Wta Elite Trophy: al via domani il “Masterino”. I gironi e i match in programma

Wta Elite Trophy: al via domani il “Masterino”. I gironi e i match in programma

Sorteggiata a Zhuhai la composizione dei gironi del Wta Elite Trophy, detto anche “Masterino”. A sfidarsi sono le prime 11 tenniste che non si sono qualificate per le Wta Finals di Singapore, più una atleta di casa che è entrata nel torneo grazie a una wild card. Quest’anno l’invito degli organizzatori è stato assegnato a Shuai Zhang.

di Monica Tola

Al via domani il Wta Elite Trophy di Zhuhai. A contendersi il titolo al “Master B”, saranno le prime 11 giocatrici che non si sono qualificate per le Wta Finals di Singapore più una tennista locale alla quale, come da tradizione, è stata assegnata una wild card. A ricevere l’invito degli organizzatori è stata Shuai Zhang, numero 36 del mondo. Da registrare le assenze di Serena Williams, che ha chiuso anzitempo la stagione dopo la movimentata finale degli Us Open e Jelena Ostapenko. La campionessa in carica è Julia Goerges, che per difendere il titolo dovrà fare i conti con una agguerrita concorrenza. Quattro i raggruppamenti presieduti rispettivamente da Daria Kasatkina, Anastasija Sevastova, Aryna Sabalenka e Elise Mertens. Questi i gironi:

GRUPPO AZALEA

[1] Daria Kasatkina

Madison Keys

Qiang Wang

GRUPPO CAMELIA

[2] Anastasija Sevastova

Garbine Muguruza

Shuai Zhang

GRUPPO ORCHIDEA

[3] Aryna Sabalenka

Caroline Garcia

Ashleigh Barty

GRUPPO ROSA

[4] Elise Mertens

Julia Goerges

Anett Kontaveit

L’ORDINE DI GIOCO DI DOMANI – Si parte alle 7 italiane con Sabalenka-Barty. Non prima delle 8.30 si affronteranno Elise Mertens e Anett Kontaveit. Non prima delle 12.30 il terzo e ultimo match in programma, che vedrà di fronte Daria Kasatkina e Qiang Wang. Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta da SuperTennis Tv, che detiene i diritti esclusivi in chiaro per l’Italia dell’intero torneo.

16 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabrizio Bassani - 7 mesi fa

    Wild card in un masters b?….ridicolo.solite cinesate

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Monica Tola - 7 mesi fa

      Sempre da quando hanno reintrodotto il format a 12 e traslocato a Zhuhai c’è la wild card cinese. Una cosa assolutamente priva di senso perché toglie alla dodicesima la possibilità di giocarsi il masterino. Così sono 11+wild card

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabrizio Bassani - 7 mesi fa

      Monica Tola appunto.senza senso.come se nel masters vanno 7 e la ottava, la socia del tc locale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Maria Diomede - 7 mesi fa

    Mi auguro di assistere a dei bei match.Dopo le finals, a mio avviso, molto deludenti, speriamo di vedere del bel tennis.Le tenniste che si sfideranno non dovrebbero deludere le aspettative…anche perché quest’anno alcune di loro hanno giocato ed ottenuto buoni risultati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Monica Tola - 7 mesi fa

      A me non piace il format dei gironi a tre con una sola che passa. Sarebbe meglio con 8 giocatrici e due gruppi con 4 per evitare sorteggi come quello che ha messo insieme Garcia, Sabalenka e Barty. Non capisco il senso della wild card cinese. Speriamo che queste ragazze non riescano a far peggio di quelle che hanno partecipato a Singapore, ma è davvero difficile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Maria Diomede - 7 mesi fa

      Sul format a tre concordo con te…per quanto riguarda lo spettacolo peggio di Singapore non penso…poi mai dire mai ahaahaaha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Emanuela Filippi - 7 mesi fa

      Sul format concordo con voi e come dici tu Maria peggio di Singapore è quasi impossibile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Monica Tola - 7 mesi fa

      Ahahahah I brividi al solo pensiero

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    5. Giuliana Cau - 7 mesi fa

      Vogliamo un altro match come Osaka-Kerber: due ore e quaranta di “orrori da disgustare”

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    6. Monica Tola - 7 mesi fa

      Ahahahah terribile. La costante sconvolgente di quelle partite-supplizio è stata che quando stavi tirando un sospiro di sollievo perché sembrava stessero finendo, succedeva qualcos’altro di orribile che prolungava l’agonia di chi le stava guardando

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    7. Giuliana Cau - 7 mesi fa

      Monica finché ti limiti a guardarle ok, si chiama violenza volontaria. Ma se ci devi scrivere una cronaca, si tratta di supplizio imposto! Oh my god :-O

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    8. Monica Tola - 7 mesi fa

      Ahahahah due al giorno. Una partita dall’andamento più folle dell’altro. Nessun senso, interi games di errori tipo, doppio fallo, risposta finita in Inghilterra, servizio-volée spedita in tribuna. E così per interminabili minuti che diventavano tre ore

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    9. Giuliana Cau - 7 mesi fa

      La peggiore: Kvitova-Svitolina, ma almeno è durata poco.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    10. Monica Tola - 7 mesi fa

      E Kvitova – Pliskova?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    11. Giuliana Cau - 7 mesi fa

      Monica che dire… Si salvi chi può

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    12. Monica Tola - 7 mesi fa

      Non ho visto nemmeno un “quindici” della terza, e forse tecnicamente era la meno peggio. Inquietante lo scenario. Stadio vuoto e si sentivano solo le urla disumane della Sabalenka con tanto di eco

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy