WTA Cincinnati: Serena Williams domina Karin Knapp. Si ritirano Bencic e Azarenka. Bene Halep e Ivanovic.

WTA Cincinnati: Serena Williams domina Karin Knapp. Si ritirano Bencic e Azarenka. Bene Halep e Ivanovic.

Termina il torneo di Karin Knapp in quel di Cincinnati. L’italiana  non è risuscita a superare lo scoglio Serena Williams, che si è dimostrata davvero troppo forte per lei. La statunitense infatti ha dominato in lungo e in largo, e procedendo così nella marcia verso la difesa del titolo. Fin dall’inizio è evidente il gap tra le due, con la Williams che in 5 minuti vola sul 3-0. La Knapp poi ha chance per tenere il servizio sia nel quarto che nel sesto gioco, ma l’americana è una belva e non le concede niente, conquistando il primo set per 6-0. Per ottenere il primo game, l’azzurra deve poi aspettare il quarto gioco del secondo parziale, quando sotto 3-0 riesce finalmente a muovere il punteggio. La Knapp poi riesce a difendersi anche sul 4-1, ma alla fine deve cedere con il punteggio di 6-2.

serena williams cincinnati

Molto sfortunata invece Belinda Bencic. La giovanissima svizzera, reduce dl grande successo di Toronto e dalla vittoria sulla Kerber nel primo turno, è stata infatti costretta a ritirarsi per un problema al polso nel suo match che la vedeva opposta a Lucie Safarova. La ceca, che al contrario della sua avversaria non viene da un gran periodo di forma, non ha avuto problemi nel suo incontro, in cui ha comandato sempre da fondo campo, grazie anche ovviamente ai problemi della Bencic. Nel primo set, dopo uno scambio di break, la ceca dal 3-2 inanella una serie di game consecutivi, che la portano a chiudere il set per 6-2. A questo punto, la svizzera non ce la fa più, e alza bandiera bianca, lasciando la strada libera alla Safarova. Brutta sconfitta invece per Karolina Pliskova. La giovane tennista ceca infatti è stata sconfitta dall’esperta Jelena Jankovic in tre set, ma nella frazione decisiva si trovava in vantaggio per 5-2, prima di farsi rimontare fino al 7-5. Vittoria in rimonta per la Schmiedlova, che si impone su Varvara Lepchenko.

Anche Viktoria Azarenka si è dovuta arrendere per un problema fisico. Ad approfittarne è stata la Pavlyuchenkova, che per la prima volta dunque supera la bielorussa. La Azerenka, prima del ritiro, stava letteralmente surclassando la sua avversaria, conquistanudo un primo set senza storia con il punteggio di 6-1. Nella seconda frazione, poi, una evidente fasciatura alla gamba di Vika le ha impedito di continuare, e la Azarenka ha mollato sotto 3-0. Avana Simona Halep, che ha avuto la meglio in rimonta sulla tedesca Andrea Pektovic. Il primo set è equilibrato, ma ad andare più spesso in difficoltà al servizio è proprio la rumena. Dopo uno scambio di break,  infati, la prima a perdere la battuta è la Halep, che sul 5-4 cede alla prima palla break Il parziale. Nella seconda frazione, la numero 3 del mondo è costretta ad un’estrema difesa dall’aggressività della tedesca, che nel secondo fame fallisce ben cinque palle break. Successivamente, dopo un altro scambio di break, il primo allungo è della Halep che nel settimo gioco strappa il servizio alla sua avversaria e fa suo il set per 6-4. Nel set decisivo, non mancano i capovolgimenti di fronte: entrambe perdono la battuta, ma la prima a portarsi in vantaggio è la rumena. La Pektovic poi spreca tre palle break fondamentali, e alla fine la Halep archivia il match con il punteggio di 6-2.

image

Approda ai quarti anche Ana Ivanovic, che si è imposta su Sloane Stephens. La serba ha avuto notevoli difficoltà, in particolare nel primo set, subendo forse il clima nordamericano molto afoso. In avvio, infatti, la stztunitense non ha alcun problema, domina gli scambi e vola sul 4-0. La Ivanovic invece sbaglia molto, e nonostante un tentativo di rimonta che la porta dallo 0-4 al 2-4, cede per 6-2. Nella seconda frazione però la musica cambia, con la Stephens che cala leggermente e la serba che alza il livello. Dopo una chance di break sprecata sul 4-3, la Ivanovic centra il primo allungo sul 5-4, che vale la vittoria nel set. Nel parziale decisivo poi l’americana crolla, quasi incomprensibilmente, e il match termina rapidamente con il 6-1 dell’Ivanovic. Tutto facile anche per la Svitolina, che distrugge la francese Garcia per 6-3 6-0.

I risultati:

L. Safarova b. B. Bencic 6-2 rit.
S. Williams b. K. Knapp 6-0 6-2
J. Jankovic b. K. Pliskova 6-2 3-6 7-5
A.K. Schmiedlova b. V. Lepchenko 6-3 3-6 6-4
E. Svitolina b. C. Garcia 6-0 6-3
S. Halep b. A. Petkovic 4-6 6-4 6-2
A. Ivanovic b. S. Stephens 2-6 6-4 6-1
A. Pavlyuchenkova b. V. Azarenka 1-6 3-0 rit.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy