale dopo un’ora e 19 minuti.

A MADISON KEYS IL MATCH-COMBATTIMENTO CONTRO BERNARDA PERA – Bernarda Pera è entrata in partita nel secondo set. Primo parziale all’insegna del dominio di Madison Keys, che non ha fatto cose trascendentali e ha gestito in scioltezza mettendo in pratica i propri schemi di gioco. Grande assente, appunto, Bernarda Pera. La giovane americana nativa di Zara ha sbagliato tantissimo ed è stata punita. La vice campionessa in carica a Flushing Meadows ha preso ben presto il largo e ha chiuso con un comodo 6-2. Emblematico il modo in cui Bernarda Pera ha consegnato il parziale: sul 5-2 per Madison Keys è andata in battuta e ha commesso tre doppi falli. Negativo il saldo vincenti gratuiti: 3 winners e 11 non forzati. Bernarda Pera nel primo parziale ha raccolto appena il 20% dei punti con la seconda di servizio. Tutt’altra musica nella seconda frazione. Bernarda Pera molto più centrata ha retto benissimo i ritmi di Madison Keys. Assestati servizio e misure dei colpi, la numero 101 Wta ha dato via con la più esperta avversaria a una sfida a suon di colpi veloci quanto potenti. Il livello agonistico e tecnico del match si è improvvisamente impennato rispetto al primo set. Turni di servizio blindati: una palla break salvata da Bernarda Pera nel quarto gioco e tutto è andato in equilibrio fino al tie-break. Un jeu décisif che Bernarda Pera è andata a prendersi con le unghie e con i denti. Con coraggio e personalità, la giovane statunitense ha salvato due match point, quando sul 6-5 Keys è andata a servire per rimanere nel torneo. Con la dose di rischio insita nel proprio modo di interpretare il tennis, Bernarda Pera ha affrontato anche i momenti critici e ha ribaltato l’inerzia di un tie-break che sorrideva a Madison Keys, avanti 4-2. Uno score di 5 punti a 1 ha accompagnato Bernarda Pera al terzo set. Nel terzo parziale è accaduto di tutto. Madison Keys subito avanti di un break. La numero 14 del mondo lo ha restituito nel game successivo e ha accusato il colpo. Il calo della Keys è stato evidente al servizio e la finalista agli Us Open 2017 si è trovata a un passo dal baratro. Bernarda Pera ha imperversato, piazzando vincenti di dritto che hanno lasciato immobile Madison Keys e si è involata fino al 4-2 e battuta. Salvo perdersi sul più bello: tradita dalla tensione, Bernarda Pera ha vanificato il break di vantaggio commettendo due doppi falli consecutivi e sbagliando tutto in uscita dal servizio. Madison Keys, letteralmente graziata, ha ripreso coraggio e ha spento una avversaria probabilmente consapevole di aver gettato alle ortiche una opportunità irripetibile. La numero 14 del mondo ha ripreso a martellare e a gestire con facilità i propri turni in battuta. La resa di Bernarda Pera, nell’undicesimo game: avanti 40-15, sotterrata dai vincenti della Keys ha finito per concedere il terzo break del set. In punteggio: 6-5 Keys e servizio. Dopo 2 ore e 14 minuti Madison Keys ha staccato il pass per la semifinale. Prossima avversaria, Kiki Bertens.

SEVASTOVA ANNIENTA KRISYNA PLISKOVA, BERTENS FERMA CORNET – Un severissimo 6-4 6-0 incassato da una scatenata Anastaija Sevastova, mette fine al cammino di Kristyna Pliskova, autrice delle eliminazioni di Petra Kvitova e Elena Vesnina. La tennista ceca ha bisogno assoluto del servizio per sviluppare il proprio gioco. Oggi ha incontrato una avversaria che nel primo set ha servito e capitalizzato percentuali altissime in battuta e in risposta. Il resto lo hanno fatto le variazioni di peso e profondità di palla con le quali la lettone destabilizza chi è dall’altra parte del campo. Nel primo set, Kristyna Pliskova ha concesso una sola palla break e Anastasija Sevastova l’ha sfruttata. Senza lasciare spiragli alla Pliskova nei propri turni di servizio, la lettone ha gestito quel vantaggio per portare a casa la prima frazione. Nella seconda non c’è stata storia: crollo delle percentuali realizzative in battuta per Kristyna Pliskova, mentre la Sevastova ha continuato a servire e rispondere benissimo. Bagel in appena 23 minuti. Anastasija Sevastova affronterà in semifinale Julia Goerges. Kiki Bertens in due set su Alizé Cornet. La francese non ha ripetuto l’ottima prestazione che le aveva permesso di eliminare la testa di serie numero 1 del torneo, Caroline Garcia. Prosegue invece la marcia di Kiki Bertens che non ha ancora ceduto set nel torneo. Primo parziale scandito da continui break e controbreak, ben sei su otto giochi disputati. A far peggio tra le due è stata decisamente la transalpina che ha perso quattro turni in battuta su quattro. Kiki Bertens, ha giganteggiato con le risposte vincenti di dritto su una avversaria comunque fallosissima. Alizé Cornet ha difatti commesso 33 gratuiti. La tennista olandese ha chiuso al secondo tentativo di servire per il match. Nel secondo set, quando era avanti 5-4 e battuta, la Bertens ha risentito di un problema all’anca per il quale era dovuta ricorrere al medical time out. Alizé Cornet ha momentaneamente approfittato della scarsa mobilità dell’avversaria per agganciare sul 5-5. La tennista olandese si è ripresa per piazzare l’allungo decisivo. 7-5 dopo 98 minuti di gioco.

Risultati:

[5] J. Goerges b [3] D. Kasatkina 6-4 6-3

[7] M. Keys b B. Pera 6-2 6-7 (5) 7-5

[8] A. Sevastova b Kr. Pliskova 6-4 6-0

[12] K. Bertens b [14] A. Cornet 6-2 7-5

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy