Wta Dubai: Kerber sbatte sul muro Svitolina, Wozniacki ridimensiona Sevastova

Wta Dubai: Kerber sbatte sul muro Svitolina, Wozniacki ridimensiona Sevastova

Le semifinali odierne hanno consegnato le finaliste del WTA di Dubai. Saranno Elina Svitolina e Caroline Wozniacki a contendersi il titolo. Annientate Kerber e Sevastova in due set.

A un passo dal riprendersi la vetta del ranking, Angelique Kerber cade sotto i colpi di una concreta Svitolina e rimanda l’appuntamento con il ritorno al trionfo. Alla seconda finale consecutiva, invece, Caroline Wozniacki, che non si fa sorprendere da una Sevastova comunque positiva.

WOZNIACKI-SEVASTOVA – Primo set equilibrato, con entrambe le giocatrici solide al servizio e che non lasciano intravedere apparenti segnali di debolezza e punti di vulnerabilità. Pochi punti realmente combattuti e destino dei giochi mai in discussione. Quando tutto sembra avviarsi verso il tie-break, Wozniacki riesce a trovare lo spunto decisivo, nell’ottavo game e si porta sul 5-3 e servizio. Nuovamente solida al servizio la danese, con Sevastova che non riesce nell’immediato controbreak. L’ex numero uno del mondo porta così a casa il primo set, e candidandosi come finalista. Nel secondo parziale sembra ripetersi l’andamento equilibrato di inizio partita, ma stavolta il break arriva prima, nel quinto game, sempre per mano di Wozniacki. La lettone, però, si procura immediatamente tre palle consecutive per il controbreak, pur non riuscendo a pareggiare i conti. Poco male perché dovrà aspettare appena due game per avere nuove occasioni, concretizzando alla prima e facendo attestare il risultato sul 4 pari. La 26enne di Odense, però, non si scoraggia e inaspettatamente strappa nuovamente il servizio alla sua avversaria, prima di servire con successo per il match.

KERBER-SVITOLINA – La sorpresa di giornata, però, si chiama Elina Svitolina. L’ucraina è infatti riuscita a sconfiggere in due set Angelique Kerber, che sembrava potersi riprendere dalle ultime deludenti eliminazioni. Così non è stato e nel primo set la fatica della tedesca al servizio è stata notevole, con ben tre break concessi. Quattro doppi falli e appena un punto su due vinto con la prima di servizio hanno contribuito notevolmente ad indirizzare il primo parziale, nonostante a un certo punto è sembrato potesse riuscire a riprenderlo. Nel secondo set è Svitolina a partire male concedendo un break in apertura. Kerber non sfrutta la situazione ricambiando il favore con un turno di servizio ceduto a zero. Non è la Kerber migliore, specie al servizio, e lo si vede anche più in là, quando cede per altre due volte la battuta. Per sua fortuna l’avversaria non fa tanto meglio e riesce in qualche modo a rimanere in carreggiata. Arrivati al tie-break, con la tedesca che ha avuto l’opportunità di servire per il set, è lei la prima a sbagliare, stavolta fatalmente, e ad arrendersi infine alla sua avversaria.

E. Svitolina b. A. Kerber 6-3 7-6
C. Wozniacki b. A. Sevastova 6-3 6-4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy