Wta Finals: Svitolina piega Bertens in tre set ed approda in finale

Wta Finals: Svitolina piega Bertens in tre set ed approda in finale

L’ucraina fa 4 su 4 ed esce vittoriosa dalla battaglia in tre set contro Kiki Bertens e si porta per la prima volta in carriera nell’ultimo atto delle WTA Finals

di Simone Marasi, @Simone_Marasi

La tennista ucraina vince anche la quarta partita del torneo, aggiudicandosi l’incontro con Kiki Bertens dopo quasi 2 ore e 40 di match. Punteggio molto serrato (7-5, 6-7, 6-4) con cui Svitolina stacca il pass per la finale, la prima in carriera alle Wta Finals, dove affronterà la vincente tra Stephens e Pliskova.“È stata una battaglia molto dura oggi e sono molto felice di aver vinto alla fine, significa molto per me”, ha detto Svitolina in campo dopo la vittoria. Il match parte con l’ucraina molto propositiva, tanto da voler affrontare la sua avversaria a viso aperto e cercando lei per prima di imporre il proprio gioco. Bertens non si fa sorprendere e porta il confronto sulla potenza dei colpi, dove è evidentemente superiore, riuscendo a girare l’inerzia in suo favore. Al servizio l’olandese è ingiocabile, specie con la prima, tanto da buttare fuori dal campo la sua avversaria e conquistare facili punti. Svitolina non ci sta a farsi sottomettere e grazie ai consigli del suo coach riesce, in zona Cesarini, a trovare soluzioni più efficaci grazie a colpi angolati e precisi. Bertens sembra sorpresa da questa nuova tattica e accusa il colpo, arrivando a concede una palla break alla sua avversaria prima nel decimo game, riuscendola ad annullare, e poi nel dodicesimo dove con un sanguinoso doppio fallo consegna il primo parziale alla sua avversaria.

Kiki Bertens
Kiki Bertens

Nel secondo set la numero nove del mondo si resetta mentalmente e mette in campo nuovamente il tennis aggressivo mostrato nei primi game dell’incontro. Riesce inoltre a trovare un break e a portare a casa senza concedere alcun punto i suoi primi 4 game di battuta. Al momento di portare a casa anche il quinto, e dunque pareggiare il conto dei set, sul 40-0 il meccanismo si inceppa e permette a Svitolina di rientrare in partita. L’ucraina non se lo fa ripetere due volte e trascina il set al tie-break, arrivando a due punti dal match. Stavolta però Bertens non si fa sorprendere e trova lei per prima il guizzo decisivo per imporsi per 7 punti a 5. Il terzo set si dimostra essere equilibrato come i precedenti, anche se la stanchezza e la tensione si inizia a far sentire per entrambe le tenniste che iniziano a commettere un numero maggiore di gratuiti. La svolta arriva prima per Elina Svitolina, che trova il break e si porta a condurre, senza che la sua avversaria riesca nell’immediato a rientrare nel punteggio. L’occasione per Bertens ‘è nel decimo game, con l’ucraina al servizio per il match, ma non riesce a sfruttare quell’unica palla break che avrebbe potuto cambiare le sorti dell’incontro. 6-4, dunque, in favore di Svitolina che raggiunge per la prima volta in carriera la finale a Singapore e valorizza una seconda parte di stagione piuttosto anonima

 

[6] E. Svitolina b. [8] K. Bertens 7-5 6-7(5) 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy