Wta Dubai, doppia gioia per Svitolina: l’ucraina vince il titolo ed entra in top 10

Wta Dubai, doppia gioia per Svitolina: l’ucraina vince il titolo ed entra in top 10

Torneo da incorniciare per Elina Svitolina. L’ucraina batte nella finale di Dubai Caroline Wozniacki con lo score di 6-4 6-2 e scrive una nuova pagina di storia. Da lunedì infatti sarà la prima giocatrice del suo paese ad entrare tra le prime 10 del mondo.

1 Commento

[7]E.Svitolina d [10]C.Wozniacki 6-4 6-2

Elina Svitolina è la nuova campionessa del torneo di Dubai. L’ucraina sovrasta da fondo campo Caroline Wozniacki e conquista il settimo titolo, il più importante della carriera.  Prima gioia dunque a livello Premier 5 per la giocatrice di Odessa che succede nell’albo d’oro a Sara Errani e rompe il muro delle prime 10. Da lunedì infatti l’ucraina vedrà premiata la sua continuità visto che si attesterà alla posizione n.10 (la prima giocatrice del suo paese a riuscirci) scalzando Johanna Konta.

Termina dunque nel migliore dei modi una settimana straordinaria per la Svitolina che può così festeggiare una rincorsa iniziata durante le Olimpiadi di Rio con la vittoria ai danni della numero 1 del mondo Serena Williams e proseguita successivamente con una serie di risultati eccezionali (tre vittorie contro Angelique Kerber e la finale nel Master B di Zhuhai).

Altra sconfitta in finale per Caroline Wozniacki, dopo quella persa a Doha una settimana fa contro Karolina Pliskova, che è costretta ad arrendersi ad un’avversaria più reattiva e concreta. Resta comunque un altro ottimo torneo per l’ex numero 1 del mondo che con questi risultati continua a migliorare la classifica e ad avvicinarsi sempre di più alle giocatrici più forti del mondo.

IMG_20170225_162832

PRIMO SET–  Inizio di partita piuttosto equilibrato con i servizi che la fanno da padrone. La prima a portarsi avanti di un break è nel quinto gioco Svitolina. L’ucraina resiste alla pressione da fondo campo dell’avversaria e sblocca il risultato grazie ad un grande passante di dritto. Nessun problema poi nel game successivo per la tennista di Odessa che conferma il break e si porta sul 4-2. Il game di servizio si rivela una formalità per la Svitolina che approfitta di qualche errore dell’ex numero 1 del mondo per approdare sul 5-3 e per fare quindi un altro passo importante verso la conquista della prima frazione. Wozniacki annulla due set point e resta in scia ma il momento della verità arriva nel decimo gioco: Caroline mette i piedi nel campo e grazie a grandi soluzioni unite al braccino della rivale va sul 40-0. Qui però pasticcia e Svitolina al quarto set point chiude un set sofferto approfittando di una risposta lunga dell’avversaria.

SECONDO SET– Primo game disastroso per la Wozniacki che si ritrova subito a dover rincorrere. Con la testa sotto la sabbia la danese reagisce e trova l’immediato contro-break ma nel quinto gioco deve fare i conti con le accelerazioni impressionanti della Svitolina che le strappa di nuovo la battuta per poi tenere a 15 il game successivo che le consente di approdare sul 4-2. Continua il momento no per la vincitrice di questo torneo nel 2011 che a causa di tre errori vistosi cede ancora la battuta ai vantaggi lasciando strada alla rivale che chiamata a servire per il titolo più prestigioso della carriera non trema e chiude nel modo più straordinario possibile con un incredibile rovescio lungo linea.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Carmine Ferrara - 8 mesi fa

    Beh, niente da dire: ha vinto la giocatrice più forte. Palla troppo pesante per la Wozniacki contro la quale non è bastata la sua proverbiale difesa. Quando la danese ha tentato la via della rete è stata costantemente infilata. La Svitolina si è dimostrata più solida anche mentalmente ed ha meritatamente conquistato il titolo e l’ingresso nella top ten.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy