Wta Madrid: Sharapova e Serena le prime due semifinaliste, avanzano anche Kvitova e Kuznetsova

Wta Madrid: Sharapova e Serena le prime due semifinaliste, avanzano anche Kvitova e Kuznetsova

L’incontro più interessante di giornata in campo femminile ha visto sfidarsi Maria Sharapova e Caroline Wozniacki per un remake del match vinto dalla danese a Singapore lo scorso anno. Questa volta però a trionfare è Maria Sharapova con lo score di 6-1 3-6 6-3, brava a recuperare un break di svantaggio nel terzo set. Grande tennis quello espresso dalle due tenniste, anche se c’è da sottolineare la discontinuità  della siberiana, autrice di 32 vincenti a fronte di  38 errori. Continua dunque la corsa della campionessa in carica del torneo spagnolo, che se la dovrà vedere con la connazionale Kuznetsova. 

sharapova-ottavi-wta-madrid-2015

Masha parte nel migliore dei modi, comandando gli scambi e non lasciando scampo alla danese, costretta a remare da una parte all’altra del campo. Troppa la velocità di palla della n.3 del seeding, abile a sfruttare il campo in ogni sua parte. Impeccabile anche al servizio la russa ( 63% di punti conquistati con la prima e 73% con la seconda palla). Quando il match sembra scappare via per la Wozniacki, sotto di un break anche nel secondo set, la Sharapova cala un pò di intensità, permettendo ad una danese più propositiva di rientrare.

Il rovescio della n.5 del seeding inizia ad essere penetrante, la Sharapova in difficoltà perde il servizio nell’ottavo gioco, compiendo un doppio fallo sulla palla break. Nessun problema per Caroline, che si aggiudica il secondo set, tenendo la battuta a 15.  La finalista di Melbourne continua a commettere errori per tentare di sfondare il muro in difesa della Wozniacki, che sull’1-1 piazza il break dopo essere stata in vantaggio per 0-40. Maria però non si disunisce, con la determinazione che la contraddistingue recupera il break, ritrovando improvvisamente il suo gioco.

Niente da fare per la finalista di Stoccarda, costretta a cedere la battuta sul 4-3. Maria continua a martellare da fondo con grande  precisione aggiudicandosi un incontro tutt’altro che facile al primo match point utile. Maria se riuscirà  ad imporsi in semifinale, riconquisterebbe il secondo posto della classifica, a discapito di quella Simona Halep che l’aveva superata dopo il torneo tedesco.
DSC00948
Dopo una battaglia epica in cui è successo veramente di tutto, Svetlana Kuznetsova ottiene il pass per le semifinali. La russa annulla due match point a Lucie Safarova, imponendosi con lo score di 5-7 7-6(5) 7-6(3). Disastro della ceca, che si è trovata in vantaggio 5-2 nel tie-break del secondo set, prima di cedere i successivi 5 punti. La tennista di Brno ha anche servito per il match sul 5-4, procurandosi due occasioni per chiudere. La prima svanisce a causa di un rovescio lungo linea sbagliato, mentre la seconda con coraggio viene annullata da una risposta vincente con il dritto di Svetlana.

Alla fine a pagare è il grande cuore della russa,  talmente stremata dalle fatiche di ieri e di oggi che non ha avuto nemmeno la forza di esultare. Prima semifinale della carriera in quel di Madrid per la n.29 del ranking, capace di restare fredda e concentrata nei momenti clou degli incontri.

_82814770_serena.body.reuters

Subito dopo Maria Sharapova ul Manolo Santana è scesa in campo Serena Williams, reduce dal combattutissimo match di ieri contro Vika Azarenka. Nessun problema per la n.1 del mondo e campionessa a Madrid nel 2012 e 2013, contro quella Carla Suarez Navarro, già sconfitta a Miami. I 43 vincenti messi a referto dall’americana contro appena i 12 della spagnola non fanno altro che mostrare l’andamento di un match senza storia.

Troppa la differenza della velocità di palla delle due tenniste, con la Williams che non ha mai perso il servizio. Ventisettesima vittoria su altrettanti match per la numero 1 del mondo, a caccia del terzo titolo sui campi del Mutua Madrid Open. L’avversaria della n.1 del mondo sarà la campionessa di Wimbledon Petra Kvitova. La ceca ha infatti liquidato con lo score di 7-5 6-3 la sorpresa Begu, guadagnandosi la sfida con Serena come lo scorso anno. Dopo un primo set molto lottato, alla tennista di Bilovec è bastato tenere sotto controllo la situazione, riuscendoci nel migliore dei modi visti i soli 2 punti persi al servizio nel secondo set. Terza semifinale a Madrid per Petra, a caccia dell’impresa contro la statunitense. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy