Wta Charleston: niente da fare per Camila Giorgi

Wta Charleston: niente da fare per Camila Giorgi

Camila Giorgi cede a Madison Keys in due set. Sfuma così il quarto di finale italiano contro Sara Errani. Nel derby francese, Alizé Cornet batte in rimonta la testa di serie numero 1, Caroline Garcia. Avanzano Kiki Bertens e Kristyna Pliskova.

di Monica Tola

NIENTE DA FARE PER CAMILA GIORGI – Un primo set iniziato sotto il segno dell’equilibrio, che dopo 23 minuti sembrava sfuggito di mano a Camila Giorgi. Poi cosa è accaduto? La tennista azzurra lo ha rimesso in discussione, ma si è persa sul più bello. Procediamo per ordine. Sul 2-1 per Madison Keys, Camila è al servizio e conduce 30-0. A seguire: un doppio fallo, un fallo di piede chiamato sulla seconda e 30-30, due gratuiti e break per la vice campionessa in carica di Flushing Meadows. La chiamata del giudice di linea ha destabilizzato la tennista di Macerata che, errore dopo errore, mentre scoccava il minuto numero 23 si è trovata sotto 1-5 e due break di svantaggio. Madison Keys è andata in battuta per il parziale e Camila Giorgi, fallosissima con il dritto ma efficace con il rovescio, ha rosicchiato un break. L’azzurra, quando la statunitense sul 5-3 per la seconda volta ha servito per il set, si è presa anche il secondo break. Al momento di agganciare e firmare il 5-5, Camila ha perso le misure del campo: due palle volate fuori, un approccio a rete approssimativo, sul quale Madison Keys si è avventata per scagliare un passante imprendibile, e 6-4 per l’americana. A pesare come un macigno per Camila Giorgi, il rapporto deficitario tra vincenti e gratuiti: 7 winners e 19 non forzati. Non che Madison Keys abbia fatto registrare dati trascendentali (5 vincenti e 13 gratuiti), ma ha portato a casa i punti importanti. Quelli che fanno la differenza. Nel secondo parziale è stato evidente fin dalle prime battute che Madison Keys ha ingranato la cosiddetta marcia in più. Implacabile al servizio, la statunitense ha preso il largo nel quarto gioco. Break su una Camila Giorgi troppo frettolosa e smaniosa di liberarsi degli scambi e 3-1. La tennista di Macerata ha avuto 4 opportunità per sistemare la situazione e mettere a segno il controbreak immediato. Nulla di fatto, però, perché nei momenti critici, Madison Keys ha spesso sfoderato la prima vincente. 4-1 per la testa di serie numero 7 del torneo, che ha messo una seria ipoteca per i quarti di finale. Una generosa Camila Giorgi, sotto 2-5, e in risposta per rimanere nel torneo, ha salvato 2 match point. Il momento della verità è stato rimandato di un game: l’americana al servizio per chiudere. E considerato che la resa in battuta di Madison Keys nel secondo parziale si è impennata rispetto al primo, la parola fine alla partita non poteva che essere scritta con un ace. 6-4 , 6-3 in un’ora e 17 minuti di gioco. Sfuma così il derby azzurro ai quarti di finale. Ce ne sarà invece uno americano: Madison Keys affronterà Bernarda Pera, che ha sconfitto Sara Errani.

FUORI CAROLINE GARCIA – Alizé Cornet in due ore e 18 minuti ha compiuto l’impresa della giornata eliminando la testa di serie numero 1 del torneo, Caroline Garcia. Vittoria in rimonta in un match che Alizé Cornet ha dominato a partire dal quinto gioco del primo set. Nonostante abbia perso quel primo parziale. Il gioco esplosivo di Caroline Garcia ha funzionato fino al 4-0. Poi le prime avvisaglie della pessima serata che via via si sarebbe materializzata per la numero 7 del mondo. Alizé Cornet ha iniziato a giocare benissimo e su tutti i fronti: al servizio, in risposta, negli scambi. Già nel primo parziale, la numero 37 del mondo era riuscita ad agganciare sul 5-5, nonostante le tre opportunità avute da Caroline Garcia di portarsi avanti 5-1. Il 7-5 finale della prima frazione è stata l’ultima fiammata della vincitrice dei tornei di Wuhan e Pechino 2017. Incapace di incidere in risposta, poco efficace al servizio, fallosissima al punto tale da non tenere un dritto in campo, dal 4-0 del primo set è seguito uno score di 11 giochi su 15 per Alizé Cornet. Tradotto in punteggio: 5-7 6-1. 36 i gratuiti di Caroline Garcia tra primo e secondo set. Nel parziale decisivo è cambiato praticamente niente: Alizé Cornet ha retto benissimo gli scambi, ha corso ed è arrivata su ogni palla. La numeto 7 Wta ha dovuto fare gli straordinari per conquistare un punto. Subito nei pasticci, Caroline Garcia: sotto di un break, centrato da Alizé Cornet nel primo game, ha recuperato lo 0-2 iniziale, agganciando sul 2-2. Tradita ancora una volta dal dritto, mentre il contatore dei gratuiti toccava quota 44, ha concesso l’ennesimo break. 3-2 e servizio per Alizé Cornet, che ha capitalizzato il vantaggio fino al 6-4 finale. Per un’ottima Cornet, una Garcia disastrosa che ha superato i 50 errori non forzati. Alizé Cornet affronterà ai quarti Kiki Bertens.

LE ALTRE PARTITE – Prosegue il cammino di Kristyna Pliskova che, dopo aver eliminato Petra Kvitova, ha concesso il bis battendo in tre set Elena Vesnina. Che il gioco della tennista ceca sia legato al rendimento del servizio non è un mistero. Vinto agevolmente il primo set, la Pliskova ha ceduto nettamente il secondo in coincidenza con il crollo delle percentuali realizzative in battuta: appena il 29%, con 4 punti conquistati su 14. Riassestato il colpo, le cose sono cambiate nella frazione decisiva. 84% di punti messi in cassaforte grazie alla battuta e il 50% in risposta. Per Elena Vesnina non c’è stato scampo. Kristyna Pliskova affronterà ai quarti Anastasija Sevastova. Approda ai quarti anche Kiki Bertens. L’olandese che ancora non ha ceduto set nel torneo ha portato a casa una vittoria secca nei confronti di Fanny Stollar, la tennista ungherese autrice ieri della clamorosa eliminazione di Johanna Konta. Primo quarto di finale stagionale per la Bertens che, al contrario dell’avversaria, è stata molto solida. Troppo fallosa la Stollar, che ha commesso 30 errori gratuiti, prevalentemente con il dritto.

Risultati:

[7] M. Keys b C. Giorgi 6-4 6-3

Kr. Pliskova b [16] E. Vesnina 6-3 1-6 6-2

[12] K. Bertens b [Q] F. Stollar 6-2 6-4

[14] A. Cornet b [1] C. Garcia 5-7 6-1 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy