Wta Linz, quarti di finale: eliminata Belinda Bencic. Avanti Strycova e Rybarikova

Wta Linz, quarti di finale: eliminata Belinda Bencic. Avanti Strycova e Rybarikova

Esce di scena Belinda Bencic, che dopo due ore e mezzo di gioco, cede al tie break del terzo set alla rumena Buzarnescu. Approda in semifinale, invece, Viktorija Golubic, l’altra giocatrice svizzera ancora in gara. Avanti in scioltezza Barbora Strycova. Magdalena Rybarikova vince in tre set.

Commenta per primo!

ELIMINATA BELINDA BENCIC, AVANTI GOLUBIC – Una generosissima Belinda Bencic cede dopo due ore e mezzo di gioco alla rumena Mihaela Buzarnescu che la precede in classifica di 123 posizioni. Fatali alla svizzera i momenti decisivi della partita. Nel primo set, l’equilibrio si è spezzato nel decimo gioco. Proprio quando la ex numero 7 al mondo ha servito per rimanere nel parziale. Perdere per la prima volta il turno di battuta è costato caro alla Bencic che insieme al break subito ha così consegnato il set. Identica situazione nel secondo. Sotto 4-5 ma al servizio, Belinda Bencic ha annullato tre match point. Il coraggio ha premiato la numero 228 Wta dato che la Buzarnescu ha accusato il colpo e Belinda, consapevole di poterne approfittare e di non avere alternative, ha portato a casa il set e rimesso in discussione una partita che sembrava persa. Lottatissimo anche il terzo. Sotto di un break, la svizzera recupera. Si arriva al 5-5. Chiamata sul 5-6 alla battuta per rimanere nella partita sono ancora sofferenze per la Bencic costretta a salvare altri due match point. L’epilogo è affidato al tie break. Se lo aggiudica Mihaela Buzarnescu che stacca così il pass per le semifinali. Per Belinda Bencic il rammarico di aver tentennato nei punti chiave della partita, ma nonostante ciò la soddisfazione per i quarti di finale nel primo torneo Wta disputato dopo una assenza di sei mesi dal circuito. Prova convincente, invece, per Viktorija Golubic, l’altra giocatrice svizzera ancora in gara. La tennista di Zurigo ha battuto nettamente la svedese Johanna Larsson che ha rimediato solo 4 giochi.

BENE BARBORA STRYCOVA – Vittoria facile per Barbora Strycova che concede quattro soli giochi a Tatjana Maria. Primo set senza storia con la tedesca che porta a casa un solo gioco. Partita comunque piacevole con le due che giocano a tutto campo sfidandosi a suon di volée, passanti e lob. Ha la meglio su ogni fronte Barbora Strycova, velocissima negli spostamenti laterali e in avanti e molto abile nel ribaltare l’inerzia degli scambi. Il copione non cambia nel secondo set. Salva due palle break la tedesca nel secondo gioco, ma nulla può quando il pericolo si ripresenta nel turno di battuta successivo. Break Strycova che gioca ancora più in scioltezza rispetto all’avversaria ormai scoraggiata dal non essere mai riuscita a tenere le redini della partita. In vantaggio 6-1 5-2 la ceca mostra qualche segno di nervosismo per alcuni errori di troppo, ma è questione di pochi minuti. Troppo impari il match che finisce in un’ora e 12 minuti. In semifinale, la Strycova, affronterà Mihaela Buzarnescu.

RYBARIKOVA VINCE IN RIMONTA – Magdalena Rybarikova perde il primo set, ma si riprende e, aiutata anche dall’atteggiamento tattico di Sorana Cirstea, lascia per strada soltanto tre giochi in due set. Sorana Cirstea soffre il rovescio in back di Magdalena Rybarikova e si affida a soluzioni estemporanee. Arriva così il break della slovacca che centra il primo allungo della partita sul 2-0. La Cirstea riordina le idee e mette a punto un piano tattico: insistere sul dritto della Rybarikova e non farsi sopraffare dalla smania di uscire dagli scambi. La pazienza paga e la rumena infila tre giochi di seguito. Ma la fretta si impossessa nuovamente del braccio di Sorana Cirstea e nel settimo gioco Magdalena Rybarikova si riprende il break. La slovacca rovina tutto quando va a servire per il parziale: sul set point commette un doppio fallo e subisce il ritorno della rumena. Gli errori della Rybarikova, la pazienza e la velocità di palla superiore della Cirstea fanno il resto: l’inerzia del set gira ed è la rumena ad aggiudicarsi il parziale: 7-5 in 55 minuti. Nel secondo set Sorana Cirstea cala notevolmente. Il pressing è meno efficace, il back della Rybarikova torna a far male e gli attacchi della rumena per guadagnare campo diventano più leggibili. La slovacca comanda sia al servizio che in risposta (è la Cirstea a perdere tre volte il turno di battuta) e ne scaturisce un veloce 6-2. Sorana Cirstea torna in campo ancora più confusa e meno paziente. Più cerca di liberarsi degli scambi, meno ragiona e sistematicamente sbaglia per prima. Dall’1-1 la rumena esce definitivamente dal match. Cinque giochi consecutivi della slovacca e la testa di serie numero 1 del torneo approda in semifinale. Domani Magdalena Rybarikova se la vedrà con Viktorija Golubic.

Risultati

[Q] M. Buzarnescu b [WC] B. Bencic 6-4 5-7 7-6 (4)

V. Golubic b J. Larsson 6-3 6-1

[2] B. Strycova b [7] T. Maria 6-1 6-3

[1] M. Rybarikova b [5] S. Cirstea 5-7 6-2 6-1

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy