Wta Dubai: Mladenovic batte Osaka, avanti Kvitova, Halep e Kerber

Wta Dubai: Mladenovic batte Osaka, avanti Kvitova, Halep e Kerber

La transalpina ha avuto ragione della numero uno del ranking, infliggendole un doppio 6-3 e guadagnandosi l’accesso agli ottavi di finale.

di Redazione Tennis Circus

La giornata di gare, valevoli per il secondo turno, si è conclusa con un colpo di scena: la testa di serie numero uno della competizione, Naomi Osaka, è stata sconfitta in due set da Kristina Mladenovic. La transalpina ha avuto ragione dell’avversaria con un doppio 6-3 in poco più di un’ora di gioco. Il parziale inaugurale ha visto la Mladenovic prendere con molta determinazione il comando delle operazioni, realizzando un gioco offensivo e ricco di variazioni, dove la Osaka ha trovato pochi spazi per poter contrattaccare. La francese si è dunque portata rapidamente sul 3-0, con due break acquisiti di fila. Nel game successivo ha concesso a sua volta il servizio, ma sul 5-3 in suo favore ha costretto la Osaka a cedergli il terzo break del set, con cui si è affermata per 6-3. La seconda frazione ha avuto un andamento caratterizzato dall’incapacità di entrambe nel condurre dei turni di battuta in maniera sufficientemente solida, di conseguenza le due giocatrici dal secondo game in poi hanno vicendevolmente perso il servizio senza soluzioni di continuità. Il bilancio finale dei break, tuttavia, è stato favorevole alla francese(4-3), che ha potuto conseguire la vittoria finale ed ottenere il passaggio agli ottavi. La seconda testa di serie del torneo, invece, Petra Kvitova, ha avuto la meglio sulla giovane connazionale Kateřina Siniaková, con il punteggio di 6-7(3) 6-4 6-4. La prima frazione è iniziata in maniera favorevole alla Siniaková, che ha saputo esprimersi con maggiore fluidità ed efficacia, tanto da avvantaggiarsi di un break già al terzo gioco. In seguito, la Kvitova ha ritrovato la consueta brillantezza, in particolar modo durante gli scambi prolungati, che l’hanno vista quasi sempre prevalere. Al decimo gioco ha recuperato il ritardo, costringendo l’avversaria a giocarsi il parziale al tie break. All’interno dello jéu decisif, tuttavia, la Siniaková è risultata incontenibile in occasione di turni di risposta, acquisendo subito un vantaggio consistente ed imponendosi alla fine per 7-3. Nella seconda frazione ha fatto la differenza l’esperienza della Kvitova, che ha gestito con risolutezza le fasi topiche del set. In merito al punteggio, si è aggiudicata un break in apertura, che ha difeso fino alla vittoria per 6-4. Per quanto riguarda la partita decisiva, si è svolta sulla falsariga della precedente, in quanto la Kvitova ha continuato a gestire la gara da una posizione di forza, soprattutto nel corso dei turni di servizio, all’interno dei quali non ha concesso praticamente nulla alla Siniaková. Infine, si è affermata con altro 6-4, a seguito di un break colto al nono gioco. Anche Simona Halep, testa di serie numero 3 del seeding, si è guadagnata il passaggio agli ottavi di finale, prevalendo su Eugenie Bouchard, per 7-6(4) 6-4. La romena ha incontrato una seria resistenza da parte della canadese nella prima frazione, vedendosi costretta a fare gli straordinari e ad imporsi soltanto tie break. Mentre nel secondo set si è immediatamente assicurata la vittoria finale, in ragione di un break raggiunto in apertura. La Halep ha custodito il vantaggio senza affrontare particolari insidie fino al termine del confronto ( https://www.wtatennis.com/videos/2019-dubai-highlights-halep-halts-bouchard). A proposito di Elina Svitolina, sesta testa di serie, ha potuto approfittare del ritiro della propria avversaria, la tunisina Ons Jabeur, avvenuto per infortunio verso la metà del secondo set. Le due giocatrici si trovavano sullo score di 7-6(4) 4-0 in favore dell’ucraina. Ugualmente Angelique Kerber, testa di serie numero 5, è approdata al turno successivo. Nella sfida che l’ha vista opposta a Dalila Jakupović, numero 83 della classifica mondiale, ha avuto la meglio con il punteggio di 7-6(4) 6-3. Kiki Bertens, invece, settima testa di serie del tabellone, è stata sconfitta a sorpresa dalla ventenne slovacca Viktória Kužmová, numero 46 del ranking mondiale, per 2-6 6-4 7-6(6). Sebbene la tennista olandese abbia vinto agevolmente la partita inaugurale, nelle fasi successive ha subito l’iniziativa dell’avversaria, che ha potuto far valere, tra le altre cose, un’eccellente condizione atletica, fino a prevalere per 6-4. La frazione decisiva è trascorsa in equilibrio e si è risolta al tie break, dopo che le due giocatrici hanno ceduto un break per parte, ma è stata la slovacca a spuntarla per 8-6, annullando un match point alla Bertens sul 6-5. Anche Daria Kasatkina, undicesima testa di serie del seeding, è uscita dalla competizione, per mano di Sofia Kenin. La statunitense si è imposta per 6-3 2-6 6-4. Si è trattato di un incontro distintosi per l’incostanza di entrambe, le quali non hanno mai saputo praticare una gioco adeguata regolarità. La Kenin si è comunque guadagnata la vittoria finale grazie ad una migliore gestione della frazione decisiva. In conclusione, sono avanzate al turno successivo, Garbine Muguruza, che ha sconfitto Zheng Saisai per 7-5 6-2, Jennifer Brady, che ha avuto ragione di Caroline Garcia con il punteggio di 6-4 7-5, e Aryna Sabalenka. La bilorussa ha battuto nettamente per 6-4 6-2 Ivana Jorovic.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Francu Virgil - 4 settimane fa

    Ha pensato Carlita a lei

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Devakumar Devarajan - 4 settimane fa

    Some consolation for Dominic Thiem. At least his girlfriend is able to play well.
    This year Dominic won’t be able to dominate Stefanos as well.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hüseyin Önem - 4 settimane fa

    Congratulation

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Fabio Remus - 4 settimane fa

    La giapponese sta rifiatando

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Tiziano Robazza - 4 settimane fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giuseppe La Rosa - 4 settimane fa

    Solita WTA Mestruo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Fabrizio Bassani - 4 settimane fa

    Vabbe’ ci sta, naomi era fuori fase oggi…..poi la gente passa da osannarla n1 nei secoli…..a sminuirla.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Emanuela Filippi - 4 settimane fa

    Spiace doverlo ammettere ma davvero una Naomi irriconoscibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Maria Diomede - 4 settimane fa

    Prestazione imbarazzante della Osaka…svogliata ed anche poco reattiva… francamente mi aspettavo la sua sconfitta…dopo gli eventi che conosciamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Fausto Avanzi - 4 settimane fa

    Osaka oggi ha giocato una delle sue piu” brutte gare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Veronica Baietti - 4 settimane fa

    Ha avuto ragione.. Te credo la Osaka oggi perdeva con chiunque! Poca voglia di giocare.. I cambiamenti sono difficili, ma è proprio lì che si vede la campionessa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Enzo Chiarolanza - 4 settimane fa

    Eppure anche se sta all inizio della sua carriera..non so se il paragona con Serena ci puo stare..
    Cm si perde con una mladenovic tu che stai battendo record su record?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Enrico Sau - 4 settimane fa

    Sarà uno dei pochissimi motivi di vanto della sua carriera

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy