Wta Miami: disastro Vinci, Halep e Muguruza che rischio!

Wta Miami: disastro Vinci, Halep e Muguruza che rischio!

Riesce l’impresa a Taylor Townsend che supera in due set un’irriconoscibile Roberta Vinci. Solo 5 i game portati a casa dalla tennista tarantina

6 commenti

Partita dai bei presupposti quella tra Roberta Vinci e Taylor Townsend, con entrambe le giocatrici abili rifintirici sia a fondo che a rete, l’americana mancina, l’italiana classica destrorsa. Match che esordisce positivamente per Roberta Vinci, capace di strappare già al primo turno la battuta alla sua avversaria, dopo un game ai vantaggi. Arriva, però, il controbreak immediato con l’americana spesso propositiva e non passiva nel gioco. Ancora break due game più tardi, con l’italiana che appare disorientata dall’anomalo gioco di Townsend, che non lascia esprimere all’italiana un gioco all’altezza della situazione. La tendenza non sembra cambiare, e dopo aver ceduto nuovamente la battuta, dopo esser riuscita ad accorciare le distanze, si arrende con un netto 6-3 in favore dell’americana.

KAPUTT VINCI – Nel secondo set interruzione per pioggia nel primo game, ma ciò non inficia sul rendimento al servizio al rientro in campo di Vinci. Il suo diritto traballino, però, non le permette di essere competitiva in risposta e cede poi a zero il suo game di battuta successivo. Immediato controbreak, grazie ad alcuni errori dell’avversaria, che rimane comunque in partita, riuscendo a prendere di nuovo le distanze. Nel settimo gioco arriva un altro break per la statunitense, che ora ha l’opportunità di servire per il match. Ebbene, Townsend non fallisce, portando a casa una vittoria importante contro una Vinci, oggi decisamente appannata e che non ha disputato una partita all’altezza delle aspettative.

FATICA HALEP – Rischia grosso Simona Halep contro un’intraprendente Osaka. La rumena, numero 3 del seeding non è al meglio della condizione fisica da diversi mesi e lo dimostra anche quest’oggi. Dopo un primo set molto equilibrato deciso da solo un break ottenuto nel nono game in favore della tennista di Costanza, nel secondo parziale le cose cambiano, anche grazie all’interruzione per pioggia. Osaka approfitta della pausa per schiarirsi le idee e al rientro in campo trova un inaspettato break a zero. Halep completamente nel pallone, che finisce per andare sotto 4-0 in pochi minuti. Troppo tardi quando cerca di rientrare in pista con un break, visto che la giapponese riesce a chiudere per 6-2. Nel terzo set è il terzo game quello chiave, dove Simona Halep riesce a trovare un break dopo un tira e molla ai vantaggi. Controbreak immediato per Osaka, ma subito dopo un altro break finisce per condannarla alla sconfitta.

GLI ALTRI MATCH – Vittoria in scioltezza per Madison Keys, che lascia appena tre game a una Golubic che poco ha potuto contro la furia della statunitense. Vittoria in rimonta per Pauline Parmentier, che dopo aver perduto il primo set al tie-break mette in campo un tennis a dir poco esplosivo, lasciando a Babos appena tre game nei successivi due set. Rimonte anche per Muguruza e Tomljanovic. La spagnola dopo aver subito un bagel da McHale nel primo set riesce a rientrare in partita, fino a conquistare l’accesso al turno successivo. Per Tomljanovic vittoria su Vesnina, che la tredicesima testa di serie si era aggiudicata il primo set per 6-3.

[3] S. Halep b. N. Osaka 6-4 2-6 6-3
[Q] T. Townsend b. [25] R. Vinci 6-3 6-2
P. Parmentier b.[24] T. Babos 6-7(2) 6-2 6-0
[WC] A. Tomljanovic b. [13] E. Vesnina 3-6 6-4 7-5
[6] G. Muguruza b. C. McHale 0-6 7-6(6) 6-4
S. Cirstea b. [19] A. Sevastova 7-6(4) 3-6 6-3
[7] S. Kuznetsova b. M. Minella 6-2 6-2

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giovanni Accardi - 7 mesi fa

    vergogna perdere contro una che è un peso massimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Carmine Ferrara - 7 mesi fa

    Roberta irriconoscibile. Peccato offuscare una bella carriera con prestazioni simili che ormai sembrano essere diventate una costante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele Sernacchioli - 7 mesi fa

    io mi vergognerei come un cane alla fine di una partita simile…fossi stato uno spettatore le avrei tirato una busta di piscio…se non hai voglia di giocare stai a casa…e i soldi li fai prendere a chi ci mette un briciolo di amore…cesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paolo Valerioti - 7 mesi fa

    Diciamo che dono ormai tutte al capolinea,Vinci,Errani,Schiavone,grazie di tutto ragazze,ma ormai siamo ai titoli di coda,purtroppo !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Mauro Assiemi - 7 mesi fa

    Prestazione vergognosa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giorgio Zimbaro - 7 mesi fa

    Un pensierino al ritiro io comincerei a farlo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy