Wta Finals: Flavia Pennetta batte Radwanska in due set e continua a sognare

Wta Finals: Flavia Pennetta batte Radwanska in due set e continua a sognare

Una Flavia Pennetta scatenata batte la polacca Agnieszka Radwanska con il punteggio di 7-6 6-4 e rimane ancora in vita nelle Wta Finals: per arrivare in semifinale giovedì dovrà battere Maria Sharapova, sperando che oggi perda contro Simona Halep. In doppio le sorelle Chang stendono a sorpresa Mattek-Sands e Safarova.

Continua la corsa di Flavia Pennetta nell’ultimo torneo dell’anno e l’ultimo torneo della sua carriera, le Wta Finals di Singapore. La tennista brindisina oggi ha offerto una prestazione distante anni luce rispetto a quella mostrata domenica contro Simona Halep, dove aveva raccolto appena 3 game. Flavia ha finalmente ritrovato il suo tennis che non vedevamo dagli Us Open, giocando con quella lucidità che le ha permesso di disintegrare la solida difesa della polacca Agnieszka Radwanska, vincendo con il punteggio di 7-6(5) 6-4 in un’ora e 40 minuti.

Se il primo set è stato molto equilibrato e deciso da pochissimi punti, l’azzurra è cresciuta in modo esponenziale nel secondo parziale, giocando un tennis quasi perfetto, sostenuta dai consigli di coach Navarro e dal tifo indiavolato di papà Oronzo e mamma Concetta. “Sono molto contenta di aver vinto un match in questo torneo, contro una giocatrice così forte come Agnieszka“, ha dichiarato Flavia a fine match, colma di gioia. “Ho servito molto bene e sono stata più efficace anche di dritto”.

Con due set persi (contro Simona Halep) e due set vinti, Flavia è ancora in corsa per posizionarsi al secondo posto del Gruppo Rosso (in cui è presente insieme a Radwanska, Halep e Sharapova), qualificarsi nelle semifinali del Masters. Tutto sarà deciso dal prossimo match contro Maria Sharapova (contro la quale è avanti 3 a 2 nei precedenti), dove sarà obbligata a vincere per evitare che sia proprio quello l’ultimo match della sua carriera. Senza entrare nel merito di ingarbugliati calcoli matematici, Flavia oggi deve sperare che Simona Halep vinca contro Maria Sharapova: la rumena a quel punto sarebbe matematicamente prima nel girone e la vincitrice tra Flavia e Masha nel prossimo match sarebbe automaticamente la seconda qualificata senza complessi conteggi di set e game vinti o persi. Eliminazione quasi certa, invece, per Agnieszka Radwanska, ferma a due sconfitte.

Il primo set parte in salita per Flavia, che perde il servizio a 15 già nel primo game; ‘Aga’, più tranquilla e centrata, mantiene il servizio e sale 3 a 1. Flavia tiene il servizio e riesce a portarsi sul 3 pari grazie al contro-break ottenuto a 15, ma la polacca strappa di nuovo il servizio, sempre a 15, nel game successivo. Radwanska sale 5 a 4, con la possibilità di chiudere al servizio e si porta avanti 30 a 15, grazie al primo ace della partita; Flavia però è aggressiva in risposta e conquista tre punti consecutivi, riportandosi sul 5 pari. Entrambe le tenniste mantengono il servizio, si va al tie-break: qui la polacca sale 2 a 0 e poi 4 a 3, ma Flavia è brava a portarsi avanti grazie a ottimi vincenti di dritto, per poi chiudere per 7 a 5.

Il secondo set parte in modo molto equilibrato. Sotto 2-1, Flavia chiama il Medical Time-Out per medicare la vescica al piede sinistro, che l’aveva costretta la settimana scorsa a ritirarsi dal torneo di Mosca. Di nuovo in campo, Flavia tiene il servizio grazie a due ace e un servizio vincente. Al turno di servizio successivo Flavia commette qualche errore di troppo, ma è brava a conquistare il gioco ai vantaggi. Dal 3 pari la brindisina cambia marcia e diventa praticamente perfetta, travolgendo una Radwanska sempre più inerme. Nel settimo gioco infatti, Flavia si porta avanti 0-40 con tre occasioni di break grazie a uno splendido pallonetto, un dritto vincente e un rovescio lungolinea; spreca le prime due chance con due brutte risposte affossate a rete, ma sfrutta la terza con un magnifico rovescio lungolinea vincente, suo marchio di fabbrica. L’azzurra tiene il servizio senza problemi e sale 5 a 3, con la polacca costretta a servire per rimanere nel match: qui Flavia ottiene 3 match-point ai vantaggi, ma li spreca piuttosto malamente. Nonostante le occasioni sprecate, Flavia è lucidissima al turno di servizio, che chiude a 15 con un ennesimo rovescio lungolinea vincente, sigillando la sua prima vittoria alle Wta Finals.

Una notevole sorpresa, invece, arriva dal primo match di doppio: le sorelle taiwanesi Hao-ching Chan e Chuang Yung-jan hanno battuto con un doppio 6-2 le favorite del Gruppo Bianco, Lucie Safarova e Bethanie Mattek-Sands. La coppia asiatica si porta così prima nel girone con due vittorie e nessuna sconfitta, seguite appunto da Mattek-Sands e Safarova. Le altre due coppie del Gruppo Rosso qualificate per le semifinali sono Hingis/Mirza e Hlavackova/Hradecka.

Wta Finals – Day 3

Gruppo Rosso – Singolare femminile:

F. Pennetta b. A. Radwanska – 7-6(5) 6-4

Gruppo Bianco – Doppio femminile:

H.-C. Chanc/Y.-J. Chan b. B. Mattek-Sands/L. Safarova – 6-2 6-2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy