Wta Mosca e Nanchang: in Russia Tamara Zidansek elimina Daria Kasatkina

Wta Mosca e Nanchang: in Russia Tamara Zidansek elimina Daria Kasatkina

A Mosca la slovena Tamara Zidansek elimina la testa di serie numero 2 del torneo, Daria Kastkina. Prestazione pessima della tennista russa. Quarti di finale anche per Anastasija Sevastova (che ha dominato per un set e mezzo e poi rischiato di perdere il match che l’ha opposta alla lucky loser Irina Bara), Aliaksandra Sasnovich e Laura Siegemund. A Nanchang avanza Magda Linette.

di Monica Tola

L’International di Mosca è sempre più il torneo delle sorprese e degli exploit delle giovanissime. Dopo le diciassettenni Olga Danilovic e Anastasia Potapova, che ieri hanno staccato il pass per i quarti di finale, oggi la ventenne Tamara Zidansek ha eliminato Daria Kasatkina, numero 13 del mondo e seconda testa di serie. Quarti di finale centrati anche da Anastasija Sevastova, Laura Siegemund e Aliaksandra Sasnovich. A Nanchang, si sono disputati gli ottavi della parte bassa del tabellone. Avanzano Xun, Zheng, Liu e Magda Linette.

WTA MOSCA

DISASTRO KASATKINA, SI SALVA SEVASTOVA – Giornata da dimenticare per Daria Kasatkina, numero due del seeding, che è stata eliminata da Tamara Zidansek, ventenne slovena e numero 90 Wta. Partita tutt’altro che bella, frammentata da continui errori e 18 break su 28 giochi disputati. Daria Kasatkina ha avuto grossi problemi al servizio: 10 doppi falli, dei quali 7 nel primo set. Proprio nella prima frazione la tennista di Togliatti (che ha messo in campo appena il 42% di prime e raccolto il 14% dei punti quando è dovuta ricorrere alla seconda) ha scelto i momenti peggiori per sprecare. Tre doppi falli nell’ottavo gioco del primo parziale, sono costati alla russa il break che ha mandato la Zidansek sul 5-3 e battuta. All’apatica Kasatkina odierna non ha giovato che Tamara Zidansek restituisse immediatamente il break, chiudendo un game orribile a sua volta con un doppio fallo. La numero 13 del mondo si è superata, nel male ovviamente, quando sotto 4-5 è andata a servire per pareggiare i conti e ha consegnato il set. In che modo? Con un doppio fallo. Alla fine del secondo parziale, dominato da Daria Kasatkina (6-2), tutto lasciava pensare che la tennista di Togliatti avesse avuto un passaggio a vuoto nel primo e poi trovato la continuità per avere la meglio sulla più inesperta avversaria. E’ stata semplicemente una impressione e perdipiù errata. Il terzo set ha seguito lo stesso copione del primo. Errori su errori da parte di entrambe a spezzettare le belle giocate e ogni filo conduttore tattico del match. Di certo c’è che Tamara Zidansek ha giocato senza timori reverenziali ed è rimasta sempre in scia, incollata a Dasha. Anche la terza frazione è stata la sagra dei break e controbreak. Ben 7 turni di servizio ceduti su dieci games disputati. Tamara Zidansek per tre volte si è trovata sotto e in altrettante occasioni ha recuperato. Per la slovena sembrava finita quando Daria Kasatkina, complice una Zidansek che aveva perso le misure dei colpi, si è issata sul 4-3 e servizio. In quel momento si è invece chiuso il torneo della Kasatkina: la tennista russa è sparita dal campo e Tamara Zidansek con uno score di 12 punti a 1, ha firmato il 6-4 e portato a casa lo scalpo più importante della carriera. Domani la slovena affronterà Laura Siegemund. La tedesca ha annientato Kateryna Kozlova, che ha incassato un 6-0 6-3.

Altra Prestazione altalenante e secondo salvataggio in extremis (su due partite) per Anastasija Sevastova. La lettone ha dominato per un set e mezzo, rifilando a Irina Bara un 6-2, 3-0, si è presa una pausa e ha rischiato di perdere il match. La numero 20 del mondo ha fatto ricorso all’esperienza e alla capacità di esprimere il gioco migliore nei momenti critici per avere la meglio sulla tennista rumena. Anastasija Sevastova avrebbe potuto chiudere in due set. Proprio nella seconda frazione ha servito due volte per il match ed è stata punita per aver dilapidato un vantaggio così consistente. Irina Bara ha allungato il secondo set al tie-break, si è imposta nel jeu décisif ed è scappata via nel terzo: 2-0 per la lucky loser rumena, numero 140 Wta. Anastasija Sevastova, non aspettava altro che il braccino dell’avversaria per tornare a giocare in scioltezza: striscia di 6 giochi a 2 per la lettone e quarti di finale, domani contro Aliaksandra Sasnovich. La bielorussa (testa di serie numero 5) si è imposta in due set su Evgeniya Rodina.

Risultati – Secondo Turno:

[3] A. Sevastova b [LL] I. Bara 6-2 6-7 (5) 6-4

[5] A. Sasnovich b E. Rodina 7-5 6-2

L. Siegemund b K. Kozlova 6-0 6-3

T. Zidansek b [2] D. Kasatkina 6-4 2-6 6-4

WTA NANCHANG

Risultati – Secondo Turno:

[Q] F. Xun b J. Lu 6-4 7-5

[6] S. Zheng b [Q] K. Thandi 6-4 6-0

[3] M. Linette b E. Hozumi 6-3 7-5

F. Liu b [8] X. Han 6-3 6-3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy