Wta Linz: buona la prima per la Giorgi

Wta Linz: buona la prima per la Giorgi

La tennista maceratese, quinta testa di serie del tabellone, si è imposta su Pauline Parmentier, con il punteggio di 6-3 7-6. La ventunenne elvetica Jil Teichmann sarà la sua prossima avversaria.

di Federico Gasparella

La cronaca della gara tra Camila Giorgi e Pauline Parmentier:

PRIMO SET – La tennista maceratese ha disputato un avvio di gara poco brillante, nel quale spesso è risultata imprecisa nell’esecuzione dei colpi e non sufficientemente reattiva negli spostamenti in campo. Di contro, la sua avversaria è entrata immediatamente in partita ed ha approfittato della scarsa incisività dell’italiana, aggiudicandosi un break in apertura. La Giorgi, tuttavia, man mano che si è entrati nelle fasi centrali del parziale, si è espressa con maggiore disinvoltura, soprattutto in occasione dei game di risposta. Al sesto gioco si è procurata ben tre palle per il contro break, la prima delle quali si è rivelata decisiva e grazie a cui ha potuto riprendere la transalpina sul 3-3. In seguito la crescita dell’azzurra non si è arrestata, tanto che è stata in grado di prendere completamente in mano il comando del gioco. All’ottavo game si è avvantaggia di un break, conquistato ancora una volta a zero, che l’ha proiettata sul 5-3. Nel game seguente, ha conseguito la vittoria del set senza incontrare una particolare resistenza da parte dell’avversaria.

SECONDO SET – L’italiana ha continuato a mettere sotto pressione l’avversaria anche in avvio di secondo set, in particolare nel corso dei game di risposta. Di conseguenza, si è guadagnata un break in apertura. In seguito, fino alla metà del parziale, la partita è proseguita in maniera favorevole alla maceratese, grazie ad una gestione praticamente perfetta dei turni di battuta e ad un atteggiamento arrembante profuso spesso in occasione delle risposte al servizio della Parmentier. All’ottavo gioco, tuttavia, la Giorgi ha attraversato un piccolo calo di tensione, che l’ha portata a commettere diversi errori alla battuta e a cedere il contro break. Sul punteggio di 5-5, l’azzurra ha provato ad allungare di nuovo, procurandosi due palle break ed aggiudicandosi il break alla prima circostanza utile. Nel game successivo, pur avendo avuto a disposizione due match point, si è fatta riprendere dall’avversaria ai vantaggi e poi ha ceduto il contro break. La partita si è quindi decisa al tie break, dove la Giorgi ha finalmente chiuso la gara, imponendosi per 7-4.

[5]C.Giorgi b. P.Parmentier 6-3 7-6(4)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy