Wta Miami: Osaka si arrende a Svitolina, avanti Kvitova e Konta

Wta Miami: Osaka si arrende a Svitolina, avanti Kvitova e Konta

La campionessa di Indian Wells esce sconfitta per mano di Elina Svitolina, che si impone in due set. Avanti a fatica Kvitova, mentre Konta doma Flipkens. Crollano Vandeweghe, Vesnina e Kontaveit.

di Antonio Sepe

ELIMINATA OSAKA- Si ferma la striscia di vittorie consecutive della tennista giapponese, Naomi Osaka, che dopo un incredibile exploit fatto registrare a Indian Wells, dove si è spinta fino alla vittoria finale, quest’oggi ha perso contro Elina Svitolina. La classe 1997, che al primo turno aveva superato Serena Williams, non è riuscita a ripetersi nella giornata odierna, pagando un po’ la stanchezza ma anche la caratura dell’avversaria, numero 4 delle classifiche e tutt’altro che semplice da affrontare. Nel primo set c’è stato parecchio equilibrio e, nonostante il servizio non abbia aiutato molto la Osaka, abbastanza fallosa ed incostante, il 6-4 finale deriva da un break decisivo messo a segno dalla tennista ucraina nel settimo gioco. La Svitolina è stata davvero solida con il servizio ed anche in risposta ha dato prova di un’enorme aggressività, che seppur non palesata troppo nel primo parziale, nel secondo ha dato i suoi frutti, complice un calo della sua avversaria. Nella seconda frazione di gioco, la tds 4 ha dominato la sua avversaria, scappando subito sul 4-0 e dunque con due break di vantaggio, per poi amministrare il vantaggio fino al 6-2 che ha chiuso i giochi dopo un’ora e 23 minuti di gioco. Al prossimo turno la Svitolina troverà la Gavrilova, mentre per quanto riguarda la tennista nipponica, nonostante la sconfitta odierna, quanto di buono fatto resta invariato e non è certo una prestazione al di sotto delle aspettative a renderla una meteora. 

(O)K-K: Approdano al terzo turno Petra Kvitova e Johanna Konta. Seppur con dopo due match completamente diversi, entrambe le giocatrici hanno dato prova di una buona tenuta fisica e mentale, riuscendo a conquistare la vittoria e proseguendo il loro cammino nel torneo. La tennista ceca ha prevalso in tre set sulla Sabalenka, che le ha tenuto testa per circa due ore ma poi è crollata; nel primo set, Petra ha sprecato due set point sul 5-3, però l’occasione le si è ripresentata sul 6-5 e questa volta non ha fallito. Nel secondo parziale, invece, la bielorussa si è portata avanti fin da subito ed ha agevolmente chiuso 6-3, mentre nel set decisivo, il break che ha fatto la differenza è arrivato nel sesto gioco e la Kvitova ha poi amministrato il vantaggio chiudendo 6-3. Sul match point c’è stato tempo anche per un clamoroso errore dell’arbitro, che ha giudicato buono un servizio nettamente fuori della ceca e, dato che la Sabalenka aveva terminato i challenge a disposizione, non c’è stato nulla da fare se non decretare la fine dell’incontro. Più semplice il compito per la detentrice del torneo, Johanna Konta, che ha superato in poco meno di un’ora e mezza la belga Flipkens. Nel primo set, la tennista britannica ha piazzato il break decisivo sul 3 pari ed ha poi chiuso 6-4, mentre nel secondo parziale, la differenza tra le due giocatrici si è ampliata con il passare dei games e la Konta è arrivata a chiudere 6-3, grazie a due break negli ultimi 5 giochi. Petra-Kvitova

ALTRI MATCH- Nei restanti incontri, crollano molti pezzi grossi, tra cui le tds Vesnina, Kontaveit, Zhang e Vandeweghe. Beneficiano di ciò Donna Vedic e Danielle Collins, entrambe in tre set, e la Sakkari e la Haddad Maia, che hanno dominato, aggiudicandosi l’incontro in due parziali piuttosto rapidi. Vittorie anche per le australiane Barty, sulla Liu, e Gavrilova, sulla Petkovic.

Wta Miami – Secondo turno

Barty d Liu 60 76

Svitolina d Osaka 62 64

Vekic d Vesnina 63 67 61

Kvitova d Sabalenka 75 36 63

Haddad Maia d Zhang 63 62

Gavrilova d Petkovic 76 64

Collins d Vandeweghe 63 16 61

Konta d Flipkens 64 61

Sakkari d Kontaveit 64 61

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy