Wta Finals: Stephens supera Bertens al terzo e intravede la semifinale

Wta Finals: Stephens supera Bertens al terzo e intravede la semifinale

Nella seconda partita del gruppo rosso, Sloane Stephens si è affermata su Kiki Bertens, con il punteggio di 7-6 2-6 6-3. Pur essendo a punteggio pieno, l’americana non ha ancora la certezza di accedere alle fasi finali della competizione.

di Federico Gasparella

GRUPPO ROSSO

La cronaca della gara tra Kiki Bertens e Sloane Stephens:

PRIMO SET – La giocatrice nordamericana ha avuto un impatto con la gara estremamente positivo, in quanto è stata in grado di sviluppare il proprio gioco con regolarità e senza incontrare particolari resistenze da parte dell’avversaria. Quest’ultima, di contro, è risultata poco intraprendente, esprimendosi in maniera quasi esclusivamente conservativa. Di conseguenza ha fatto sì che la statunitense prendesse il sopravvento e si portasse in breve tempo sullo score di 3-0. La Bertens, in seguito, ha iniziato a velocizzare le azioni di gioco, entrando sempre più spesso negli scambi con maggiore incisività. Anche nei game di risposta ha migliorato il proprio rendimento, riuscendo a sorprendere l’avversaria in diverse circostanze. Al quinto game si è guadagnata il contro break, tuttavia, ha proseguito a soffrire oltremodo l’imprevedibilità della Stephens in occasione delle riposte al proprio servizio, tanto da cedere il secondo break della gara al sesto game. Da par suo la Stephens, non ha saputo approfittare fino in fondo della situazione favorevole, finendo per consegnare il contro break nel game successivo. Il confronto è proseguito in equilibrio nelle fasi terminali della frazione, scandito da duelli decisamente combattuti. Alla fine il tie break si rivelato indispensabile per decidere le sorti del set, all’interno del quale l’olandese non è partita nel migliore dei modi, visto che ha commesso due errori non forzati in occasione dei primi due turni di servizio. La Stephens ha così potuto proiettarsi sul 3-0, con due mini break di vantaggio. Successivamente, l’americana ha amministrato il vantaggio fino ad aggiudicarsi il parziale per 7-4.

SECONDO SET – La reazione della giocatrice olandese non si è fatta attendere ed è stata veemente. Fin dal principio della seconda frazione si è resa particolarmente aggressiva, mettendo sotto pressione l’avversaria in numerose situazioni di gioco. Dopo aver conservato il turno di battuta con molta determinazione, si è aggiudicata il break già al secondo gioco. La Stephens, invece, non si è dimostrata brillante come al solito, evidenziando un calo sotto il profilo atletico, che si è protratto per tutta la durata del parziale. L’americana ha, conseguentemente, ceduto due break di fila, al quarto e al sesto gioco, consentendo alla Bertens di raggiungere lo score di 5-1. Ma l’olandese ha chiuso la frazione per 6-2, sul servizio dell’avversaria, pur avendo avuto la possibilità di conseguire il set anticipatamente con la propria battuta.

TERZO SET – In avvio di terzo parziale, la tennista nata in Florida ha proseguito ad esprimersi ben al di sotto delle proprie possibilità, con poco mordente e senza la necessaria dose di lucidità. In questa maniera ha lasciato alla Bertens l’opportunità di prendere in mano le redini del gioco con troppa facilità e di avvantaggiarsi di un break già al secondo game. La Stephens, comunque, ha cercato non lasciar scappare via l’avversaria e di rientrare in partita immediatamente, dando fondo alle ultime risorse energetiche rimastele in corpo. Al terzo gioco, di forza, ha strappato il contro break, per poi riportarsi in una condizione di perfetta partita nel game seguente. Le fasi successive del confronto si sono distinte per l’instaurarsi di duelli prolungati, estremamente lottati e al limite delle forze per entrambe. Al quarto gioco l’americana ha obbligato l’avversaria ad andare ai vantaggi e alla seconda occasione utile avuta a disposizione si è guadagnata il break del vantaggio. Nel game successivo ha conservato la battuta senza incontrare evidenti ostacoli ed ha raggiunto il 4-2. L’olandese, da quel momento in poi, ha perso un po’ fiducia, che le ha impedito di esprimersi con la consueta carica agonistica. Così la Stephens ha potuto custodire il vantaggio ed ampliarlo al termine, quando sul 5-3 in suo favore, ha costretto la Bertens a consegnargli il terzo break della frazione, con cui ha potuto aggiudicarsi definitivamente la sfida.

S.Stephens  b. K.Bertens 7-6(4) 2-6 6-3

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy