Wta Miami: fuori Camila Giorgi. Naomi Osaka travolge Serena Williams

Wta Miami: fuori Camila Giorgi. Naomi Osaka travolge Serena Williams

Niente da fare per Camila Giorgi. La tennista azzurra è stata battuta in due set da Donna Vekic. Avvio disastroso con bagel incassato dall’azzurra. Qualche segnale di ripresa nel secondo parziale, nel quale la Giorgi è stata a due punti dal set. Dopo aver mancato l’opportunità, la tennista di Macerata ha ceduto di schianto. Naomi Osaka in due set su Serena Williams. Avanzano al secondo turno Sabalenka e Martic.

di Monica Tola

ELIMINATA CAMILA GIORGI – Sconfitta in due set per Camila Giorgi, al rientro dopo uno stop forzato a causa di uno stiramento. Opposta a Donna Vekic la tennista di Macerata ha giocato un primo set disastroso. Qualche segnale di ripresa nel secondo, ma non è stato sufficiente per mettere in difficoltà la croata. C’è poco da aggiungere davanti a dati che dicono tutto, a cominciare dal primo set. Bagel per Donna Vekic in 20 minuti. Appena 6 punti conquistati da Camila Giorgi, che ci ha messo tanto del proprio con una mole di gratuiti: dalle palle morte in rete ai dritti e rovesci finiti metri fuori. La tennista croata ha destabilizzato l’azzurra con il servizio esterno e costruendosi i punti per poi chiudere con una accelerazione di dritto. Pessimo set anche al servizio per Camila Giorgi: due doppi falli, tre punti portati a casa con la prima e zero con la seconda. La tennista di Macerata subito in difficoltà nel secondo set. Nonostante Camila Giorgi avesse finalmente cancellato lo zero dal tabellino, aggiudicandosi il primo gioco del parziale e tenendo per la prima volta un turno di servizio, il break lo ha concesso nel terzo game. E a zero. 2-1 e la croata in battuta che ha allungato fino al 4-2. Il settimo gioco ha segnato l’ingresso in partita di Camila Giorgi: i colpi hanno cominciato a funzionare, compreso quel dritto che tanto era mancato e Donna Vekic ha avuto un passaggio a vuoto. Sul 4-3 e servizio, la croata non ha piazzato una prima in campo e con un doppio fallo ha impacchettato il break che ha propiziato l’aggancio dell’azzurra sul 4-4. E’ stata però una Giorgi che ha giocato a sprazzi. Prima ha centrato il sorpasso sul 5-4 e quando Donna Vekic è andata in battuta per rimanere nel set, Camila ha sprecato una ghiottissima occasione. Con la croata in battuta e sotto 0-30, l’azzurra ha ricominciato a sbagliare. L’opportunità fallita è stata il colpo di grazia per la Giorgi. Break a zero consegnato appena dopo e 6-5 e servizio per Donna Vekic. Camila Giorgi che aveva già gettato la spugna si è consegnata al primo match point croato.

NAOMI OSAKA TRAVOLGE SERENA WILLIAMS – La partita di Serena Williams è tutta in una espressione della ex numero 1 del mondo: a match ormai compromesso, quando era sotto un set e un break, la tennista americana ha scosso la testa come a dire: “Cosa devo fare per portare a casa un punto. I miracoli”. La Williams aveva appena tirato un rovescio fulminante che si è stampato sulla linea. Naomi Osaka ha gestito senza problemi un incontro che c’è stato fino al 3-2 Williams nel primo set. A seguire uno score di 10 giochi a 2 per la nipponica. In punteggio, un severo 6-3 6-2 in un’ora e 17 minuti. Serena certamente da rivedere e ancora lontana dalla giocatrice dei giorni migliori. Questo senza sminuire la prestazione di Naomi Osaka che è scesa in campo consapevole di non dover disputare una partita, ma la partita. Di fronte a lei, l’idolo, la fonte di ispirazione. Per questo la fresca campionessa di Indian Wells ha iniziato contratta, ma è durato poco. Giusto il tempo di salvare una palla break nel secondo gioco del primo set e via è partita in una progressione che ha consumato una fallosissima Serena Williams. La campionessa americana ha praticamente giocato senza il supporto del servizio: 53% di prime in campo e appena il 31% dei punti raccolti con la seconda. 28 i gratuiti. Troppi gli errori se rapportati al numero di game disputati (17). Il primo set è sfuggito di mano a Serena nel settimo gioco: poche prime in campo e Naomi Osaka ne ha approfittato per giganteggiare in risposta. 4-3 e servizio per la nipponica, che ha chiuso 6-3, con un nono game praticamente perfetto. Serena Williams era in battuta e avanti 40-0. Quel gioco non lo ha semplicemente perso: è stata la nipponica a prenderselo a suon di vincenti impressionanti. Naomi Osaka ha esposto tutto il campionario balistico da ogni posizione del campo: angoli impossibili di rovescio, lungolinea a tutto braccio con entrambi i fondamentali che hanno lasciato immobile la Williams. Osaka in totale controllo anche nel secondo parziale. Serena Williams ha limitato la velocità della prima per evitare di ricorrere alla seconda, ma il risultato non è cambiato. Palla break salvata nel secondo gioco e turno in battuta ceduto nel quarto, per il 3-1 giapponese. Il servizio, invece, ha funzionato a meraviglia dalle parti di Naomi Osaka. La numero 22 del mondo è stata capace di annichilire la Williams con quattro aces messi a segno in uno stesso game (per la cronaca, il terzo gioco del secondo set). Serena non è riuscita a impostare una reazione. Fin troppo rinunciataria, o forse rassegnata dopo aver subito il break, ha ceduto il secondo (quello fatale) nell’ottavo gioco, quando sotto 2-5 è andata a servire per rimanere nel torneo.

LE ALTRE PARTITE – Facile affermazione di Aryna Sabalenka su Madison Brengle. La bielorussa al secondo turno se la vedrà con Petra Kvitova. Prosegue il cammino di Danielle Collins, la tennista statunitense che è stata una delle sorprese a Indian Wells e che a Miami ha giocato le qualificazioni, non smette di stupire: con un perentorio doppio 6-1 si è sbarazzata di Irina-Camelia Begu. Vittoria anche per Oceane Dodin, ripescata come lucky loser, che ha avuto la meglio in tre set su Veronica Cepede-Royg. Nei derby tra qualificate Natalia Vikhliantseva ha eliminato Rebecca Peterson, mentre Andrea Petkovic ha conceso appena due giochi (con bagel nel secondo set) a Polona Hercog. Nel terzo match tra qualificate, Sofia Kenin ha rifilato un doppio 6-4 alla svizzera Stefanie Voegele. Sconfitta anche per l’altra tennista elvetica impegnata nella sessione serale: Viktorija Golubic ha ceduto in tre set (dopo aver servito per il match) a Varvara Lepchenko. Buona la prima per Petra Martic, la tennista croata ha piegato in due set Lauren Davis.

Risultati:

N. Osaka b [WC] S. Williams 6-2 6-3

[Q] D. Collins b I. Begu 6-1 6-1

[LL] O. Dodin b V. Cepede Royg 6-4 6-7 (3) 6-3

[Q] N. Vikhliyantseva b [Q] R. Peterson 7-5 6-1

V. Lepchenko b [Q] V. Golubic 6-4 5-7 7-5

A. Sabalenka b M. Brengle 6-1 6-4

[Q] A. Petkovic b [Q] P. Hercog 6-2 6-0

[Q] S. Kenin b [Q] S. Voegele 6-4 6-4

D. Vekic b C. Giorgi 6-0 7-5

P. Martic b L. Davis 6-1 7-5

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Osaka da paura……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Massimo Mangiarotti - 9 mesi fa

    Ormai sei da tornei Challenge. Lascia perdere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Prevedibile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Mark Otto - 9 mesi fa

    Date un cervello a questa giocatrice.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy