WTA Lussemburgo: avanti Bertens e Parmentier, fuori Haddad Maia

WTA Lussemburgo: avanti Bertens e Parmentier, fuori Haddad Maia

La brasiliana ha perso in tre set contro Larsson. Ai quarti anche Naomi Broady e Monica Puig, che in serata ha eliminato Van Uytvanck.

di Jacopo Crivellari, @JacoCrivellari

Molta carne al fuoco nel mercoledì di tennis del Granducato di Lussemburgo, dove si sta svolgendo il BGL BNP Paribus Open. Oggi erano in programma tutti i match di ottavi di finale, che la testa di serie numero due Kiki Bertens (la più alta rimasta nel torneo, dopo l’eliminazione al primo turno di Angelique Kerber) ha superato anche grazie al ritiro della sua avversaria odierna, la tedesca Andrea Petkovic. Comunque, la tennista olandese aveva già vinto il primo set con un netto 6-2.

Accede ai quarti anche Pauline Parmentier, che oggi aveva di fronte a sé la pericolosa Cepede, della quale si è liberata in due set e un’ora e mezza di gioco; la francese, nel primo set, ha dovuto recuperare un break di svantaggio, per poi passare in vantaggio e farsi nuovamente recuperare, finche sul 5-5 ha strappato il servizio definitivo per le sorti del set alla paraguaiana, che nel secondo parziale è crollata. Solo un game, infatti, conquistato dalla Cepede nella seconda frazione, in cui ha vinto la miseria di tre punti in risposta e ha realizzato solo il 42 percento di punti con la prima. Parmentier, nel suo match di quarti di finale, sfiderà Johanna Larsson. La svedese, al termine di una partita durata due ore e venti minuti, si è imposta in tre set sulla più quotata avversaria Beatriz Haddad Maia, sovvertendo i pronostici della vigilia. Larsson aveva perso il primo set, ma ha vinto in rimonta pareggiando i conti con un tie-break nella seconda frazione e poi con un secco 6-2 nella terza e decisiva. Le due tenniste si erano già sfidate al torneo di Bol di quest’anno, e a trionfare era stata, in quell’occasione, la brasiliana. Con la vittoria di oggi, Johanna ha dunque pareggiato i conti negli head-to-head.

La numero 69 del mondo Monica Puig continua la sua corsa in Lussemburgo grazie alla vittoria in due set tiratissimi contro Alison Van Uytvanck. Anche le previsioni davano questo match come uno tra i più equilibrati di giornata, e infatti la portoricana è passata grazie ad una vittoria in due set entrambi finiti al gioco decisivo. Nei due tie-break, comunque, Puig è stata brava a non concedere nemmeno una cianche all’avversaria, lasciandole solo tre punti in tutto. Ai quarti, la tennista di San Juan sfiderà Naomi Broady, sorella di Liam; oggi, l’inglese, ha vinto in tre parziali contro Sabine Lisicki, che aveva già battuto nel torneo di Kuala Lumpur del 2016.

Giocherà i quarti di finale anche la testa di serie numero cinque del torneo Elise Mertens, che si è liberata in tre set dal punteggio piuttosto largo di Brengle. La tennista belga, dopo aver vinto 6-2 il primo parziale, ha perso il secondo con un nettissimo 6-0; nel terzo set ha ritrovato i lumi della ragione (e del tennis) e ha rifilato un 6-3 alla statunitense, con cui si è guadagnata il pass per i quarti.

WTA Lussemburgo, ottavi di finale: 

E. Mertens b. M. Brengle 6-2 0-6 6-3

H. Watson b. A. Kontaveit 6-4 6-4

C. Witthoeft b. E. Rodina 6-2 6-3

J. Larsson b. Haddad Maia 3-6 7-6(5) 6-2

P. Parmentier b. V. Cepede 7-5 6-1

K. Bertens b. A. Petkovic 6-2 2-1 (rit.)

N. Broady b. S. Lisicki 4-6 7-5 6-3

M. Puig b. A. Van Uytvank 7-6(2) 7-6(1)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy