Wta Miami: avanzano Kerber e Venus Williams. Ok anche Halep e Kuznetsova

Wta Miami: avanzano Kerber e Venus Williams. Ok anche Halep e Kuznetsova

In Florida, la tedesca Kerber ha superato in un match molto tirato l’ottima Rogers, che ha ceduto solo dopo 90 minuti. Hanno vinto piuttosto facilmente le veterane Kuznetsova e Venus Williams, molto a loro agio su questi campi, mentre ha dovuto faticare Sam Stosur. Ottima prova di Johanna Konta, al contrario Goerges si è fatta sorprendere da Ozaki, che l’ha sconfitta in due parziali.

Commenta per primo!

Continua la sua marcia la prima forza del seeding, Angie Kerber, che oggi ha sconfitto l’americana Rogers. Il match è stato, come si poteva prevedere, fin dall’inizio molto equilibrato e tirato, e la tedesca è stata molto abile a sfruttare le occasioni che le sono capitate, ma non solo: nel primo set, infatti, la tennista di Brema è riuscita a recuperare uno svantaggio di 30, incamerando 5 giochi di fila e chiudendo, con il punteggio di 64, un set nel quale la differenza l’ha fatta la seconda di servizio della tedesca, maggiormente efficace rispetto a quella della sua avversaria, sulla quale Kerber ha vinto più della metà dei punti. Nel secondo parziale, la musica non è cambiata e l’equilibrio ha regnato per molto tempo, nonostante la presenza di qualche break messo a segno, ma vanificato nel game successivo. In un set dove la numero uno al mondo è stata molto incisiva con la prima di servizio, la svolta è arrivata nell’undicesimo gioco, quando la tedesca ha piazzato un break a 15 e si è avviata verso la vittoria dell’incontro, arrivata nel gioco successivo, il quale ha consegnato alla Kerber una vittoria meritata, malgrado un’ottima prestazione dell’avversaria Rogers, che ha dato battaglia fino all’ultimo punto, ma non è bastato.

Kerber 2017

OK LE VETERANE KUZNETSOVA E VENUS – Ottima prova delle veterane Kuznetsova e Venus Williams, le quali, senza particolari patemi, hanno conquistato un posto negli ottavi di finale. La tennista russa, reduce dalla finale ad Indian Wells, ha superato con il punteggio di 64 62 l’ostica Townsend, qualificata che aveva estromesso dal torneo Roberta Vinci. La tds 7 è partita un po’ a rilento, cedendo la battuta nel primo gioco e non riuscendo ad entrare pienamente in partita fino al 42, quando ha portato a casa 4 games consecutivi, strappando ben 2 volte il servizio all’americana e facendo suo il set in 44 minuti. Nel secondo parziale, invece, la russa ha amministrato in un’ottima maniera il vantaggio ottenuto grazie al break conquistato nel primo gioco e di fatto non ha mai rischiato, se non quando si è trovata ad annullare una palla break nel terzo game. La russa ha poi sottratto una seconda volta la battuta all’avversaria, nell’ottavo gioco, ed ha potuto vincere il set ed il match, per un totale di un’ora e 20 minuti, che le hanno consentito di accedere agli ottavi di finale. Ancora meno faticoso è stato l’impegno della più grande delle sorelle Williams, che oggi incontrava sulla sua strada la rumena Tig. Il match si è concluso con lo score di 63 60, e c’è da dire che rappresenta molto bene la differenza sostanziale tra queste due giocatrici, le quali hanno una palla completamente diversa e le percentuali lo dimostrano: l’americana è stata pressochè impeccabile con la prima di servizio, mentre ha mostrato qualche lacuna sulla seconda, pagata tra l’altro con un break subito nel primo set; la tennista di Bucarest è stata invece molto fallosa, come testimoniano gli otto doppi falli, ma soprattutto è stata impalpabile con la seconda, sulla quale ha vinto solo 2 punti su ben 17 a dispozione.

BENE KONTA, SORRIDE A META’ L’ORIENTE – Vince e convince anche Johanna Konta, che, nella giornata odierna, ha spazzato via la francese Parmentier, vincitrice di soli 4 games. Il match è stato fin da subito piuttosto a senso unico, ma ciò che fa spavento, al di là del risultato, sono i numeri che l’inglese ha avuto al servizio, dove, ad eccezione del primo gioco, non ha mai perso più di un punto nel singolo game. Nel primo parziale, la tennista di Cucq ha cominciato a tentennare al servizio nel quinto game, quando ha dovuto annullare una delicata palla break, ma ha ceduto definitivamente nel successivo turno di battuta, caratterizzato da due palle break, che Konta ha provato a convertire per portare a casa il break. Proprio la seconda chance è stata quella decisiva e la tennista residente ad Eastbourne non ha incontrato ulteriori difficoltà per vincere il parziale 64. Nel secondo set, clamorosamente, l’attuale numero 57 al mondo ha mollato la presa ed è riuscita a conquistare solamente 5 punti, dei quali due al servizio, ma che non hanno potuto evitare un pesante 60, che ha così messo fine al torneo della francese, ma ha permesso alla tds 10 di andare avanti. Può sorridere, ma non completamente il continente orientale, quest’oggi rappresentato dalla nipponica Ozaki e dalla cinese Peng. Entrambe le giocatrici hanno lottato fino alla fine, ma solo una è stata abile a conquistare il match approdando agli ottavi. Stiamo parlando di Risa Ozaki, che ha battuto in due parziali tirati la tedesca Goerges. La tennista del Giappone, la quale ha dovuto superare le qualificazioni per approdare nel main draw, è partita meglio della sua avversaria, ma non è comunque riuscita a sfruttare un vantaggio di 41 prima e di due palle set sul 54 poi, ritrovandosi costretta a giocare il tie-break; l’attuale numero 87 del ranking, però, non ha minimamente mollato ed è stata molto brava nei momenti decisivi, soprattutto quando ha strappato alla tedesca il mini-break decisivo che le ha permesso di vincere 75. Nel secondo set, la tennista di Bad Oldesloe ha cercato di emulare quanto fatto dalla sua avversaria nella prima frazione ed ha conquistato un break, acquisendo un buon vantaggio, che però è stato subito vanificato dalla nipponica, la quale ha messo a segno ben 4 games consecutivi ed ha quindi fatto un enorme balzo in avanti per conquistare un match, finito con lo score di 76 (5) 63 pochi minuti dopo. L’altra tennista asiatica impegnata è stata Shuai Peng, che è stata sconfitta in rimonta dall’esperta Stosur. Nel primo parziale, ha giocato molto meglio la cinese che, dopo un break conquistato in apertura, ha chiuso 64 al quinto set point. Nel set successivo, invece, è stata l’australiana a spingere e, dopo due turni di servizio su tre nei quali la tennista di Hunan aveva concesso palle break, il break è finalmente arrivato nell’ottavo gioco, che ha consegnato a Stosur la vittoria del parziale e quindi un terzo set tutto da giocare alla pari. Nella frazione decisiva, i primi giochi sono stati caratterizzati da molte palle break, ma comunque non ci sono stati troppi capovolgimenti di fronte che ne hanno condizionato l’esito. Giunti dunque su un punteggio di parità sul 5 pari, l’aussie originaria di Brisbane ha piazzato l’allungo decisivo ed ha portato a casa un match molto lottato, ma meritatamente vinto 75 al terzo.

Wta Miami- Terzo turno

(1) A Kerber d S Rogers 64 75

(Q) R Ozaki d J Goerges 76 (5) 63

(11) V Williams d (Q) P Tig 63 60

(7) S Kuznetsova d (Q) T Townsend 63 62

(14) S Stosur d S Peng 46 63 75

(10) J Konta d P Parmentier 64 60

L. Arruabarrena b. M.Keys 7-5 7-5

S. Halep b. A. Kontaveit 6-3 6-0

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy